×
×
☰ MENU
☰ MENU

Bologna e gli anni di piombo

Bologna e gli anni di piombo

Bologna, negli anni ’70, fu al centro della cosidetta stagione degli anni di piombo. Un libro ricostruisce quegli eventi, dall’uccisione dello studente di Lotta Continua Francesco Lorusso cui seguì una vera e propria guerriglia urbana affrontata dal governo con l’invio di mezzi corazzati nel centro città ( la prima volta dal 1945) alla morte di Graziella Fava nell’attentato alla sede dell’Associazione stampa Emilia Romagna. “La vetrina infranta. La violenza politica a Bologna negli anni del terrorismo rosso,1974-1979”(Introduzione di Mirco Dondi, Pendragon Editore), autore lo storico Luca Pastore, sarà oggetto dell’ultimo incontro del ciclo sulla storia degli anni ‘60 e ‘70, organizzato dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma, per venerdì prossimo 4 marzo alle ore 17,30 nella sede di vicolo delle Asse 5. Dialogheranno con l’autore Marco Minardi e Tito Mora dell’ISREC di Parma e Patrizia Bertolani del Liceo Marconi. Il volume è arricchito da una dettagliata cronologia di quegli eventi e dalle interviste del giornalista Claudio Santini ai protagonisti di allora.
________

Luca Pastore lavora all’Istituto Storico Parri dell’Emilia Romagna, dove svolge attività di ricerca sulle vicende dell’Italia contemporanea e sulla storia locale. Fra le sue pubblicazioni “La strage di Peteano nelle cronache del Corriere della Sera, del Secolo d’Italia e dell’Unità” in “I neri e i rossi” a cura di Mirco Dondi (Controluce, 2008), “Il fascicolo 663 “(Anpi, Castelfranco Emilia) e “La pianura e il conflitto. Fascismo, resistenza e ricostruzione a Castelmaggiore” (con D.Bruno e E.Cavalieri, Marsilio 2010).

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI