18°

28°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Data - Ora inizio 26/07/18 - 21:30

Data - Ora fine 26/07/18 - 22:30

Tipologia Altro

Dove «Musica in Castello» in piazza Garibaldi

Località Soragna

Piazza Garibaldi , 43019 Soragna PR , Italia

stasera

Marina Massironi: «Racconto Otello tra parole e musica ma da un punto di vista inedito»

Marina Massironi: «Racconto Otello tra parole e musica ma da un punto di vista inedito»
Ricevi le news
0

Passioni, intrighi e pungenti irruzioni nell'attualità. L'Otello di Shakespeare è una tragedia, quello di Verdi è un melodramma; con Marina Massironi, accompagnata dal vivo da tre musicisti, diventa uno spettacolo tutto da scoprire. Per la precisione diventa «Ma che razza di Otello», scritto dalla giornalista e scrittrice parmigiana Lia Celi, per la regia di Massimo Navone, giovedì sera alle 21.30 a Soragna, in piazza Garibaldi, per la rassegna «Musica in Castello» (ingresso libero).

Marina Massironi, la trama di Otello è nota. Da questa rilettura cosa ci dobbiamo aspettare?
«Non comicità ma ironia. Il testo è di Lia Celi, penna dalla scrittura brillante fin dai tempi di “Cuore”, che qui attua una rilettura della genesi di Otello mettendo in campo un inedito punto di vista al femminile. Il gioco della riscrittura crea divertenti cortocircuiti con l’attualità. Ad esempio, le prime volte che Desdemona vede Otello, lo paragona a Denzel Washington. Ma anche parallelismi più seri: la macchina del fango per Jago. E' uno spettacolo leggero, faccio anche delle caratterizzazioni, però - e ci tengo - non è una parodia. In Otello si trovano temi molto importanti: non vengono derisi ma affrontati».

«Otello» rappresenta un caso ante-litteram di femminicidio. La gelosia per Shakespeare è un mostro dagli occhi verdi...
«Femminicidio, trame oscure, razzismo: c'è tanto dentro il testo di Shakespeare. In verità, il nostro spettacolo è partito dal melodramma di Verdi, per desiderio del violinista Augusto Vismara con Fabio Battistelli al clarinetto e la pianista Neruda. Hanno riarrangiato la partitura per i loro strumenti, creato delle “fantasie”. A quel punto, mi hanno coinvolta, per raccontare la storia. E mi sono messa al lavoro con Lia Celi».

L'abbiamo vista la passata stagione al Teatro di Casalmaggiore con «Rosalyn», al fianco di Alessandra Faiella. Ancora una storia al femminile, anche se noir...
«Esatto. E' la storia dell'incontro di due donne. Tutto parte dal ritrovamento del cadavere di un uomo e di una penna. Di più non posso dire per non guastare la sorpresa ai prossimi che lo vedranno E' un bel noir, testo contemporaneo di Edoardo Erba, con situazioni anche da commedia, non solo drammatiche».

E' da tempo tornata alla sua prima passione, lo spettacolo dal vivo. Come sceglie i progetti?
«Credo nel lavoro di gruppo. Ci deve essere un testo che mi piace ma non è sufficiente. Scelgo un progetto anche in base ai compagni di viaggio/ di gioco. Alla base ci sono gli incontri. Poi mi ci butto a capofitto»

A proposito di lavoro di gruppo, non possiamo non citare Aldo, Giovanni e Giacomo con cui ha raggiunto la notorietà. Con Giacomo è stata anche sposata...
«Oh, ma il matrimonio era precedente. All'epoca in cui abbiamo realizzato i film, eravamo già tornati single. Ma, siccome il gossip piace molto, se ne tornò a parlare. Così, mi capitava di sentirmi dire: Ma lei è la moglie di Aldo-Giovanni-e-Giacomo? ... Quanto al lavoro, abbiamo collaborato per una quindicina d'anni, arrivando a fare cose che non avremmo neppure sperato. E' stato molto bello».

Poi cos'è successo?
«Ero già stata fidanzata o moglie di tutti e tre in tre film diversi, o ricominciavo il giro... In realtà, avevo voglia anche di sperimentare altro, che è poi la bellezza di questo mestiere».

Il cinema non le manca?
«Il cinema non mi manca. Mi mancano le proposte interessanti. Quelle che arrivano non mi emozionano, quindi aspetto l'occasione giusta».

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design