12°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

1commento

Grande Fratello

REALITY SHOW

Grande Fratello: sempre più baci appassionati fra Giulia e Francesco Video

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Data - Ora inizio 20/04/18 - 21:00

Data - Ora fine 20/04/18 - 23:00

Tipologia Arte e Cultura

Dove Spazio di BDC

Località Parma

Borgo delle Colonne , 43121 Parma PR , Italia

cultura

BDC 28 "Multiverse", l'arte proiettata nello spazio

Stasera si inaugura l'installazione audiovisiva site-specific realizzata da "fuse*", collettivo di giovani artisti

BDC 28 "Multiverse", l'arte proiettata nello spazio
Ricevi le news
0

Si inaugura questa sera, alle ore 21, nello spazio di BDC 28 ex chiesa di Borgo delle Colonne, l’installazione audiovisiva site-specific «Multiverse», produzione Bonanni Del Rio Catalog realizzata da un collettivo di giovani artisti, i fuse*.
Attraverso la creazione di una successione di quadri digitali generati in tempo reale, l’opera vuole rappresentare l’eterna nascita e morte di infiniti universi paralleli.
Alla base alcune teorie formulate nell’ultimo secolo riguardanti la natura dell’universo e che portano ad ipotizzare l’esistenza di un multiverso: un sistema composto da un infinito numero di universi che coesistono parallelamente fuori dal nostro spazio-tempo.
L’installazione è composta da una proiezione verticale di 7,5 metri, mentre due grandi superfici specchianti generano un riflesso infinito dell’immagine verso il cielo e verso il centro della terra così da aumentare la percezione del reale e dare la sensazione che l’installazione stessa vada oltre le pareti fisiche proiettandosi in uno spazio sconfinato.
Sono questi gli aspetti di riferimento dell’opera che nella sua assoluta unicità si fa forte non solo dei sign ificati intrinseci.
Gli elementi che la definiscono quali spazio, suono, luce, movimento mirano sì a dare visibilità all’idea di eternità, di infinito, ma declinati nella modalità con cui visitatore e opera si relazionano.
Lo spettatore non è, dunque, solo fruitore esterno ma anche partecipe dell’azione artistica nel momento stesso in cui entra nell’installazione e la «vive».
L’intento del progetto è quello di spostare i confini e cercare nuove connessioni così da ampliare l’impatto emotivo della narrazione, da suggerire esperienze uniche dentro mondi sconosciuti, dentro un immaginario che sembrava irraggiungibile e che si apre alla poesia dell’infinito fra suoni - l’audio è nato dalla registrazione di connessioni di biglie poi rielaborato - ed un comporsi di visioni variabili all’infinito che si susseguono ciclicamente durante la vita dell’opera.
«Realizzare quest’opera per la prima volta all’interno di una chiesa sconsacrata assume un significato simbolico molto importante» dice Mattia Carretti che fa parte del collettivo fuse* di Modena.
In Multiverse il ruolo di “creatore” spetta al software che stabilisce una serie di regole volte a descrivere il comportamento con il quale questi universi vengono concepiti; mai uguali a se stessi e, dunque, volti a generare un’opera in divenire. «Il rapporto arte e tecnologia è sempre esistito oggi la tecnologia digitale è un linguaggio molto influente anche in ambito artistico - prosegue - A volte è la stessa tecnologia che ispira, a volte è un’idea, un concetto che spinge a cercare soluzioni tecnologiche; ogni progetto è una storia a sé. La tecnologia dà infinite possibilità d’azione ma se non c’è una guida, un’idea, un percorso da seguire è difficile decidere la strada».
C’è voluto un anno di lavoro, dal primo concept alla soluzione finale, per creare l’opera che resterà visibile fino al 10 giugno da venerdì a domenica dalle 18 alle 23.

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Luci a led, strade più buie

ILLUMINAZIONE

Luci a led, strade più buie

Violenza

Aggredì senza motivo un ragazzo: condannato il capo di una baby gang

BASILICANOVA

Ladri messi in fuga dai cani

Carcere

Cavalieri: «Il mio impegno per i detenuti nei prossimi cinque anni»

FIDENZA

Addio allo storico meccanico di biciclette, Paolino Pellegrini

RISPARMIO

Libretti al portatore addio, multe a chi non li estingue

LUTTO

Fede e impegno, addio alla «prof» Onelia Ravasini

INTERVISTA

Malmesi: «Il Parma è sano. Noi di passaggio»

Sicurezza

Furto con rissa davanti al Teatro Regio Video

in serata

(Ancora) Auto parcheggiata male crea il caos in stazione

2commenti

stazione

Evade dai domiciliari per comprare droga: arrestata lei e lo spacciatore Video

anteprima gazzetta

Nuovi lampioni in città: i pro e i contro

televisione

Al via "Hairmaster", il talent dei parrucchieri: la star è il "parmigiano" Rossano Ferretti

2commenti

Università

(Il 23 novembre) Apertura dell'anno accademico e laurea ad honorem a don Luigi Ciotti

Parma

Centinaia di studenti in piazza contro razzismo e discriminazioni Video Foto

COMUNE

Oggetti smarriti, i ritrovamenti di ottobre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Povertà educativa, quei bimbi senza ali

di Anna Maria Ferrari

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

1commento

ITALIA/MONDO

Parere

Padre e madre sui moduli della Carta d'identità: il garante boccia Salvini

Alitalia

Per hostess e steward le nuove divise Alberta Ferretti

SPORT

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

CALCIO

Lizhang verso l'acquisizione del Tondela in Portogallo Video

SOCIETA'

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni