×
×
☰ MENU
☰ MENU

Weekend: un "ponte" di appuntamenti

Weekend: un "ponte" di appuntamenti

BARDI
NON SOLO CANI E GATTI: UNA VERA ARCA DI NOE'
Quello che sta per prendere il via sarà un weekend interamente dedicato alle famiglie ed al loro amore per i propri cari animali. Le parrocchie di Santa Giustina e di Pione si preparano, infatti, a due giornate di celebrazioni e festeggiamenti in occasione della sentitissima festa di Sant’Antonio Abate. Secondo la tradizione, e sulla base di antiche leggende, durante la notte di Sant’Antonio Abate agli animali è data la facoltà di parlare. Sant’Antonio Abate, egiziano di nascita e morto nel deserto della Tebaide il 17 gennaio del 357, è considerato il Santo protettore degli animali domestici, che di solito viene raffigurato con accanto un maialino che reca al collo una campanella. Questa particolare festa, oltre a ricordare gli animali e la vita del Santo, scandisce anche il tempo tra le semine e i raccolti in agricoltura. Le celebrazioni avrenno inizio sabato pomeriggio a Santa Giustina, per proseguire, poi, domenica, a Pione. In entrambe le località valcenesi, le rispettive Parrocchie hanno ideato due giornate di festa che si svolgeranno tra benedizioni degli animali che come sempre accorreranno numerosi dinnanzi alla casa del Signore accompagnati dai propri affezionati padroni, funzioni religiose in onore del Santo e rinfreschi per tutti i fedeli. La benedizione degli animali, in particolare dei maiali, come da iconografia del Santo, ha origine medievale. In alcune zone d’Italia, addirittura, in occasione dei festeggiamenti di Sant’Antonio Abate, si accendono dei falò, per simboleggiare la volontà di abbandonare tutto ciò che appartiene ai mesi passati e di rinnovarsi a partire dal primo mese del nuovo anno.

TREKKING CON LE CIASPOLE TRA MAGGIORASCA E PRATO GRANDE
Vette innevate e panorami mozzafiato saranno i maggiori protagonisti della divertente escursione in Valceno. Sabato il gruppo guide ambientali Valtaro e Valceno darà vita ad una appassionante trekking con le ciaspole tra monte Maggiorasca, monte Bue e Prato Grande.
La giornata consentirà agli amanti del trekking di scoprire le vette imbiancate più alte della vallata, tra Bardi, Santo Stefano d’Aveto e Bedonia, tra cui spicca il Maggiorasca, una stupenda cima ofiolitica che coi suoi 1.799 metri divide due regioni e rappresenta una meta classica dell’escursionismo parmense.
A seguire si toccherà anche il vicino Monte Bue, per poi scendere al Prato Grande, una vastissima torbiera ricchissima di flora alpina rimasta dopo l’ultima glaciazione, con genziane, orchidee e abeti millenari. Sul crinale che separa l’Emilia dalla Liguria, i partecipanti potranno godere di un panorama mozzafiato: nelle terse giornate d’inverno, infatti, lo sguardo è libero di spaziare, nel bel mezzo di prati sommitali ammantati di neve, dalle Alpi, con il monte Rosa, al mare, nel golfo di Genova, fino ad arrivare addirittura alle isole dell’arcipelago toscano.
La camminata ad alta quota- della durata di circa 6 ore, per una distanza di 7 chilometri ed un dislivello in salita di 390 metri- avverrà all’interno del Sito d’Importanza Comunitaria “Monte Penna, Trevine, Groppo e Groppetto”. Ritrovo ore 9 presso l’ufficio turistico di Bardi (per info e prenotazioni: 345/7349809 oppure 349/3181856; e-mail: giacomo.cella@trekkingtaroceno.it).

BORGOTARO
IL "MASSIMO ARMANI TRIO" IN CONCERTO ALL'AUDITORIUM
Domenica sul palco, con il concerto «Gocce di Jazz», salirà il «Massimo Armani Trio». Ideatore e coordinatore di questo ciclo di incontri, organizzato con il sostegno del Comune di Borgotaro e di alcuni sponsor, è Fiorello Biacchi. Si tratta del terzo appuntamento pomeridiano, alle 17, a Borgotaro, all’Auditorium «Giulio Mosconi» di Via Piave, per il cartellone invernale, dal titolo «Tutta colpa della Musica».
Ma vediamo chi sono i tre musicisti, che saliranno sul palco, la cui amicizia è nata sui banchi del triennio jazz al Conservatorio «Boito» di Parma.
Innanzitutto Massimo Armani, autore, arrangiatore raffinato, ma soprattutto grande chitarrista, che ha collaborato con grandi interpreti del panorama musicale italiano, come Fabio Concato, Teresa De Sio, Loredana Bertè, Maurizio Vandelli, Andrea Mingardi, Bobby Solo ed altri. Ma soprattutto, dal 1983 al 2007, ha fatto parte della storica band parmigiana de «I Corvi», partecipando a trasmissioni televisive e manifestazioni musicali nazionali. Dopo questa esperienza, ha fondato il gruppo «Keravà», tributo a Fabrizio De Andrè.
L’altro musicista è Paolo De Matteis, pianista e tastierista di talento, con il jazz nel sangue. Si era messo in luce, dopo varie esperienze iniziali, con la band di rithm’n’blues «Wild Brothers Band» e collaborando successivamente, con diversi altri gruppi e musicisti. Ora svolge anche attività didattica.
Dulcis in fundo, Elena Rosselli, cantante raffinata e con un grande gusto interpretativo. Ha al suo attivo molti concerti ed ora insegna anche in una scuola.
I posti, per domenica 15, sono limitati alla capienza dell’auditorium. Per informazioni e acquisto biglietti, ci si può rivolgere all’Ufficio Turistico di Borgotaro, tel. 0525.96796. Franco Brugnoli Foto – Il «Massimo Armani Trio» (da sin.: Paolo De Matteis, Elena Rosselli e Massimo Armani).


SANT'ANTONIO SI CELEBRA IL SANTO CHE AMA GLI ANIMALI
Con una grande manifestazione, ritornerà, domenica prossima, con due giorni di anticipo sulla scadenza ufficiale, il fascino di un antico rito.
Nella frazione borgotarese di Porcigatone, è in programma infatti la festa liturgica di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, un appuntamento riscoperto di recente e divenuto ormai sicuramente uno dei più importanti di tutta la vallata.
Si rinnova così l’antica devozione del Santo, legato alla terra e alla cura degli animali, un tempo necessari nel lavoro dei campi e base dell’alimentazione quotidiana.
Il programma prevede, alle 15, la celebrazione eucaristica, animata dai canti del Coro Parrocchiale di Brunelli. Seguirà la benedizione del sale, un tempo elemento essenziale per la preparazione e la conservazione dei cibi, e degli animali, fedeli cooperatori nella dura vita della terra. Il pomeriggio si concluderà con un momento di festa e degustazione dei prodotti locali, preparati, con certosina cura, dalle volontarie della comunità.
«La festa - ha ricordato il parroco di Borgotaro, Monsignor Angelo Busi - è un’occasione per riconoscere i tanti doni che riceviamo. Una festa di comunità, per ringraziare per i frutti preziosi della terra e per la presenza degli animali, che sostengono la nostra vita».
Le origini di questa festa risalgono infatti molto indietro nel tempo, ad una civiltà contadina, dalle profonde radici cristiane. In ogni stalla, infatti era presente l’immagine del Santo, circondato da tutti gli animali della fattoria.
Nei giorni a lui dedicati, le stalle venivano benedette e gli animali, ornati di fiocchi e campanelli, venivano condotti sul sagrato delle varie chiese, per ricevere la benedizione, che li preservasse da malattie ed incidenti.
Sono pertanto invitate tutte le persone, che si riconoscono in questi valori e soprattutto che hanno a cuore i loro animali, compagni di vita e per molti anche di lavoro.

COLORNO
DEBUTTA IL «NUOVO» MERCATO DELLA TERRA
Nuova versione del Mercato della terra di Colorno domenica, dalle 9 alle 13, sotto i portici del Comune in piazza Garibaldi a Colorno, di fronte alla Reggia. Saranno presenti una decina di bancarelle di produttori a km 0 che proporranno i prodotti tipici della zona – dal parmigiano ai salumi, dal miele alle marmellate sino ai vini – e una rivisitazione dei mestieri antichi per una loro riscoperta e valorizzazione. Ci saranno anche i volontari della Confraternita del Tortél Dóls che, insieme ai volontari della Pro loco, promuoveranno il primo piatto tipico della Bassa Est. Presenti anche i volontari dell’Avis con una bancarella per la vendita dei ciccioli.

SERATA DI LISCIO AL CRAL FARNESE
Sabato al Cral Farnese di via Roma, 28, a partire dalle ore 21,30 ballo liscio con l’orchestra Bassoli. Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al numero: 0521815468. 

COMPIANO
BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI NELLA CHIESA DI CERESETO
 Sarà anticipata a domenica prossima la festa di Sant\’Antonio di Cereseto il protettore degli animali. Alle 15 appuntamento nella chiesa parrocchiale per la Benedizione degli animali, del sale, dei mezzi e degli attrezzi agricoli.
Al termine della funzione religiosa nel piazzale della trattoria Solari vin brulè gratis per tutti e come da tradizione verrà donato il sale Benedetto di Sant’Antonio. Naturalmente alla trattoria Solari.
Ne seguirà una kermesse di musica popolare con la straordinaria partecipazione del cantastorie Federico Berti con la sua “tacabanda” e poi artisti vari, bancarella di libri, e tante altre curiosità. Per info 0525824895 opp. 3387059569.

FELEGARA
LA ZUPPA DI SASSO AL TEATRO TANZI
Domenica, alle 15, al teatro «Tanzi» di Felegara andrà in scena lo spettacolo per bambini «La zuppa di sasso». Lo spettacolo, organizzato dal Comune di Medesano e dal Circolo «Sant’Agnese» di Felegara, sarà ad ingresso gratuito.


SI BALLA IL LISCIO AL CENTRO MOLINARI
Sabato al centro sociale «Bruno Molinari» di Felegara, a partire dalle 21,15, è in programma una serata danzante con l’orchestra «Renzo e i menestrelli».

FELINO
IN PIAZZA LA FIERA DEI SALDI
E' tutto pronto a Felino per la Fiera dei Saldi. Domenica infatti, per tutta la giornata, piazza Miodini a Felino ospiterà un mercato straordinario con gli ambulanti dei consorzi Ascom «La Qualità dei Mercati» e «Terre dei Gonzaga». Più di 40 banchi dove poter trovare capi d’abbigliamento, ma anche pelletteria, accessori, oggettistica per la casa e per il fai da te. L’appuntamento vedrà la partecipazione anche dei commercianti del centro di Felino che, per l’occasione, terranno le proprie attività aperte.

FIDENZA
IL ROCK DEI MADREGA ALL'ARCI TAUN
Rock, sport e solidarietà si incontreranno sabato a partire dalle 21 presso il circolo Arci Taun dove si esibiranno i Màdrega, con il loro “rock visionario” d’impatto, gli AcustiXando, con le loro dense riletture, e i Sun-Day con le loro sonorità ricche ed eleganti. Scopo della serata è la raccolta di fondi a favore dell’associazione Terzo Tempo, organizzatrice dell’evento, che si occupa delle costose cure riabilitative alle quali si deve sottoporre il fidentino Lorenzo Fallini, atleta rimasto vittima di un grave infortunio sul campo da rugby.

SCARPETTE DI SANT'ILARIO GRIFFATE AL VILLAGE
Sono le dolci scarpette più pazze e divertenti che si siano mai viste per Sant’Ilario, quelle nate dalla fantasia di Maro Gatti e che l’artista e designer di fama internazionale ha disegnato in esclusiva per Fidenza Village. Saranno dunque scarpette griffate, in stile con il tempio della moda che le ha commissionate, quelle che tutti i bambini e ragazzi che saranno al Villaggio con le loro famiglie, potranno ricevere e gustare gratuitamente da venerdì, ma anche sabato e domenica. C’è la scarpa innamorata, quella timida, la scarpa-carlino e quella nerd. Le scarpette potranno essere ritirate presso la Concierge nella nuova area recentemente inaugurata a Fidenza Village che in questo fine settimana di festa rimarrà aperto fino alle 21. Lo show di luci e musica “Sound of Lights” realizzato da Punk for Business verrà prolungato fino al 15 gennaio compreso e proposto alle 18 alle 19 e alle 20.

FONTANELLATO
SANT'ANTONIO NELLA CHIESA DI SANTA CROCE
Si terrà domenica, al termine della messa delle 11 in Santa Croce, la tradizionale benedizione degli animali legata alla ricorrenza di Sant’Antonio Abate.
Tutti i proprietari di quattrozampe e pennuti sono invitati a partecipare con il loro amico e l’appuntamento è per loe 12,30 sul piazzale che guarda la Rocca Sanvitale.


FORNOVO
A NEVIANO E BARDONE SI BENEDICONO GLI ANIMALI
 La tradizionale ricorrenza di Sant’Antonio sarà anticipata a domenica in alcune cheise fornovesi. A Neviano Rossi verrà celebrata la messa alle 10: a seguire la distribuzione del pane benedetto.
Don Simon Pierre si trasferirà quindi Bardone per la celebrazione delle 11, con la distribuzione del pane e il ristoro con i tortelli dolci.
Nella Pieve di Fornovo sarà invece rispettato il calendario: martedì don Mario Mazza celebrerà alle 11 la messa dedicata al santo protettore degli animali.
Stessa cosa a Vizzola: la messa è prevista martedì alle 10,30. Dopo il rito del pane i fedeli potranno partecipare al ristoro offerto come ogni anno dalla comunità.

GRAMIGNAZZO
«FE'RA AD SANT'ANTONI»: LA MAGIA DEL FALO'
Le fiammate saliranno alte in cielo e l’oscurità sarà rischiarata dal grande falò. Sarà questa la magia che caratterizzerà la Féra ad Sant’Antonï di Gramignazzo di Sissa Trecasali, tradizionale sagra organizzata grazie alla collaborazione tra As Ardisci, associazione La Fornace e parrocchia di Gramignazzo, Sissa e Palasone. Primo appuntamento già venerdì sera alle 20.30 nella canonica della chiesa di Gramignazzo con il campionato comunale di briscola a coppie memorial Peo Biscardi e Giovanni Terzi. Domenica spazio allo sport con la Gramignazzo Cross Country nel parco della Fornace per il campionato provinciale di corsa campestre Fidal, prova unica per decretare i campioni provinciali delle categorie giovanili: ritrovo alle 9 e partenza alle 10 per le categorie Esordienti C (2010-2011), Esordienti B (2008-2009), Esordienti A (2006-2007), Ragazzi (2004-2005), Cadetti (2002-2003), Allievi (2000-2001) e poi Junior, Promesse, Senior e Masters, tutti sia maschili che femminili. Saranno premiati tutti i partecipanti, sarà operativo il servizio ristoro per gli atleti e le iscrizioni prevedono: quota gratuita per le giovanili e 3 euro per gli altri. Quindi nel pomeriggio di domenica dalle 15.30 alle 19 sarà organizzata la festa dei ceci nel parco della Fornace con il momento più atteso, l’accensione del fuoco di Sant’Antonio, intorno alle 17.

LAGDEI
CIASPOLE DI SERA POLENTA SI SPERA
Monte Tavola e Lago Santo: sono queste le mete delle due escursioni in programma questo weekend in Alta Val Parma. Sabato, partendo alle 16 dal Rifugio Lagdei, si potrà partecipare a «Ciaspole di sera, polenta si spera», una suggestiva camminata serale alla volta del Monte Tavola con le ciaspole ai piedi (o in stile nordic trekking in caso di assenza di neve) nell’incantevole atmosfera del bosco notturno e innevato. Per finire degnamente, possibilità di cena al rifugio Lagdei. L’escursione, di difficoltà medio facile, prevede un tempo di percorrenza di 3-4 ore escluse le soste. Prenotazione obbligatoria contattando la guida Gae Giacomo Guidetti al numero 347.7553053. Domenica, alle 10, si partirà invece per «Con le ciaspole al Lago Santo e oltre...», una panoramica escursione alla scoperta del famoso Lago Santo e delle fiabesche torbiere che incontreremo salendo verso il crinale. Prenotazione necessaria al 3475267602.

LANGHIRANO
CAIO RIDERS PARTY: SNOWBORDER A RADUNO
Sabato nell’Osteria Istrice di Langhirano, in via Cascinapiano 15 dalle 20 in poi, ci sarà il “Caio Riders Party”, la festa degli appassionati di snowboard della montagna parmigiana. Per l’occasione ci sarà il tesseramento della stagione 2017, la presentazione delle attività e del ParKaio SnowparK, la cena, il concerto con gli “SKAtenati Sgt. Calaca” e il dj set con “shaka shaka turbo sound”. Per prenotazioni: 349.6926071.

MEDESANO
BALLI BURRACO E BRISCOLA ALLE TRE TORRI
Appuntamenti al centro sociale «Le tre torri». Domenica, dalle 15,30 si balla con l’orchestra «Patti Stella». Alle 15 di sabato invece, è in programma il torneo benefico di Burraco organizzato dall’associazione di volontariato Spazio Mission. L’iniziativa sarà a sostegno dei progetti scolastici avviati dai missionari medesanesi a Cochabamba, in Bolivia. Per le prenotazioni: 329.2427455.

MONTE PENNA
A PASSEGGIO CON SLITTE E CARRETTI
Sarà un weekend per gli appassionati di montagna ma anche per i buongustai quello preparato al rifugio del Monte Penna. Da venerdì pomeriggio fino all’imbrunire di domenica gite, camminate, escursioni con slitte o carretti con ruote trainati da cani addestrati per visitare le faggete del Penna e poi saporite leccornie preparate ad alta quota. Per i più esigenti saranno messi a disposizione anche alcune mute di cani per una breve passeggiata e per realizzare filmati e scattare foto straordinarie. Non mancheranno pranzi e merende a base di prodotti tipici della montagna. Per info. 0525.83103.

MONTICELLI
SERATA LATINA AL SALOTTO DEL LALLO
Tornano le serate del «Salotto del Lallo» di via Marconi. Sabato sera, a partire dalle 22, torna l’amato «sabato latino» ideato dal «padrone di casa» Lallo Contardi. Protagonisti sul palco, i ballerini Max De La Noche e Sara Cavalleretti con l’esclusiva di un nuovo show. Ospite d’onore sarà la scuola di ballo «Free style latino». Ingresso gratuito. Info: 338/8779347.

PARMA
IN FUGA DAL FREDDO VERSO LE 5 TERRE
Domenica al sole e al mare delle Cinque Terre insieme alle guide ambientali escursionistiche di Terre Emerse. Una domenica in fuga dal freddo della pianura e alla ricerca del sole delle Cinque Terre, Parco nazionale e patrimonio dell’umanità. Un’escursione che attraverserà tutti gli scenari naturali che contraddistinguono questo bellissimo lembo di Liguria: la costa a picco sul mare, la macchia mediterranea, gli uliveti, i vigneti e i castagneti. Da Corniglia a Vernazza, attraverso i Santuari, i partecipanti potranno scaldare i muscoli salendo i 377 scalini che consentiranno di raggiungere Corniglia, da dove si imboccherà il sentiero Verde Azzurro in direzione Vernazza. Dopo aver piacevolmente camminato vista mare su un sentiero in parte lastricato si giungerà al panoramico santuario di San Bernardino e da qui, su sentiero a mezza costa, piegando verso l’interno si giungerà ad un altro Santuario, quello di Monte Reggio, altrettanto panoramico, prima di ridiscendere definitivamente verso Vernazza dove si potrà godere della bellezza del porticciolo, in attesa del treno. Partenza in treno a libera scelta da Parma (alle 7.48) o Fornovo (ore 8.13). Info e prenotazioni contattare la guida Gae Antonio Rinaldi al numero 328.8116651 oppure antonio.rinaldi.76@gmail.com.

LARGO FAUSTO BOCCHI: HELLO VIBESS, IL SOUND  DI TENDENZA ALL'SB54
Location di tendenza, sound ricercato. Queste le caratteristiche del nuovo appuntamento che SB54 ospita sabato sera. Hellovibes è un duo musicale composto dai djs Andrea Leoni e Daniele Cinus, un progetto alternativo che vuole dare risalto ad un groove di tendenza, che spazia dalla deep all’house contemporanea.

IN VIA ORADOUR DJ ROBERTO UGOLOTTI SABATO AL RATAFIÀ
Torna sabato il raffinato dj set di Roberto Ugolotti capace di spaziare tra i generi con una accuratezza e un gusto ineccepibili. Il più «elegant» dei dj del Ratafià vi aspetta con la sua proposta musicale unica e alternativa.

PIAZZA MORA: PRESUMED DEAD AL TITTY TWISTER
Una serata quella di sabato all’insegna del Death Metal nostrano con: Sickening (Brutal Death Metal – Firenze), Demiurgon (Death Metal - Reggio Emilia) e Presumed Dead (Death Metal - Veneto). After Party con Mike De Chirico Dj Set (Heavy Metal, Hard Rock9.

ALLO SHAKESPEARE IN VIA GOITO: «LINDYPENDENTLY» 
«Lindypendently! - Shag Chapter» è la serata dedicata alla musica swing e alle danze swing aperta a tutti. Domenica dalle 17.30 mini stage e dalle 18.30 aperitivo danzante con djset by Big Mama e Lindypendent Collective. Ballerini a disposizione per insegnare i primi passi a chi non ha mai ballato.

IL BLUES DI JAIME DOLCE ALL’HONKY TONK IN STRADA FARNESE
«Sunday blues», sapete cosa è? È quel senso di tristezza che indica la fine del weekend e le preoccupazioni per la nuova settimana. Chi ne è esente? Pochi, o forse nessuno. E allora l’Honky Tonk di strada Farnese ha avuto un’idea. Una serie di serate (la prima questa domenica), con l’obiettivo di «vincere» questa «sindrome», rendendo la domenica più divertente con l’aiuto di alcuni musicisti, cominciando con l’aperitivo e continuando con la cena con musica dal vivo. Al primo appuntamento suonerà Jaime Dolce: rock sanguigno, funk elettrizzante e poesia blues costituiscono la sua cifra stilistica. Chitarrista ed ottimo cantante è di New York, città dove ha metabolizzato la lezione di Jimi Hendrix e dei grandi del blues metropolitano e dove ha collaborato con musicisti di Popa Chubby, Tower of Power, Blues Brothers.

LA «PETITE MESSE SOLENNELLE» IN DUOMO
La grande musica a braccetto della solidarietà, in un grande evento. Apprezzati artisti del panorama lirico internazionale proporranno, sabato pomeriggio, nella Basilica Cattedrale di Parma, alle 16, la «Petite Messe Solennelle» di Gioachino Rossini, un’opera considerata da molti il testamento spirituale del compositore.
I solisti saranno il basso Michele Pertusi, un nome che, specie a Parma, non ha certo bisogno di presentazioni, un artista che ha cantato nei più prestigiosi teatri italiani ed internazionali, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, esibitasi con successo di recente al Teatro alla Scala di Milano, Angela Gandolfo soprano, che ha cantato in vari teatri, sia in Italia che all’estero, e proprio alcuni giorni fa, ha concluso una tournèe nel Regno Unito, a Londra ed in Svizzera, a Zurigo e Winterthur, Francesco Pavesi tenore fornovese, allievo di Carlo Bergonzi, noto anche a New York, ove si è esibito in diversi teatri, in particolare alla «Carnegie Hall», una delle più importanti sale da concerto a livello mondiale.
Maestro concertatore e pianista sarà Roberto Barrali, un nome molto noto anche all’estero: è direttore d’orchestra, maestro di coro, pianista, insegnante.
Si è esibito in qualità di solista, camerista e collaboratore dei più grandi cantanti lirici del panorama internazionale. Recentemente è stato pure nominato «Principale Direttore Ospite» della più importante compagine orchestrale cinese, la CNSO (China National Symphony Orchestra and Chorus) di Beijing.
Al concerto, coordinato nell’organizzazione da Eddy Lovaglio, per «ParmaOperArt», in collaborazione con la Fabbriceria della Cattedrale di Parma e con il sostegno di vari sponsor, parteciperà pure il coro polifonico «Sine Nomine» diretto da Elena Rosselli.
L’ingresso è ad offerta libera. Il ricavato, grazie alla mirabile disponibilità di tutti questi artisti, verrà interamente devoluto agli orfani delle popolazioni terremotate di Amatrice e sarà consegnato direttamente ai bambini, che hanno perso, a causa del terremoto, genitori, fratelli, sorelle e nonni, nel corso di una cerimonia che si terrà, alla presenza del Prefetto, a Rieti, il 9 febbraio prossimo.
La cittadinanza è quindi invitata a partecipare. Per informazioni: info@parmaoperart.com – telefono: 393.0935075.

UNA SPADA, UN MANTELLO, UNA STORIA: CYRANO
Un naso importante, e per giunta in questo caso rosso, per cominciare l’anno? Perché no? Ma questa volta non si tratta di uno spettacolo di teatro ragazzi ma una produzione prestigiosa rivolta a un pubblico adulto per iniziare l’anno con un sorriso e niente di meno che con un classico della letteratura francese. Una Luna, un marchingegno a rotelle, una valigia, una spada, due attori-clown (un poco attori ed un poco clown) ed una storia: quella di Cyrano de Bergerac, in scena sabato alle 21 al Teatro del Cerchio.
«Cyrano dans la lune. Storia di un naso che voleva arrivare sulla luna»: una storia dai risvolti a volte comici, altre volte tristi. Una storia che ha l’urgenza di essere raccontata, ancora oggi. Perché Cyrano è uno spadaccino, un fanfarone, con il naso di un clown e l’animo di un poeta.
Un cavaliere coraggioso, ma che arde per amore e soffre per il suo invadente naso.

La storia di Cyrano de Bergerac è qui osservata attraverso il personalissimo sguardo dei due protagonisti. Una coppia di attori-clown, che in un continuo gioco di teatro nel teatro, si muove con disinvoltura dal ruolo di narratori a quello dei personaggi interpretati, ed ancora attori di se stessi che nei loro rocamboleschi conflitti tentano di portare avanti il racconto come nelle più classiche coppie clown (bianco e augusto).
Attraverso continui cambi di registro, lo spettacolo scivola dalla prosa al gioco clown, dalla parodia al melodramma e ben presto la narrazione sposta il piano del racconto dall’opera teatrale alla figura di Hercule Savinien Cyrano De Bergerac: l’uomo che ispirò la popolare opera di Edmond Rostand.
Un uomo realmente esistito (poeta, libero pensatore, filosofo, fisico, scrittore e drammaturgo del seicento francese), non un personaggio di fantasia come spesso si crede.
Così, tra aneddoti della vita reale di Cyrano e spunti tratti dal suo romanzo “Viaggio sulla Luna”(o “L’altro mondo”), il testo si intreccia inevitabilmente con l’opera teatrale di Edmond Rostand. Quest’uomo, Hercule Savinien Cyrano de Bergerac, sostituito nella realtà dal personaggio romanzato, ha una storia affascinante tutta da scoprire.
Uno spirito libero ed un coraggioso ma con un gran numero di nemici a causa del suo carattere impulsivo e della sua propensione a combattere (a suon di spada e testi) qualsiasi ingiustizia.
Il mix dell’elemento clownesco con un testo “archetipo” del teatro non sminuisce mai i valori originali dell’opera, che invece si arricchiscono di una visione capace di cogliere aspetti inediti.
Il gioco nell’azione scenica, tra spontaneità e improvvisazione, è ben architettato e trascina il pubblico nella sensazione che tutto accada nel “qui e ora”.
La quarta parete cade subito per lasciare spazio ad una relazione intima con lo spettatore che si lascia trasportare nelle atmosfere poetiche generate da una messa in scena fatta di azioni, mezzi semplici e pezzi musicati dal vivo con chitarra.

LA TAVOLA DI MARIA LUIGIA
Continua, dopo il grande successo di pubblico e critica nelle prime settimane di apertura, la mostra gratuita «La tavola di Maria Luigia», l'esposizione - ultima delle celebrazioni del bicentenario luigino - che, con occhio critico e scientifico, propone ai visitatori menu, ricettari, piatti e servizi del periodo ducale.

Orari di apertura: martedì-sabato 9.30-16; domenica e festivi 9.30-19. Mostra a ingresso libero. Info: 0521233727.

I MUSICANTI DI BREMA ASPETTANO I RAGAZZI
Domenica alle 16.30 la Stagione Ragazzi di Europa Teatri, in Via Oradour, prosegue con «I Musicanti di Brema» di Teatro Perdavvero dalla favola dei Fratelli Grimm, con Marco Cantori e Giacomo Fantoni, regia Marco Cantori, musiche Diego Gavioli e Marco Cantori, oggetti di scena Nives Storci.

I protagonisti di questa favola sono un asino zoppo, un cane sdentato, un gatto senz’unghie ed un gallo con un’ala rotta che, rifiutati dai padroni per via dei loro “difetti”, decidono di partire per la città di Brema dove vogliono farsi assumere dall’orchestra musicale cittadina.
Durante il viaggio, in mezzo al bosco, s’imbattono nella casa dei briganti, dentro alla quale intravedono una tavola piena di cose buone da mangiare. Ma prima di sfamarsi bisogna liberarsi dei briganti e l’unico modo per riuscirvi è quello di collaborare insieme. Gli animali così raggiungono il loro scopo e trovandosi bene insieme si fermeranno a vivere nella loro nuova casa.
Ogni animale è un piccolo mondo e non importa se sia moro o biondo, se sia senza unghie o gli manchi un dente, se sia zoppo o non udente. Se sia alto, bello, grasso, se abbia la testa dura come un sasso. Se sia sempre stanco o agitato, peloso o pelato. Se sia senza un’ala oppure perfetto o se abbia qualche altro difetto, che magari non si vede però ce l’ha… L’importante è che se stanno in compagnia, gli animali come le note fanno una melodia. Varia, ricca e con più speranza di chi sta chiuso solo nella sua stanza.
Lo spettacolo è consigliato ai bambini dai 3 ai 7 anni. Ingresso Spettacoli: Intero 8 Euro; Ridotto 6 Euro (under 14 e allievi laboratori di teatro). Informazioni e prenotazioni 0521 243377.

PELLEGRINO PARMENSE
MERCATO SOLIDALE E STREET FOOD
Il mercato solidale Gas Valceno farà ritorno domenica a Pellegrino Parmense. Un’intensa giornata di attività, con “al mercà d’na vota” che prenderà il via alle ore 10 fino alle 19. Tra le tantissime proposte, vi sarà la possibilità di degustare i grandi prodotti autunnali e le delizie tipiche del nostro territorio. A rendere più appetibile la giornata di festa sarà l’immancabile “cucina”, a cura della Pro loco, che predisporrà uno stand colmo di torta fritta, salumi, patatine fritte, caldarroste, polenta ai vari gusti, strauben e tanto altro ancora. Info: 0525 59395.

SALA BAGANZA
ANDREA E FAUSTINO ALLA CONSOLLE
Sabato sera dietro la consolle del bar Prestige di via Maestri 55 si alterneranno i due noti deejay parmigiani Faustino (autore e conduttore del programma radiofonico «Radio Disco Explosion») e Andrea Carpi. «Disco Explosion» nasce da un progetto di Faustino dj che, nel lontano 1980, insieme ad un gruppo di deejay, diede vita ad una radio, «Happy Station», il cui format era quello di trasmettere musica da discoteca mixata dalla consolle della radio oppure registrazioni delle discoteche. Dopo 32 anni, nell’aprile 2012, prende forma un contenitore di musica mixata, di pura dance anni ‘70 e ‘80. Andrea Carpi, noto dj vocalist parmigiano ha alle spalle diversi anni di esperienza come animatore.
A partire dalle 20 possibilità di cenare. Info: 345/6508458.

SALSOMAGGIORE
ATTENTI A "LA RIVINCINTA DELLE BIONDE"
La compagnia teatrale I Viaggiattori di Piacenza porta in scena domenica alle 17 al Teatro Nuovo di Salsomaggiore il divertentissimo musical di Broadway Legally Blonde (su licenza ufficiale della MTI - Music Theatre International), tratto dal film cult della MGM "La rivincita delle bionde" con Reese Witherspoon.
E' la storia della bionda Elle Woods che, eletta 'Miss Giugno' nel calendario del suo campus, viene improvvisamente lasciata dal suo fidanzato Warner che sta per trasferirsi ad Harvard.
Decide quindi di iscriversi alla stessa facoltà di Giurisprudenza per dimostrare a se stessa e al mondo che non tutte le bionde sono stupide riuscendo a vincere una s da dopo l’altra.
“Legally Blonde” andrà in scena per la stagione teatrale 2016-2017 con la regia a cura di Dario Caldini, musica e canzoni di Laurence O'Keefe e Nell Benjamin su libretto di Heather Hach.
"I Viaggiattori" è una compagnia di circa 50 persone formatasi a Piacenza alla fine del 2008 che raccoglie persone di ogni età accomunati dalla medesima passione: il musical. È una compagnia molto versatile che spazia dal musical alla prosa ai concerti corali Glee-style, senza farsi mancare flashmob improvvisati in metropolitana. Attiva prevalentemente nella città di Piacenza e provincia, con lo spettacolo musicale “The 70’s Show” nel 2015 si è esibita anche in diverse piazze come Milano (Teatro Menotti) e Crema (Teatro San Domenico) con un ottimo riscontro di pubblico. Nel Dicembre 2015 partecipa con successo al concorso “ Musical Day 2015” presso il Teatro di Milano ricevendo diversi attestati e riconoscimenti, tra cui il secondo posto nella categoria “Solisti” ed il riconoscimento di “miglior voce” in assoluto del contest.

SCHIA
SANT'ILARIO BIANCO: A SCHIA APERTO IL CAMPO SCUOLA
Sarà un Sant’Ilario sugli sci quello che si prepara a festeggiare Schia.
La stazione sciistica più amata dai parmigiani, infatti, aspetta tutti, da venerdì a domenica, con gli impianti del Campo Scuola (ovvero skilift e il tapis roulant) in funzione per tutto il giorno.
PISTA AZZURRA MON AMOUR
Questo grazie all’impianto di innevamento artificiale che serve la pista azzurra - che è da sempre palestra per tantissimi parmigiani - che permetterà ai gestori della stazione di ricevere gli sciatori nonostante la neve, quella vera, non sia ancora caduta dal cielo.
In un inverno così avaro di precipitazioni nevose, sembra infatti quasi un miracolo poter mettere gli sci ai piedi (a soli 42 chilometri dalla città, poco più di 50 minuti di auto) per il secondo weekend di fila, anche se per ora ad essere aperta è solo la pista del Campo Scuola.
PIAN DELLE GUIDE ATTENDE
L’impianto di innevamento artificiale è comunque in funzione anche sulla bellissima rossa «3 Bock», dove il manto nevoso però non è ancora sufficiente per aprire agli sciatori. Rimane quindi ancora ferma la seggiovia Pian Delle Guide, in attesa delle prossime precipitazioni nevose, che si spera possano presto tornare a vestire d’inverno le pendici del Monte Caio. Nell’attesa, però, si possono scaldare i muscoli sul dolce pendio del Campo Scuola, dove i maestri della Scuola Italiana Sci e Snowboard Schia Monte Caio sono pronti ad accompagnare i più piccoli, ma non solo, dai primi passi con gli sci ai piedi fino all’agonismo (per info e prenotazioni chiamare il numero 3484122600 oppure visitare la pagina Fb Scuola Sci Schia).
CUCINA DI MONTAGNA
Ad attendere gli sciatori anche i tanti ristoranti e rifugi della stazione sciistica, dall’Osteria del Camping Schia fino al Rifugio Schia, e poi ancora il Ristorante Miramonti fino al Rifugio Pian delle Guide e al Rifugio Pian della Giara, pronti a mettere nei piatti ottime pietanze della tradizione locale.
Per aggiornamenti dell’ultimo minuto sull’apertura degli impianti telefonare alla segreteria impianti (la sera, dopo le 18, per le notizie sul giorno successivo) al numero 0521868555.
AGGIORNAMENTI H24
Notizie, foto e aggiornamenti anche sul sito www.schiamontecaio.it oppure sulla pagina Fb Schia Monte Caio, gestita dai volontari della Pro Schia Monte Caio.

SOLIGNANO
LA LEPORATI GERBELLA PRESENTA I SUOI LIBRI
Sabato alle 11, nella sala civica di Solignano, avrà luogo l’incontro con la scrittrice Giuliana Leporati Gerbella che presenterà alcuni dei suoi libri. L’iniziativa è promossa nell’ambito della rassegna «Un autore al mese per Solignano», a cura della Biblioteca Francesco Zanetti, L’ingresso è libero.

SORBOLO
COMMEDIA IN DIALETTO AL TEATRO VIRTUS
Commedia «Piov, nev, tempesta: a ca d’Alvise l’è sempar festa» sabatoalle 21 al teatro Virtus di via Primo Maggio a Sorbolo. Su iniziativa di circolo Anspi, Comune e gruppo culturale Benassi salirà sul palco la compagnia dialettale San Martino di Guastalla.

SPECCHIO
VALCENO IN TAVOLA FA TAPPA ALLA FOPLA
Dopo la pausa natalizia riprendono gli incontri gastronomici con Varano in Tavola, ispirata a «Sua maestà il maiale». L’appuntamento è per sabato e domenica nel ristorante Fopla «da Gelsy», in località Fopla di Specchio. Per info, 0525-58160.

TIZZANO
STALLA-LAGO PELLINGHELLI SI CELEBRA SANT'ANTONIO
Anche Tizzano si prepara a festeggiare Sant’Antonio Abate, il santo protettore degli animali, con una tradizionale cerimonia che vedrà protagonisti gli animali domestici, ma non solo. Invitati alle celebrazioni sono infatti tutti gli animali, anche quelli di grossa taglia: «bipedi, quadrupedi, alati, pelosi, pinnati, piumati, da cortile, domestici, selvatici, rettili, anfibi o feroci che siano», come si legge nel simpatico volantino di invito alla manifestazione.
Le celebrazioni, alle quali ogni anno parteciperanno cani e gatti di razza o meticci, ma anche cavalli, galli e galline, conigli e chi più ne ha più ne metta, prenderanno il via domenica pomeriggio, alle 15,30, alla Stalla-Lago Pellinghelli di Via Monsignor Barili al civico 29, dove il parroco di Tizzano, Don Giovanni Orzi benedirà i tanti amici animali dei tizzanesi, mentre martedì, giorno di Sant’Antonio, nella chiesa di Tizzano sarà celebrata la santa messa. 

TORRECHIARA
LE MEDICINE AI TEMPI DI BIANCA
Domenica tornano i laboratori per bambini del Centro Culturale Torrechiara e alle 10,30 c’è l’appuntamento con «I Manoscritti di Pier Maria Rossi» per i piccoli dai 3 ai 7 anni che scopriranno la nascita di colori e medicine ai tempi della nascita del Castello. Un viaggio nella magia del medioevo che si concluderà alle ore 15 con la visita guidata in Castello accompagnati da Bianca Pellegrini. Infatti domenica ci sarà un unico turno di visite guidate alle 15, “Bianca vi guida” e l’appuntamento è davanti al Castello nel Borgo Alto. L’Ingresso in Castello costa 4 euro. Il Laboratorio del mattino prevede un contributo di € 5 a bambino e dura due ore. Prenotazioni 345 0839016


TORRILE
BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI NELLA CHIESA DI SAN BIAGIO
 Pennuti, squamati e pelosi: tutti in chiesa a Torrile domenica 15 gennaio per la messa delle 10. Come ogni anno, questa volta con qualche giorno di anticipo sulla data ufficiale del 17, nella chiesa di San Biagio si terrà la tradizionale benedizione degli animali e dei loro amici a due zampe con la distribuzione finale del pane benedetto.

TRAVERSETOLO
CHIESA DI BANNONE SI CELEBRA SANT'ANTONIO
Dopo il grande successo dello scorso anno torna la giornata dedicata alla benedizione degli animali a Bannone. Domenica 15 nella chiesa parrocchiale della frazione di Bannone si celebra la Festa di Sant’Antonio Abate al termine della quale si svolgerà, nel prato di fronte alla chiesa, la benedizione di tutti gli animali, domestici e di allevamento.
La messa, presieduta da don Andrea Avanzini sarà alle 10,15. Come lo scorso anno, al termine della funzione, padroni e allevatori sono chiamati a radunare di fronte alla chiesa tutti i loro animali: dalle greggi, ai cavalli fino agli animali da compagnia come cani, gatti, uccellini e persino pesciolini da acquario.
«Nel nostro territorio sono presenti circa 1700 cani – ha ricordato il parroco don Andrea Avanzini – al di là degli animali domestici e delle greggi che saranno presenti il giorno della benedizione, in questi giorni sono state visitate anche le stalle e gli allevamenti sparsi sul territorio».
Don Avanzini ha invitato tutti i cittadini, non solo di Bannone ma di Traversetolo e di tutte le frazioni che fanno parte della nuova parrocchia, a partecipare numerosi insieme alle famiglie alla messa di Sant’Antonio, portando con sé i propri animali, di qualsiasi razza e dimensioni: c'è posto per tutti.

TRECASALI
IN PISTA A BALLARE ALL'ARCI STELLA
Serata danzante con l’orchestra spettacolo Luca Canali domenica dalle 21.30 all’Arci Stella di piazza Fontana a Trecasali. Per informazioni e prenotazioni 347 9242135

VARSI
NELL'AREA DEL MERCATO SI BENEDICONO GLI ANIMALI
 La Valceno si appresta a celebrare la festa di Sant’Antonio abate.
A Varsi, l’appuntamento, organizzato, per la sua terza edizione, dalla Parrocchia in collaborazione con la Pro loco, è per sabato, a partire dalle ore 15,30. A quell’ora, i cittadini, oltre che le autorità civili e religiose, si ritroveranno presso la nuova area mercatale di via Alcide De Gasperi, per la consueta benedizione degli animali e la messa celebrata dal parroco Don Antonino Scaglia.
Alle 19.30, i festeggiamenti si protrarranno con la grande «cena di Sant’Antonio», che avrà luogo presso il salone parrocchiale. Il menù prevede penne con pasta di salame, guancialini di maiale in umido, cotechino, polenta, dolce, crostate, acqua e vino. Il costo complessivo della cena sarà di 20 euro a persona; 15 euro per i bambini sotto i 10 anni (per info e prenotazioni rivolgersi a Romana Turni).

ZIBELLO
APERTO IL MUSEO DEL CINEMATOGRAFO
Nell’ex convento dei padri domenicani di Zibello, sabato e domenica, è possibile visitare «Il Cinematografo», l’interessante museo del cinema con i pezzi (molti dei quali rarissimi) della grande collezione Narducci. Per informazioni 3474065078.

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI