×
×
☰ MENU

Manifestazione

L'esercitazione del Soccorso Alpino

05 Luglio 2022,17:43

Quattro mezzi gialli parcheggiati all’ombra di un filare di ciliegi, due labrador e due pastori grigi, tre barelle e vari dispositivi sanitari necessari ad immobilizzare. Bambini e adulti incuriositi, hanno fatto molte domande, proponendosi di aiutare il CNSAS nelle varie attività, durante la manifestazione in programma. Sembra una scena da intervento post calamità se non fosse per l’atmosfera di allegria e curiosità che pervade il parco del rinomato centro estivo Giocampus (Parma) dove, in mattinata, i tecnici della XXV Delegazione del Soccorso Alpino e Speleologico, Stazione Monte Orsaro (Parma) e le Unità Cinofile della Regione Emilia-Romagna hanno mostrato ai bambini tante cose.

È stata una mattinata insolita quella dei bambini e ragazzi di Giocampus che hanno visto e capito, toccando con mano, l’importanza della sicurezza in montagna grazie alla partecipazione della Stazione del CNSAS Monte Orsaro e delle Unità Cinofile, trascorrendo insieme la mattinata al noto centro estivo di Parma.

Una squadra di 5 operatori composta da 4 tecnici e da un sanitario, provenienti dalla Provincia di Parma e 5 Unità Cinofile (cane e conduttore) provenienti dalla Provincia di Reggio Emilia ha trascorso la mattinata insieme ai grandi e piccini con l’obiettivo di far passare un messaggio molto importante: la montagna è estremamente bella e ti regala emozioni straordinarie ma è bene sapersi muovere con giudizio e in sicurezza.

Lo spazio riservato a questa manifestazione è stato suddiviso in diverse stazioni. Ognuna di queste descriveva le differenti specializzazioni del CNSAS. Erano presenti 360 bambini. Sono state spiegate dai tecnici territoriali alcuni semplici accorgimenti, ad esempio la modalità di progressione su sentieri molto ripidi, sia in salita che in discesa; sono stati mostrati alcuni presidi, in uso al CNSAS. Si è mostrata la barella portantina, si è mostrato come viene legata la barella in caso di trasporto in terreni molto impervi. L’infermiere ha spiegato come comportarsi in caso di incidente, mostrando diverse metodologie di immobilizzazione. È stato spiegato ai ragazzi cosa dire e come comportarsi nel caso in cui vi sia necessità di attivare il 118. I conduttori delle Unità Cinofile hanno spiegato che comportamento quando ci si avvicina ad un cane. A turno i bambini sono stati nascosti tra alberi e cespugli per essere ritrovati dagli amici a quattro zampe.

La mattinata è proseguita con un gruppo ristretto di giovani, una dozzina tra ragazzi e ragazze del Green teen che, all’interno del Giocampus, svolge attività di educazione alla sostenibilità. Questi ragazzi hanno avuto modo di poter provare alcune tecniche del Soccorso Alpino in modo più completo. Hanno condotto loro stessi il cane durante la ricerca ed inoltre si sono cimentati su come eseguite l’immobilizzazione di un arto fratturato e come medicare piccole ferite.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI