19°

rifiuti

Differenziata a Parma: ora a Renzi scrive Ghiretti

Video

6commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gli amici di Santa Maria del Piano alla "Vecchia volpe": ecco chi c'era - Foto

feste pgn

Gli amici di Santa Maria del Piano alla "Vecchia volpe"  Ecco chi c'era: foto

Elisa Adorni correrà nel deserto israeliano

Elisa Adorni e le sue compagne di avventura Arianna Bianchini, Eleonora Suizzo, Francesca Valassi, Federica Verdoya insieme al direttore di Donna Moderna Annalisa Monfreda

SPORT

Elisa Adorni correrà per 80 chilometri nel deserto israeliano Foto

Grande Fratello: Benedetta Mazza e Stefano Sala sempre più vicini nella "Casa" - Foto e video

GRANDE FRATELLO

Nella Casa e in piscina, Benedetta Mazza e Stefano sempre più vicini Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nuovo condono: "saldo e stralcio" e sanatorie. Tutto quello che c'è da sapere (per ora)

"PACE FISCALE"

Nuovo condono: "saldo e stralcio" e sanatorie. Tutto quello che c'è da sapere (per ora)

di Corrado Chiominto

Ricevi gratis le news
23

Qualche settimana fa il sindaco Pizzarotti scrisse a Matteo Renzi indicando Parma come modello sul tema dei rifiuti. Ora, a scrivere al premier (con toni ovviamente diversi) è Roberto Ghiretti:

Egregio Signor Presidente, nell'agosto 2015 Lei ha ricevuto una nota dal Sindaco di Parma Federico Pizzarotti nella quale, tra le altre, si diceva: “Se tutti i Comuni dell’Emilia Romagna attuassero il modello virtuoso di Parma, entro il 2020 in Regione si potrebbero chiudere sette inceneritori sugli otto presenti”.
Lungi da me il desiderio di denigrare la nostra bella città, che anzi la invito a visitare ogni qualvolta ne avrà l'occasione, ma sento il dovere di ristabilire la verità storica di quanto sta accadendo a Parma. Con Federico Pizzarotti al governo del Comune è stato imposto un modello di raccolta differenziata spinto che sta creando non pochi problemi e disagi ai cittadini.

Le strade sono sporche, i rifiuti abbandonati in molti angoli caratteristici del centro storico e le famiglie di fatto sono schiave di un sistema che da subito si è rivelato poco duttile, farraginoso e, sostanzialmente, inapplicabile.
Da non sottovalutare inoltre il fatto che da più parti vengono segnalati consistenti rischi per la salute legati al fatto che i rifiuti stanno in strada troppo tempo e, quando non sono in strada, giacciono in qualche modo all'interno delle case dei parmigiani.
Memore di quanto ho visto in altre città italiane ed europee, non ultima la “Sua” Firenze, ho chiesto invano per oltre un anno che si prendesse in considerazione la possibilità di integrare metodo di raccolta con l'introduzione di cassonetti intelligenti e, ove possibile, interrati.

Di fronte al netto rifiuto di prendere in considerazione la proposta da parte dell'amministrazione comunale, il dieci settembre scorso ho promosso una raccolta firme tra i cittadini per sostenere una petizione che impegnasse il Consiglio comunale ad avviare una discussione pubblica. In meno di quaranta giorni abbiamo raccolto 6.518 firme, pari al 3,25% della popolazione residente e, forti di questo risultato, ci aspettiamo presto di poter finalmente rimettere in discussione il “modello” Pizzarotti.
Parma è una città meravigliosa, ricca di arte e di cultura e non merita l'assedio di rifiuti che oggi sta vivendo. Se mai Lei avesse idea di considerare la nostra città un modello non lo faccia certo per la raccolta differenziata che un manipolo di talebani sordi a qualunque dialogo ci ha imposto creando così le condizioni per uno spettacolo indecente che ogni giorno viene offerto non solo ai cittadini ma anche ai turisti che visitano la nostra città.
La ringrazio per l'attenzione ricevuta e, a puro titolo esemplificativo, le allego alcuni scatti fotografici che i cittadini ci hanno inviato in questi ultimi giorni. Credo in realtà possano parlare da soli!

Roberto Ghiretti - Consigliere comunale Parma Unita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    30 Ottobre @ 11.03

    ma che interrati!ma che isole ecologiche...ma vi pare che uno per portare fuori il rudo,debba prendere la macchina? ma siete un residuo della lobotomia,quando ancora era legale? o lo è ancora? servono i cassonetti dislocati esattamente come prima....ma differenziati! le isole ecologiche! ma robe dell'altro mondo! "amore porti giù l'immondizia?" "si subito....dove sono le chiavi dell'auto?" e poi magari un bel blocco del giovedì! dei platelminti,farebbero meglio!

    Rispondi

    • 30 Ottobre @ 11.08

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Egregio anonimo lettore, come forse avrà visto i suoi commenti si interrompono non appena trovo un insulto. Quindi o cambia linguaggio o perde buona parte del suo tempo. Grazie

      Rispondi

  • Asterix

    22 Ottobre @ 18.11

    Ghiretti è questo il modello cassonetti con chiavetta (nel caso specifico Firenze) che identifica come risoluzione del problema abbandono rifiuti http://www.nove.firenze.it/cassonetti-interrati-a-campo-di-marte-serve-la-chiavetta-ed-e-gia-polemica.htm.

    Rispondi

  • Alpino Italiano 66

    22 Ottobre @ 17.41

    Vediamo se PizzaFolli, alla luce delle numerose firme raccolte che testimoniano in modo innegabile il pensiero di tanti cittadini, ascolteranno le proposte. Caratteristica dei cinque stelle dovrebbe proprio essere la democrazia, il rispetto della volontà popolare.

    Rispondi

    • Monco

      23 Ottobre @ 09.26

      6.518 firme, a fronte di 190.000 abitanti, dicono che alla LARGA maggioranza dei cittadini sta bene l'attuale sistema di raccolta....

      Rispondi

      • GUALO

        23 Ottobre @ 13.35

        @monco non sono d'accordo....credo che il malcontento sia molto molto diffuso. Perché non si indice un bel referendum e vediamo se davvero ai cittadini sta bene questo sistema di raccolta? In ogni caso si vedrà chiaramente alle prossime elezioni....

        Rispondi

  • jumbler

    22 Ottobre @ 17.00

    I cassonetti "intelligenti" ovunque li hanno messi hanno creato enormi disagi, aumento dei costi e calo della raccolta differenziata. Molti comuni li stanno togliendo e passano al porta a porta. Ghiretti ma co' diiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiit!!!???

    Rispondi

    • la rivolta di atlante

      22 Ottobre @ 18.35

      la rivolta di atlante

      CHISSA' PERCHE' SI INCONTRANO SEMPRE PIU' CASSONETTI CON PARATIE INTORNO O INTERRATI NELLE CITTA' BEN ORGANIZZATE CHE SACCHETTI BUTTATI AI LATI DELLA STRADA .... AAOO ... JUMBLER NUN E' CHE TE SE DE ROMA ... O NU PAISANO NAPULITANO ?? PERCHE' SE E' COSI' MI DIFFERENZIO IO .... DAGLI INCENERITORI A CIELO APERTO DELLA TERRA DEI FUOCHI O DAI GUARDRAIL DI PATTUME DEL GRA. P.S. PER L'AUMENTO DEI COSTI NE HANNO ARRESTATI ALTRI 35 OGGI .... ANAS ROMA SAI COME LIEVITAVANO I COSTI .... UUEE''.

      Rispondi

      • 23 Ottobre @ 07.58

        REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Tanto per essere sicuri che il lettore non abbia qualche venatura etnica di troppo, ci sono stati arresti anche più su: a Sanremo.....Emblematico: perchè quello di illegalità a costi falsati è proprio un...Festival nazionale. E anche a Parma abbiamo le nostre belle "medaglie" di bancarotte ed altro. Magari certi problemi fossero circoscritti solo a una zona d'Italia.....

        Rispondi

  • GUALO

    22 Ottobre @ 16.48

    Ma che propaganda! A me non frega nulla della parte politica. Ho solo a cuore la città e il degrado assurdo in cui è stata abbandonata e ho pure a cuore i cittadini che, come me, non sanno più come gestire questo assurdo modello di raccolta, costretti a tenerci in casa la spazzatura e non liberi di vuotarla quando vogliamo e/o possiamo. Si ai cassonetti differenziati!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Corruzione e truffa: arrestato il sindaco di Zibello Censi

Foto d'archivio

carabinieri

Corruzione e truffa: arrestato il sindaco di Zibello Censi

Traversetolo

Anna, choc e dolore per la ragazza morta a 16 anni

Il ricordo

I professori del Marconi: Anna eri un esempio di modestia per i tuoi compagni

VIOLENZA SESSUALE

Caso Pesci, 3 ore e mezza d'interrogatorio. E la ragazza conferma le accuse

FIDENZA

Caso basket, l'Academy: «No ai genitori-manager»

NOCETO

Denunce e auto sequestrate per gli ubriachi al volante

PROVINCIA

Fritelli dà l'addio alla presidenza. «Sono stati anni duri»

Calcio

I 250 gol di «Devo 11»

FONTEVIVO

Contributi per l'affitto e case popolari, il sindaco: «Prima gli italiani»

tribunale

Pesci ai cronisti: "Contenti ? Andate a rovinare qualcun altro" Il video

1commento

Langhirano

Inseguono l'arbitro in auto per insultarlo Video

Schianto

Auto si ribalta a Tortiano, perde la vita una 16enne di Traversetolo

anteprima gazzetta

La tragedia di Anna e della famiglia, il dolore di Traversetolo e del Marconi

Lutto

Olga, morta improvvisamente a soli 39 anni

POLIZIA

Minaccia una ragazza e si fa dare il cellulare: 30enne denunciato per rapina

E' successo vicino alla stazione

VIA EMILIA EST

Giovane colpito da infarto salvato da un passante

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Oltretorrente: la forza straordinaria delle persone

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

La dura legge del rating

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

Como

Addio ad Angelica, paladina della lotta contro la fibrosi cistica

TORINO

Riceve video hard di un amico con una minorenne sul cellulare: assolto 22enne

SPORT

SERIE A

Pari senza reti tra Samp e Sassuolo

calcio

Primo esonero nel Monza di Berlusconi, arriva Brocchi

SOCIETA'

Storia

E' morto l'ultimo degli eroi di Telemark. Fermò l'atomica di Hitler

POLEMICHE

Nella pubblicità non si vedono Paola Egonu e Miriam Sylla: proteste sui social contro Uliveto

1commento

MOTORI

IL TEST

Al volante della Impreza: una Subaru vera, ma con un volto nuovo

RESTYLING

Abarth 595: watt, cavalli e vernice glamour