×
×
☰ MENU
☰ MENU

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

BEDONIA
CONCERTO D'ARCHI IN CHIESA
La Pro loco di Bedonia in collaborazione con il Comune organizza domenica, alle 20.30 ,nella Chiesa parrocchiale di Sant’Antonino, un concerto d’archi con il maestro liutaio Giorgio Giliotti: parteciperanno Liliana Amadei (violino), Marina Mammarella (violino), Sebastiano Airoldi (Viola, Antonio Amadei (violoncello) e Agide Bandini (contrabasso). Ospite della serata Martina Granelli.

BORE
CANTI D'OSTERIA E PIATTI TIPICI
Domenica di allegria, a Bore, al Maxi Bar. La festa, dal titolo «Canta che ti passa», prenderà il via a mezzogiorno con canti d’osteria e gustose squisitezze locali.

I SEGRETI DEI BORGHI STORICI TRA EMILIA, TOSCANA E LIGURIA
Borghi storici tra Emilia, Toscana e Liguria. Sarà questo il tema dell'escursione gratuita di domenica alla scoperta di Bedonia, borgo dell’alta Val Taro, che presenta forti influenze dell’architettura della vicina Liguria. La camminata, organizzata dalle Gae «Valtaro e Valceno», sarà guidata dall’architetto e guida abilitata Emanuele Mazzadi. L’escursione partirà dal centro storico di Bedonia, dove i partecipanti potranno vedere alcuni esempi di recupero delle antiche vie: la «Contrada», strada più antica del paese e il «vicolo delle Moline», area in cui sorgevano i mulini che servivano la vallata. Mazzadi spiegherà qui le tecniche di pavimentazione della strade, e le peculiarità dei materiali locali, in particolare della celebre «pietra arenaria di Carniglia», proveniente dalle vicine cave ed esportata in tutto il mondo. Dal centro del paese si salirà poi tramite uno splendido sentiero nel bosco, sino al piccolo borgo di Roncole, in cui i camminatori potranno capire l’organizzazione di un territorio montano tradizionalmente legato all’agricoltura (campi terrazzati, sistema delle stalle e dei fienili). Seguendo il sentiero nel bosco si arriverà al paese abbandonato di Bozzi: qui la natura sta cercando di riprendersi quello che l’uomo le aveva nei secoli sottratto. Questo «villaggio fantasma», risalente al 1600, è il simbolo dello spopolamento dell’Appennino: gli abitanti lo hanno progressivamente abbandonato per cercare condizioni di vita migliori. A Bozzi sarà possibile vedere le antiche case abbandonate, le vecchie stalle, molti attrezzi contadini: tracce di una civiltà contadina ormai scomparsa. Saranno illustrate le tecniche costruttive degli edifici, che sfidano il tempo essendo interamente costruiti con materiali reperiti in loco: pietra arenaria e calcarea per i muri, gli archi e le volte, calce per la malta, legno per i solai, i tetti, le pareti divisorie (in assi o con la tecnica dell’incannicciato). La conoscenza dei materiali e delle tecniche costruttive locali consente il recupero dei borghi e il rilancio della valli di montagna. Rientrati a Bedonia, merenda con prodotti tipici locali. (info e prenotazioni: 333.4555208; e-mail: emanuele.mazzadi@trekkingtaroceno.it). Ritrovo puntuale per la partenza domenica alle 12.30 in piazza Centinaro a Bedonia.

BORGOTARO

GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE TRE GIORNI DI FORMAZIONE DIBATTITI
In occasione del 25° anniversario della fondazione dell’associazione, si riunirà nel capoluogo valtarese, l’assemblea nazionale dell’Associazione italiana delle Guide ambientali escursionistiche. Per il programma visitare il sito: www.aiage.org

BUSSETO

FINE SETTIMANA NEI LUOGHI VERDIANI
Fine settimana dedicato alle famiglie, nei luoghi verdiani. Per l’occasione, Roncole Verdi, Busseto e Sant’Agata , con i loro percorsi multimediali, visite guidate e pannelli descrittivi porteranno le famiglie a rivivere la storia personale e lavorativa del maestro Verdi. Per tutti i bambini e ragazzi sotto i 14 anni, accompagnati da almeno un adulto, l’ingresso sarà gratuito, mentre gli accompagnatori avranno diritto a una riduzione. Info: Iat Busseto tel. 052492487.

CALESTANO
CIRCOLO VAL BAGANZA: GARA DI SCALA 40
Il circolo ricreativo calestanese «Val Baganza» organizza per domenica, nella sede di via Maschi una gara di Scala 40. Inizio alle 15; ingresso riservato a soci Ancescao.

COLLECCHIO
LE FOTOGRAFIE DI GIULIO NORI AL MUSEO GUATELLI
I temi legati allo spaesamento e alla ricerca dell’identità sono il filo condutture di quest’anno per le attività proposte dalla Fondazione Museo Ettore Guatelli. Appuntamento domenica, negli spazi del museo, per un pomeriggio di incontri, mostre e riflessioni sui temi del paesaggio. Alle 15.30 la fotografia di Giulio Nori sarà protagonista con l’inaugurazione della mostra «Idomeni Blues. Un posto sulla terra».
La mostra nasce dal viaggio condotto dallo stesso Nori nel villaggio greco di Idomeni tra il 25 e il 28 marzo 2016, a seguito dello sgombero del campo profughi di Idomeni da parte delle forze di polizia greche.
Laboratorio di riciclo
Saranno invece riservate ai più piccoli le attività laboratoriali previste a partire dalle 15 e realizzate in collaborazione con la Cooperativa Lasse e la Biblioteca comunale di Fornovo. Alle 15 «Ri-Creo», un simpatico e divertente laboratorio di riciclo e riuso di materiali diversi aperto a bambini dai 5 ai 10 anni. A partire dalle 16, sarà una lettura a tenere alta l’attenzione di grandi e bambini con «L’uomo mangia carta». La partecipazione al laboratorio e alla lettura è gratuita previa prenotazione ai recapiti:. 0521.333601 o e-mail info@museoguatelli.it.
Servizio ristoro
Per tutta la giornata il Museo Guatelli sarà aperto per visite guidate dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, a cura dell’associazione «Amici di Ettore Guatelli». A partire dalle 15 sarà a disposizione dei visitatori il servizio ristoro del museo curato dal Circolo Rondine di Ozzano Taro. Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Museo Ettore Guatelli tel. 0521.333601 o e-mail info@museoguatelli.it.

RADDOPPIA IL LABORATORIO DEI BAMBINI AL PARCO DEL TARO
Doppio appuntamento domenica al Parco del Taro per andare alla scoperta del fiume e con un laboratorio nel pomeriggio per bambini con più di 7 anni. Primo appuntamento alle 10 per l’escursione alla scoperta del fiume e alle 15.30 alla Corte di Giarola per il laboratorio. Si comincia alle 10 con un breve itinerario guidato, lungo le linee sinuose del canale Naviglio Taro per raggiungere il Taro, con una vasta panoramica sull’alveo e il greto. Lì ci saranno i ricercatori impegnati nell’osservazione dei barbi e nella misura dei parametri che segnalano la vitalità del fiume. Alle 15.30, alla Corte, il laboratorio gratuito per famiglie e bambini, «Barbolino e i segreti del fiume»: il racconto a fumetti della vita di Barbolino seguito da giochi, esperienze e una straordinaria visita al fiume per scoprire dove vivono i barbi.

FIDENZA
SI BALLA ALL'EX MACELLO
Ritorna domenica dalle 15,30 al centro polivalente ex macello di via Mazzini, il ballo del pomeriggio. Il momento di musica e ballo, organizzato dall’associazione ricreativa fidentina già associazione anziani, sarà allietato dall’orchestra Campanini.

«SUTT AL CAMPANIL» A CABRIOLO
Ritorna domenica nella parrocchia di Cabriolo l’iniziativa della torta fritta «sutt al campanil». Dalle 17,30 in poi, i volontari della parrocchia guidati da don Marek, prepareranno la prelibata torta fritta da accompagnare, volendo, a salumi da asporto. Il ricavato della vendita sarà devoluto per ultimare il pagamento degli imponenti lavori alla chiesa.


SAN PAOLO: DOMENICA TORTA FRITTA
Ritorna domenica pomeriggio nella parrocchia di san Paolo la distribuzione della torta fritta da asporto. I volontari della comunità di don Remo e don Robert saranno pronti col pastone e con i «pizzi» da friggere e sfornarli per i buongustai, dalle 17. Il ricavato della vendita sarà devoluto per opere parrocchiali. 

FONTANELLATO
GIARDINAGGIO ALL'ORATORIO
E’ arrivata la primavera e la domenica pomeriggio all’oratorio di Fontanellato sarà dedicata al «giardinaggio allegro». Il laboratorio creativo guidato dagli animatori della parrocchia, dedicato ai bimbi e ai genitori, sarà pensato per salutare l’arrivo della bella stagione creando vasetti di fiori. Appuntamento alle 15.30.


«ROCCA E NATURA» IN CENTRO STORICO
Torna in centro storico l’appuntamento con «Rocca e natura», il mercatino che porta a Fontanellato la sua offerta di prodotti naturali, a chilometro zero e biologici, ma anche gli artigiani ed i creativi del «fatto a mano». Per tutta la mattina in viale Roma e nel piazzale antistante al Santuario il Mercato della Terra e il tradizionale mercato generico.


NEL MANIERO CON IL CONTE
In concomitanza con la mostra «Guercino a Piacenza tra sacro e profano» i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza (www.castellidelducato.it) offrono un suggestivo percorso tematico con una serie di iniziative all’interno di manieri e rocche della provincia, per scoprire cosa accadeva in quegli anni. Un «fuori porta culturale» che unisce la più classica visita a proposte specifiche.
Labirinto della Masone
Al Labirinto della Masone, di Fontanellato, l’appuntamento è con Carracci, Francesco Gessi, Guido Reni e Bartolomeo Schedoni, paradigmi del Seicento italiano nella collezione di Franco Maria Ricci (fino a domenica 4 giugno, tutti i giorni tranne il martedì, con orario continuato 10.30-19) alla scoperta delle attinenze stilistiche tra il Guercino e gli autori a lui vicini presenti nella prestigiosa collezione.
Fontanellato
Nella Rocca Sanvitale di Fontanellato i visitatori saranno accompagnati domenica, alle 16, nel percorso nel maniero dal conte Stefano Sanvitale e, nell’ambito della visita guidata (prenotazione obbligatoria), scopriranno curiosità, storia, aneddoti legati alla trasformazione in atto in quel periodo in rocca sotto la spinta del vivace clima di rinnovamento culturale che si respirava in quegli anni. La Rocca Sanvitale di Fontanellato era uno tra i manieri più belli dell’Emilia Romagna, dimora di nobili che per oltre 500 anni senza soluzione di continuità si sono avvicendati. Era la casa di quel Stefano Sanvitale, capitano di galera, cavaliere Gerosolimitano, morto a 85 anni senza mai sposarsi. La sua biografia è legata all’affascinante storia e riscoperta dello Stendardo dedicato alla Beata Vergine del Rosario, bandiera da nave di seta dipinta lunga 5 metri e larga 3 metri e 20 centimetri, legata al culto della devozione mariana e alle sue origini a Fontanellato.
Scipione
Negli anni in cui Guercino affrescava la cattedrale di Piacenza anche il castello di Scipione dei marchesi Pallavicino, sotto la spinta di una cultura seicentesca che andava raffinandosi sempre più, si trasformava e da dimora fortificata diveniva splendida residenza. Sotto la spinta del vivace clima di rinnovamento culturale dell’epoca, il castello si trasforma da dimora fortificata a raffinata residenza nobiliare. Nel percorso della visita guidata, fino a domenica 4 giugno, (giovedì e sabato 15, 16, 17, 18; domenica e festivi 10.30, 11.30, 15, 16, 17, 18) verranno raccontati aneddoti legati ai personaggi che in quell’epoca vivevano nel castello e svelati i messaggi nascosti delle decorazioni e degli affreschi seicenteschi. Abbandonato il periodo delle sanguinose lotte feudali e sotto la spinta della cultura sempre più raffinata in voga in quegli anni, il castello si trasformava da dimora fortificata a raffinata residenza nobiliare. All’interno le stanze si arricchivano di preziosi soffitti a cassettoni, splendidi camini e affreschi con scene mitologiche e decorazioni che spesso alludevano all’antica nobiltà dello Stato Pallavicino, in contrapposizione con la recente nobiltà dei Farnese. Il grande salone dell’ala nord, sulla cornice del camino campeggiano le iniziali di «Marchesi ab Immemorabili», sempre a ricordare la storia gloriosa della casata, tra le poche in Europa a vantare più di mille anni di storia documentata.
In quegli anni abitava nel castello il marchese Giangirolamo Pallavicino (1570-1628), illustre personaggio con importanti incarichi alla Corte Ducale. Dei suoi otto figli, uno in particolare prenderà una strada diversa, il marchese Ferrante Pallavicino (1615-1644), il quale, alla morte del padre, costretto a prendere i voti, scriverà alcune novelle per denunciare il malcostume della Chiesa e in particolare contro Papa Urbano VIII, pubblicate soprattutto nei paesi diventati protestanti.

FONTEVIVO
DOMENICA SI CORRERA' LA MANARACE
Nuovo appuntamento domenica con il circuito provinciale di corsa su strada. A Fontevivo, con partenza alla 9.30, prenderà il via la «Manarace», organizzata dall’Atletica Manara. Tante le novità di questa quinta edizione, a partire dalla distanza che non sarà più di 21 km ma di 9.60. Il percorso intersecherà solo in parte quello delle precedenti edizioni: sarà più corto e, soprattutto, più veloce, vista l’assenza di cavalcavia e ponti. Anche lo scenario sarà diverso: non più la zona attorno all’interporto di Fontevivo, ma il centro del paese, con zone attrezzate per parcheggi, docce e spogliatoi. Quella di domenica si annuncia una giornata di festa e sport per tutti, grazie anche alla gara non competitiva, aperta a tutti - con t-shirt in omaggio e iscrizione gratuita se effettuata nello store Decathlon di Fidenza - e alla Fontevivo Kids Run (partenza alle 10.30), per i piccoli runner nati dal 2007 al 2010. Anche in questo caso, t-shirt per tuti i partecipanti.
I percorsi saranno chiusi al traffico per garantire lo svolgimento delle gare nella massima sicurezza. Domenica il ritrovo sarà in piazza della Repubblica.

LAGDEI

Un saluto all’inverno e un brindisi alla primavera. Domenica, alle 9.30, tutti di nuovo in pista per «Segnali di primavera nella Riserva Guadine Pradaccio», una bella escursione alla scoperta della zona più protetta del Parco nazionale per ammirare i primi segni di primavera.
Dopo il lungo inverno dell’Appennino, la natura finalmente si risveglia, gli alberi gonfiano le gemme preparandosi alla schiusa, l’erba dal giallo bruciato invernale riacquista il verde, i ruscelli tornano a gorgogliare grazie allo scioglimento della neve.
Uno dei luoghi migliori per osservare il passaggio stagionale è senza dubbio la Riserva Guadine Pradaccio, dove i partecipanti potranno entrare accompagnati dai carabinieri forestali, salendo fino al lago Pradaccio. L’escursione, adatta a tutti coloro che sono disposti a faticare un po’, prevede un percorso di circa 6 chilometri e un dislivello di 250 metri.
Al rientro al rifugio possibilità di pranzo tipico in tavolata con menu alla carta. Info e prenotazione obbligatoria per entrambe le escursioni contattando la guida Gae Antonio Rinaldi al numero 3288116651 (e durante il weekend delle ciaspolate Rifugio Lagdei 0521.889353) oppure antonio.rinaldi.76@gmail.com e www.terre-emerse.it.

NEVIANO
USANZE, STRUMENTI E ARREDI D'ALTRI TEMPI
«Ma una volta… come si faceva?»: l’agriturismo Petrarosa del Montale, nella frazione Montale di Neviano, propone per domenica, alle 16, una conversazione con immagini diretta da Lia Simonetti, alla scoperta di usanze, strumenti e arredi di altri tempi.

NOCETO
CASTELLO DELLA MUSICA: CONCERTO DI LIUTI
La musica per ensemble di liuti nell’Europa del XVII secolo sarà la protagonista del concerto di domenica, alle 18, al piano nobile del Castello della Musica di Noceto. Un omaggio a un luogo carico di storia e prestigio, che accoglie nelle sue sale il Museo della liuteria. Sarà il Pacoloni Ensemble, un quartetto di liuti che per l’occasione si arricchisce del contributo di un percussionista ad interpretare brani dalla raccolta Thysius Lute Book. Gli interpreti sono Franco Fois, Roberto Gallina, Roberto Cascio, Fabio Mori ai liuti e Giovanni Tufano alle percussioni. Ingresso libero.

PARMA 

LA VIOLETTA DI PARMA ALL'ORTO BOTANICO
Domenica, dalle 10.30 alle 18, in occasione della manifestazione sulla Violetta di Parma, è in programma un’apertura straordinaria dell’Orto botanico e del Museo di storia naturale dell’Università di Parma. La manifestazione, aperta a tutta la cittadinanza, è organizzata dal Sistema museale di ateneo insieme al dipartimento di Scienze chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale e, come di consueto, in collaborazione con l’associazione «Amici dell’Orto botanico di Parma».
Il tema della «Violetta di Parma» sarà trattato nei suoi aspetti botanici, culturali e di costume. L’Orto botanico sarà la sede di un’esposizione permanente della varietà «Duchessa di Parma», della specie botanica Viola odorata e di altre specie della collezione delle storiche violette a fiore doppio.
Nell’occasione, sarà possibile visitare anche il Museo di storia naturale dell’ateneo, sede di via Farini.
Antica varietà simbolo di Parma, che accosta questo fiore al ricordo della duchessa Maria Luigia d’Austria, la Viola odorata di Parma è una pianta erbacea perenne stolonifera; i suoi fiori doppi hanno fitti petali color viola malva e cuore bianco. L’Orto botanico di via Farini ricopre la stessa estensione del tempo della sua fondazione. La parte antistante le serre mantiene l’aspetto di giardino all’italiana, ma solo nella zona centrale ha conservato il suo stile originario come nel progetto settecentesco; nella restante parte si ha un giardino ecologico-sperimentale oltre che paesaggistico.
L’arboreto creato tra il XVIII e il XIX secolo occupa ancora la parte orientale, mentre il giardino nella parte occidentale è stato ricreato secondo la moda inglese.
Le serre sono sia di tipo temperato calde (contenenti anche vasche per piante equatoriali e tropicali) sia a clima controllato.
Negli ultimi anni è stata avviata un’opera di riordinamento e arricchimento. Su una superficie di 11 mila mq sono presenti oltre 2000 specie; interessanti le nuove collezioni di piante insettivore, di piante grasse e di violette, tra cui appunto la Violetta di Parma.

TORNEO BENEFICO DI BURRACO
La Polisportiva Gioco organizza un torneo benefico di burraco domenica pomeriggio, dalle 15, all'Us Parmense, in via Zacconi 15. La quota di partecipazione è di 10 euro. Premi di classifica e buffet per tutti i partecipanti. Per ulteriori informazioni contattare la segreteria della Polisportiva Gioco: tel. 0521.984058, al pomeriggio dalle 16 alle 19.

DOMENICA SI CORRE LA COPPA COBRAM
Dopo il successo dello scorso anno, torna domenica la seconda edizione in salsa parmigiana della «Coppa Cobram», una gara amatoriale-demenziale con abbuffata connessa, non competitiva, ispirata alla famosissima e tragica corsa ciclistica del ragioniere Ugo Fantozzi in onore del famigerato megadirettore Visconte Cobram, fanatico di ciclismo, nel film «Fantozzi contro tutti». L’evento è stato ideato «UP-Eventi e comunicazione» con la collaborazione di Andrea Saccon (conosciuto come «La Sajetta»), il patrocinio del Comune e l’aiuto di Fiab Parma e Ciclostile. Saranno ammesse alla gara tutti i tipi di biciclette, preferibilmente vintage. E’ gradito un abbigliamento storico, in tema con il film. Il programma della giornata prevede il ritrovo alle 9 al bar Gianni di viale Duca Alessandro per la colazione, offerta dal visconte Cobram, e il ritiro di pettorine/magliette e assicurazione con la partenza, prevista per le 10, rigorosamente «alla bersagliera» e con sgambata dinamica per le strade cittadine. Alle 11.30 la tappa per la distribuzione della «bomba» (l’intruglio segreto che regalò la vittoria in solitaria al ragionier Fantozzi); alle 12.30 tutti a tavola con la grande abbuffata in perfetto stile «Trattoria al Curvone». La ripartenza sarà alle 14.30 in direzione di un percorso fuori città e, alle 17, arrivo al traguardo per premiazioni, brindisi finale e foto. Info: coppa.cobram.2017@gmail.com; 347.9456168 o 345.8066066.

PALAZZO BOSSI BOCCHI: LABORATORIO PER BIMBI
Domenica, alle 16, a Palazzo Bossi Bocchi, sede di Fondazione Cariparma (strada al ponte Caprazucca, 4) è previsto il secondo laboratorio didattico per bambini e famiglie del cartellone primaverile di «Un museo a misura di bambino». Il pomeriggio, a cura di Deborah Ranalli, ha per titolo «L’atelier dello scultore». L’iniziativa è dedicata ai bambini dai 6 anni. È gradita la prenotazione all’indirizzo mail: guide@fondazionecrp.it. L’appuntamento, con ingresso gratuito, è nell’ambito dell’attività culturale 2017 di Fondazione Cariparma, realizzata in collaborazione con Artificio Società Cooperativa.

LE DOMENICHE DEL LABO' TRIBUTO A JOHNNY CASH
Domenica al Labò di piazzale Inzani, in Oltretorrente, concerto dedicato al mito della musica Johnny Cash. Il grande cantante sarà reinterpretato dai Folsom Prisoners in una serata tutta rock and roll, a partire dalle 21.

PILASTRO
DOMENICA UN LABORATORIO SULLA CHISSOLA
Per la festa di primavera in fattoria, a Pilastro di Langhirano, all'azienda agricola Cotti domenica, dalle 14.30 alle 18.30, un laboratorio per genitori e figli dal titolo «La chissola, il pane dei bambini di un tempo». Al termine del laboratorio merenda per tutti con il pane cotto nel forno a legna. Info: 333.3658806. Prenotazioni tramite mail: fattoriacotti@libero.it.

SALA BAGANZA
FURIA, OMAGGIO AL TANGO
Apre i battenti con «Buenos Aires Report» domenica, alle 18, all’Oratorio dell’Assunta l’11ª edizione della rassegna concertistica «A tu per tu». Un programma in omaggio al grande tango eseguito da Fabio Furia al bandoneon e da Walter Agus a pianoforte che si esibiranno su musiche di Astor Piazzolla, Julian Plaza, Pedro Laurenz e dello stesso Fabio Furia, considerato dalla critica uno dei migliori bandoneonisti d’europa. La rassegna concertistica, organizzata dal Comune di Sala Baganza, in collaborazione con «Parma OperArt», con la direzione artistica del M° Claudio Piastra, è realizzata con il contributo di Crosspolimeri e Azienda agricola Palazzo. Ingresso gratuito.

SALA BAGANZA
UNA MOSTRA SUGLI ATLETI PARALIMPICI
Si inaugurerà domani, alle 17, in Rocca Sanvitale la mostra «I Signori del tempo Rio 2016 e non solo…» di Otello Giuseppe Pagano. La mostra, un percorso 60 opere, è dedicata agli atleti paralimpici che hanno partecipato alle gare di Rio de Janeiro nel 2016. Ritratti, realizzati con la tecnica personale e originale dell’artista, che raccontano il binomio «disabilità e sport».

SAMBOSETO
TRENTO OSPITE NELLE TERRE VERDIANE
Domani sera Onav Parma ha organizzato un evento per tutti gli amanti dei vini italiani di qualità. Le Terre Verdiane ospitano Trento: teatro della serata sarà lo splendido Palazzo Calvi a Samboseto. E' una cena dedicata a due importanti cantine trentine: Cantina Dorigati e Mas dei Chini. Il menu - grazie alla collaborazione con «Nuova Pasticceria Lady» e «La Genova Pescheria» - è stato pensato per esaltare i vini delle due cantine: sei vini saranno abbinati a sette portate. Per informazioni e prenotazione (obbligatoria): 3471660431 o eventi.fag@gmail.com.

SAN SECONDO
ARTE E SUGGESTIONI IN ROCCA
La Corte dei Rossi riaprirà alla grande, ed in esclusiva, domani la stagione delle visite 2017 nella Rocca dei Rossi, a San Secondo. Verrà riservata, alla locale associazione di promozione sociale l’onore e l’onere di effettuare, con la visita spettacolo «Arte e suggestioni in Rocca», la riapertura del castello sansecondino. I personaggi di Corte, dal conte Pier Maria de' Rossi alla contessa madre Bianca Riario Sforza, dal vescovo di Pavia e Governatore di Roma Giovan Girolamo de' Rossi al mitico condottiero Giovanni de' Medici detto delle Bande Nere, accompagneranno i visitatori in un suggestivo percorso di storia e di arte, per illustrare le vicende del casato e la magniloquente distesa di affreschi. Affreschi realizzati, nella prima metà del '500, da allievi di Raffaello e di Giulio Romano, nella seconda da Orazio Sammacchini, Pio Procaccini, Francesco Zanguidi detto il Bertoja, Cesare Baglione, distribuiti in vari ambienti su quali spiccano l’esoterica sala «dell’Asino d’oro», modello unico al mondo, con diciassette quadri tratti dall’omonimo volgarizzamento apuleiano del Boiardo, e la superba sala «delle Gesta Rossiane». Prossimi appuntamenti delle visite spettacolo notturne «Arte e suggestioni in Rocca» in calendario sono: sabato 15 aprile (speciale sabato di Pasqua), domenica 30 aprile, sabato 27 maggio, sabato 24 giugno, sabato 26 agosto, sabato 30 settembre, sabato 28 ottobre, sabato 25 novembre. Ogni visita spettacolo, compresa la prima di domani, avrà inizio alle 21.30 in punto ed avrà una durata di circa un’ora e quarantacinque minuti. È necessaria la prenotazione telefonando ai numeri 3382128809 e 3334184232. Le visite-spettacolo «Arte e suggestione in Rocca» si svolgono con il patrocinio del Comune.
Le visite diurne inizieranno sabato 1 aprile alle 15 e proseguiranno sino a domenica 3 dicembre, ogni fine settimana e nei giorni festivi, con il seguente orario: il sabato, inizio di ogni visita alle ore 15, 16, 17, 18; la domenica ed i festivi, inizio di ogni visita alle ore 10, 11, 15, 16, 17, 18.

MERCATO CONTADINO DOMANI IN PIAZZA
 Domani un nuovo appuntamento con il mercato contadino degli agricoltori delle Terre rossiane a San Secondo. Come sempre si svolgerà in mattinata in piazza Martiri della libertà, dove sarà possibile trovare e acquistare numerosi prodotti di stagione della zona.

SCHIA
ESCURSIONI SUL MONTE CAIO
Due escursioni chiuderanno a Schia la stagione invernale avara di neve. Per dare il benvenuto alla primavera le guide ambientali escursionistiche del Monte Caio organizzano un’escursione domani sera e una domenica mattina. Domani l’escursione sui sentieri del Caio avrà lo scopo di raccogliere fondi per Associazione Snupi per il sostegno delle nuove patologie intestinali; domenica alle 10 ritrovo al Campeggio di Schia per andare alla volta della vetta del Caio, al cospetto del ceppo intitolato a Fabio Bocchialini. Info e prenotazione: 0521860115.

SORAGNA
DOMENICA CARZETO VA DI CORSA CON LA "CAMMINATA CAMPAGNOLA"
Nella mattinata di domenica Carzeto di Soragna ospiterà la 43ª edizione della «Camminata campagnola», storica iniziativa podistica non competitiva, a passo libero e aperta a tutti. L’evento è organizzato dal circolo «Gli amici di Carzeto» con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Soragna, con ritrovo alle 8 nella piazza della frazione, partenza alle 8.30 e chiusura alle 12: i partecipanti potranno scegliere tra tre percorsi, rispettivamente di 6, 15 e 21 chilometri. Saranno successivamente premiati i primi venti gruppi più numerosi - con un minimo di dieci iscritti - oltre a numerosi altri premi per i partecipanti. Durante lo svolgimento della manifestazione funzioneranno inoltre il servizio medico sanitario dei volontari di Soragna della Croce rossa italiana; posti di controllo e punti ristoro. Iscrizioni a 2 euro, 4 con il riconoscimento.

SORBOLO
CONCERTO ALL'ORA DEL THE
Concerti all’ora del the domenica alle 15.30 nella sala Clivio del Centro civico, a Sorbolo. Si esibiranno la banda giovanile «I fiatoni di Parma», diretta dal maestro Michele Grassani, e la Mauro Moruzzi junior band di Cremona (nella foto), diretta dal maestro Giovanni Grandi. La rassegna musicale - promossa dall’associazione Arti e Suoni in collaborazione con il Comune di Sorbolo e il centro sociale culturale ricreativo autogestito - è ad ingresso gratuito ed è dedicata alla memoria della sorbolese Luciana Parmigiani Arisi.

DOMENICA IMMERSI TRA I LIBRI
Un weekend tra letture per bimbi, reading teatrali e aperitivo tra i libri per la «Festa della biblioteca» al Centro civico di via Gruppini a Sorbolo.

Domenica altra giornata di apertura straordinaria dalle 16 alle 20 con diverse iniziative. Alle 16 laboratorio «Libri e coccole» con letture per bimbi dai 18 ai 36 mesi a cura di «Camminando Family Net» con a seguire merenda per tutti i partecipanti.
Alle 17.30 «Lm 15. Storia di un lupo che finirà in Francia mille km dopo», reading teatrale di e con Mario Ferraguti, Andrea Gatti e Paolo Montanari (iniziativa gratuita con prenotazione obbligatoria al numero 0521.669644 o alla mail biblioteca@comune.sorbolo.pr.it). Infine, sempre domenica, alle 19, LibraryBar aperitivo in biblioteca in collaborazione con «Liberi dalla nebbia».

TORRECHIARA
QUANDO IL CASTELLO DIVENTA FORTEZZA
Domenica Torrechiara si anima con visite e mini tour. In castello diverse proposte: le associazioni «Torrechiara Guide Turistiche» e ” Melusine” organizzano «Armamentaria! Il Castello di Torrechiara come fortezza». Si tratta di visite guidate, alle 11 e alle 15.30, a tutte le sale del maniero aperte al pubblico, arricchite da approfondimenti sul castello come fortificazione, sulle strutture difensive e sul lessico militare. L’iniziativa fa parte del ciclo di incontri «Castello in... aria», sui patrimoni di conoscenze lontane nel tempo, ogni mese un personaggio diverso: l’uomo d’armi, la pellegrina, l’erborista, il falconiere, il precettore e via dicendo. Il costo della guida è di 2,50 euro a persona - gratuito fino a 14 anni - per info: 338.4336671. L’ingresso in castello costa 4 euro. Ci saranno anche le visite in costume medievale organizzate da «Assapora Appennino», con la Dama Bianca Pellegrini che accompagnerà in castello alla mattina, mentre al pomeriggio, alle 16, il personaggio di Pier Maria Rossi racconterà come dal borgo fortificato nacque il maniero che ancora ammiriamo dopo 600 anni. Quattro sono gli appuntamenti: alle 10.30 - 11.45 - 16 e 17.30. Il servizio guida costa 3 euro. Per informazioni: 345.0839016. In piazza Leoni, nel Borgo giù, consueta buona accoglienza con i prodotti del Contado raccontati dai produttori, mentre alle 9.30 si potrà partire per una visita a un caseificio e alle 10.40 per la visita a un prosciuttificio. Info e prenotazioni 328.2250714 Per chi non avesse l’auto, ripartono le Navette di Parma nel cuore del Gusto: tel. 0521.218889 www.turismo.comune.parma.it.

TORRILE
MEMORIAL MONTALI: DOMENICA IN BICI
«Sgambata» ufficiale per tutti i tesserati Fci in programma per domenica, alle 9. L’appuntamento è quello dell’ormai storico «Memorial Italo Montali» che quest’anno tocca la 19ª edizione e che dal circolo Il Portico di Torrile toccherà San Polo, Gainago, Casale di Mezzani, Colorno, Coltaro, Torricella, Sissa e Trecasali per rientrare, dopo circa 50 chilometri, attorno alle 11 e godersi il meritato ristoro. Le iscrizioni alla manifestazione saranno aperte dalle 8 alle 8.50 e, al termine della gara, le prime cinque società classificate saranno premiate con trofei, salumi e vino mentre le successive undici riceveranno salami e lambrusco per continuare la festa. Per informazioni sul Memorial Italo Montali è possibile contattare gli organizzatori al numero 338.7708100.


DOMENICA FILM ALL'ORATORIO
Film insieme all’oratorio di San Polo domenica dalle 17 per riflettere, in maniera un po’ diversa dal solito, sui temi del periodo quaresimale. Al termine, chi vorrà potrà fermarsi per una spaghettata in compagnia.c.d.c.

TRAVERSETOLO

VIOLETTE BENEFICHE PER L'AVOPRORIT
A Traversetolo, nella mattinata di domenica, al tradizionale mercato, sarà presente uno stand di Avoprorit: a fronte di una piccola offerta si potranno ritirare roselline e violette per sostenere l’associazione e il suo impegno per la ricerca e la prevenzione oncologica.

TRECASALI
SERATA DANZANTE ALL'ARCI STELLA
Serata danzante con l’orchestra Ruggero Scandiuzzi domenica dalle 21.30 all’Arci Stella di Trecasali. Info e prenotazioni: 347 9242135 oppure 340 2691601.

ZIBELLO
LE DELIZIE DI MARIA LUIGIA
Domenica ultimo appuntamento con la rassegna letteraria «Un libro con tè alle cinque» curata dalla scrittrice e ristoratrice Rosalba Scaglioni. La rassegna è promossa con la collaborazione di Libreria Ubik e Comune di Polesine Zibello. Alle 17, di fronte al camino acceso della locanda «Leon d’oro» saranno presentati «Le delizie della duchessa. Maria Luigia a tavola» (I quaderni del Loggione) di Eliselle e Carlo Vanni ed «I segreti della cucina dell’Emilia Romagna» (Giubilei Regnani) di Stefano Andrini. Nel corso del pomeriggio si beve il tè e ci si immerge in curiosità storiche. Info allo 052499140.

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI