21°

31°

moda

A Pitti, l'uomo della pioggia

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Ricevi gratis le news
1

Le griffe rivisitano il classico trench con materiali nuovi
Rimanere all’asciutto nei mesi e nelle regioni più piovose è possibile, senza abdicare allo stile. Ne sa qualcosa la famiglia Landi che festeggia 100 anni a Pitti Uomo, con l’impermeabile nella versione più classica. Certa che il trench regga l’usura degli anni, l’azienda di Empoli è orgogliosa di riproporlo proprio in versione tradizionale, aggiornandolo solo nei dettagli. Vengono emulate le stesse tecniche di lavorazione, la medesima cura nei particolari di allora.
Nel linguaggio internazionale l’impermeabile è riconosciuto con la parola inglese «trench coat», cappotto di trincea. Le sue origini sono piuttosto moderne e risalgono al primo Novecento, durante la prima Guerra mondiale, quando il Ministero della guerra inglese fece una grossa commessa al signor Thomas Burberry, di un modello che fosse a metà strada fra un impermeabile d’ordinanza ed un cappotto. Un capo che risultasse pratico e che proteggesse dalla pioggia. Allacciatura a doppiopetto, spalline, sottogola per evitare che l’acqua entrasse dal colletto, mantella corta sulle spalle per ripararle ulteriormente, tasche di sicurezza e maniche stringibili con cinturino per frenare il vento, il tutto color Kakhi. Indossato da grandi star holliwoodiane quali Humprey Bogard, Greta Garbo e Marlene Dietrich, l’impermeabile si afferma come capo iconico e trasversale, anche nelle sue declinazioni più commerciali. Un capo severo ed androgino che esalta il fascino di chi lo indossa. Proprio basandosi su questa tradizione, l’azienda empolese crea un capo dal taglio classico e riconoscibile nella nuance e nel tessuto, versatile, compatto e leggermente lucido, ideale per la mezza stagione.
La città di Empoli ha una storia importante nella produzione del capo in questione, che risale al 1907 fino al 1943, prima dei bombardamenti, quando il distretto empolese era una così grande realtà che contava 66 ditte ed impiegava ben 20.000 addetti, superando di gran lunga le produzioni inglesi. Proprio in questi anni anche l’azienda Landi inizia ad affermarsi nelle confezioni. Tramandata gelosamente di padre in figlio, la Landi rimane oggi una fra le ditte tradizionalmente specializzate nella creazione di autentici impermeabili empolesi che hanno fatto la storia del Made in Italy nel mondo.
Trench ovviamente anche da Aquascutum London, azienda fondata dal 1851, che presenta la collezione menswear assieme alla sua iconica rainwear collection Herno incontra Pierre-Louis Mascia, in una capsule di capi uomo e donna che fonde maestria sartoriale ed estetica visionaria. Pattern innovativi e un utilizzo spregiudicato del colore sono fil rouge di collezione. Materiali performanti, antivento e anti pioggia, imbottiti dal fitting perfetto, giacche d’ispirazione militare, cappotti reversibili. I temi sui quali Mascia ha sviluppato la sua ricerca: antichi pattern tartan montati a patchwork, gli intrecci tessili di Louise Bourgeois, il camouflage e le righe pigiama, intrecci etnici e molto altro.
Allegri esplora il dualismo materico tra fibre naturali e tecniche. Tessuti scelti per dar vita ad un dialogo come lane pure o in mischia a fibre sintetiche per una innovativa funzionalità. Icone assolute come il trench monopetto a manica raglain «Oslo», caposaldo dell’archivio Allegri, vengono rinnovate utilizzando materiali tecnici. La maison salisburghese Schneider Salzburg torna alle origini presentando a Pitti Uomo la riedizione contemporanea del trench indossato dal celebre campione motociclistico austriaco degli anni '50: Fritz Dirtl, il «Valentino Rossi» austriaco degli anni Cinquanta, che rese celebre il brand che festeggia quest’anno il 70mo anniversario. L’iconico trench, primo grande must have di Schneiders Salzburg torna impreziosito da collo, polsiere e bordatura delle tasche in loden, con maniche e spalle matelassè a contrasto cromatico in cotone spalmato, il Dirtl-Trench edizione F/W 2016 è un omaggio allo stile più classico della maison austriaca, divenuta celebre per il loden, ma nata in realtà con un grande successo mediatico, legato alla figura del popolare campione e al suo trench impermeabile. Pochi sanno infatti che il debutto di Schneiders coincide con il fortunato acquisto di una partita di tessuto cerato militare che nel 1946, immediatamente dopo la seconda guerra mondiale, fu convertita nella prima collezione d’impermeabili della ditta Schneiders.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pasquale

    16 Gennaio @ 14.59

    Non dovrebbero fumare e non si dovrebbero pubblicare foto di modelli (o di chicchessia) che fumano!!!

    Rispondi

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

trasporti

Atterraggio di emergenza a Londra per aereo proveniente da Napoli

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita