18°

28°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Al Pezzani un'Aida a favore dell'Aima
Lirica benefica

Al Pezzani un'Aida a favore dell'Aima

 
Fabrizio Corona Zoe
GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

 
Vittoria per il documentario "Strange Fish" della parmigiana Giulia Bertoluzzi
PREMIO BNP

"Visioni dal mondo", premio al documentario della parmigiana Giulia Bertoluzzi

 
Le offerte di Unimpiego Confindustria
BACHECA

Gazzetta Lavoro: gli annunci di Publiedi

 
Ue indaga su Bmw, Volkswagen e Daimler: "Accordi sulle tecnologie"
BRUXELLES

L'Ue indaga su Bmw, Volkswagen e Daimler: "Accordi sulle tecnologie"

 
«Sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»
Il ricordo

«Don Domenico, sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»

 
GLI INCREDIBILI 2

GLI INCREDIBILI 2

 
GSK: cambio alla guida dello stabilimento torrilese
WELFARE

Il Family Day alla GSK di San Polo di Torrile Video

 
Stravince Rosella Postorino con "Le assaggiatrici"
Premio Campiello

Stravince Rosella Postorino con "Le assaggiatrici"

 
945 presenti per 438 posti al test dei corsi di laurea delle Professioni Sanitarie dell'Università di Parma
Università di Parma

Corsi di laurea delle Professioni Sanitarie: 945 presenti per 438 posti

 
«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani
IL VINO

«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani

 
«Appennino», dopo la Cisa trionfa la cucina di famiglia
CHICHIBIO

«Appennino», dopo la Cisa trionfa la cucina di famiglia

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Una sfida tra «voci» per diventare speaker
NOVITA'

Radio Parma on Air: una sfida tra «voci» per diventare speaker

 
camerun
INTERVISTA

"La sinergia con Parma può aiutare lo sviluppo agroindustriale del Camerun" Video

 
Jack Ma dice addio ad Alibaba, farà il filantropo
economia

Jack Ma dice addio ad Alibaba, farà il filantropo

 
Balerari, tutti pazzi per Ibiza
viaggi

Baleari, tutti pazzi per Ibiza

 
Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»
CROCETTA

Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»

 
Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali
12 tg parma

Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

film sulla carta

Una donna e il carattere effimero della felicità

Una donna e il carattere effimero della felicità
0

C'è la crudeltà di un'esistenza sempre al di sotto dei propri sogni, che è qualcosa che appartiene all'umano, che travalica i secoli: e va al di là di un matrimonio banalmente infelice, ma ha che fare piuttosto con un destino che sferza le nostre aspirazioni, che si arroga il diritto di veto davanti alla nostra voglia di credere, di sperare, di illuderci. C'è questo sentimento, la delusione di una promessa mancata, un torto che prevale sulla ragione, nell'attento, prezioso, ritratto di signora che il francese Stéphane Brizé traccia con bella calligrafia in «Una vita», costringendo l'immagine nel vecchio 4/3 per soffocare la libertà di una donna condannata alla sensibilità: la stessa che esce dalle pagine impolverate del primo Maupassant (e delle sue «tranches de vie») per indossare l'abito di un melodramma solo apparentemente classico.
Storia di una moglie e di una madre tradita nella Normandia della prima metà dell'800, «Una vita», presentato all'ultima Mostra di Venezia (dove vinse il premio Fipresci), nell'impossibilità conclamata di un amore che si rivela troppo spesso a senso unico tesse la parabola, colma di disillusione e amarezza, di un'aristocratica (Judith Chemla, molto brava) costretta a scoprire, in un mondo regolato dalla menzogna, il carattere effimero della felicità. Un percorso tragico (ma non solo), condiviso con ispirato minimalismo da un autore che, fotografata con scarno rigore la contemporaneità ne «La legge del mercato», sale ora sulla macchina del tempo per riprodurre affetti speciali e stagioni emotive che non hanno scadenza. E alla fine va ben al di là di una confezione con tutti i crismi, grazie a una costruzione per ellissi molto efficace, che conosce strappi notevoli e momenti di passione non artificiosa. fil.m.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0