×
×
☰ MENU

Felino al voto, a sinistra e a destra lo stesso problema: stop divisioni

Felino al voto, a sinistra e a destra lo stesso problema: stop divisioni

di Massimo Morelli

30 Maggio 2021,10:49

In paese il fermento  in vista delle prossime elezioni per il rinnovo del consiglio comunale c'è. Quello che non c'è è l'ufficialità, qualcosa di definito, candidature sicure. Si susseguono incontri in serie sui vari fronti: i giochi, insomma, sono ancora lontani da una chiusura definitiva. L’uscita di scena di Elisa Leoni, attuale sindaco, ha aperto a sinistra uno scenario che dovrebbe essere messo a fuoco «in tempi brevi». 
Al momento il nome più gettonato è quello di Guido Campanini anche se la candidatura di Rosina Trombi non è stata del tutto archiviata. «Ci incontreremo presto con il Psi per fare le opportune valutazioni – ha spiegato Concetta Cacciani – e se troveremo l’accordo ci sarà una sola lista, in caso contrario il Psi potrebbe optare per presentare una seconda lista».

 Insomma, il lavoro per Concetta Cacciani, nuovo segretario del Pd subentrata a Giancarlo Giavarini, non mancherà di certo. Sul versante opposto non è ancora del tutto sicuro che ci si possa presentare con una sola lista. Le ipotesi in questa fase portano verso una sola lista con il centro destra unito per riuscire a conquistare il municipio. «Stiamo attraversando una fase esplorativa, stiamo sondando il terreno per valutare la situazione – ha detto Patrizia Caselli, referente della Lega per Felino – e cerchiamo di portare avanti una proposta vincente confrontandoci con le realtà del territorio. Sarà una sfida impegnativa, lo sappiamo bene, ma se resteremo uniti – ha concluso la Caselli – ci sono ottime possibilità di primeggiare». Sul nome dell’eventuale candidato sindaco la Caselli non si è espressa, «è ancora troppo presto, ne riparleremo».

Nei giorni scorsi è stato presentato il nuovo gruppo «Felino Futura» che ad oggi non ha ufficialmente un candidato da proporre. 
Le intenzioni sono quelle di allargare gli appoggi ma l’importante, come viene ribadito da molti, è quello di convogliare l’«entusiasmo» in una sola direzione per evitare dispersioni di voto che nuocerebbero più che altro alla stabilità del «governo». Tutto però è ancora da vedere.

 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI