-2°

12°

omicidio mazza

30 anni fa Parma scopriva il delitto di Carnevale

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

FIDENZA

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

Il personaggio

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il clima d'odio: un'altra battaglia per Greta

EDITORIALE

Il clima d'odio: un'altra battaglia per Greta

di Francesco Monaco

3commenti

Ricevi gratis le news
2

A guardare adesso quegli articoli un po' spiegazzati, con le relative foto, i 30 anni passati si misurano tutti.

Esattamente l'11 febbraio di 30 anni fa, con un piccolo richiamo in prima pagina che oggi sarebbe un titolo a 7 colonne, tg straordinari e notizie macinate sul web in tempo reale, i parmigiani scoprivano che in pieno Oltretorrente e nei giorni del  carnevale era stato compiuto un efferato delitto.

In realtà, la morte di Carlo Mazza, conosciutissimo ex imprenditore innamorato della vita, risaliva a due giorni prima. Ma il clima gelido (era appena nevicato) e forse l'inesperienza del medico incaricato dei primi rilievi, fecero rubricare quella tragica fine all'interno di un'auto parcheggiata come morte naturale.  Ma ai successivi esami medico-legali apparve che Carlo Mazza era stato ucciso con due colpi di pistola sparati a bruciapelo.

E poco dopo venne a galla l'assicurazione da un miliardo. E venne fuori il nome di lei: Katharina. Katharina Miroslawa: bella come poche, ballerina "tedesca" in realtà polacca, anche se in Germania era andata a vivere e aveva conosciuto "Victor". Una relazione, un figlio, un lavoro comune di sexy ballerini in un locale di Modena. Ma poi nella vita di Katharina, e quindi di Victor-Witold, era appunto entrato Carlo Mazza.

"Ero veramente innamorata di Carlo", è il titolo di una delle primissime interviste della Gazzetta alla Miroslawa, fermata al suo arrivo in Italia e poi rilasciata dal carcere di San Francesco. Poi le indagini, i processi, le assoluzioni e poi le condanna e il coinvolgimento di altre due figure (il "greco" poi uscito dal processo e il fratello di Katharina condannato a sua volta). La latitanza europea della ballerina, poi il suo arresto e le successive "rivelazioni" di Witold: "Sono stato io ma Katharina non sapeva nulla".

La Miroslawa in carcere a Venezia, poi di nuovo in libertà a pena scontata. 30 anni fatti di colpi di scena, di verità sancite e poi ribaltate. Per Katharina non è ancora finita ("Voglio la revisione del processo"), mentre le raccolte della Gazzetta ricordano i primi momenti di quel giallo di tanto tempo fa, durato per anni e lontano anni luce dalle sofisticate tecniche dei Ris & C., che probabilmente lo avrebbero dipanato in pochi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • daniele

    12 Febbraio @ 00.07

    Dopo 30 anni si potrebbe correggere la favola del medico inesperto che non si sarebbe accorto di un omicidio, ipotizzando un infarto. In questo modo la gente è indotta a pensare che questo "inesperto" si è trovato di fronte un cadavere insanguinato e crivellato di proiettili, come in un film, ed ha pensato ad un malore. In realtà i fori erano di piccolo calibro, dietro la nuca, i proiettili non erano usciti e non aveva sanguinato. In macchina, con il corpo ancora eretto, non era possibile accorgersi che era stato colpito con arma da fuoco. Nemmeno all'ospedale, su di un lettino, se ne sono accorti. Solo dopo una accurata osservazione, ripeto su lettino con lampade e possibilità di muovere il corpo, hanno visto i piccoli fori. Direi che il medico, che aveva richiesto esame autoptico ed approfondimento, nonostante all'apparenza sembrasse un infarto, è stato parecchio bravo. Credo che sarebbe ora di dire chiaramente le cose, visto che il fatto è stato acclarato dalle indagini successive. Infastidisce che si rilevi sempre l'inesperienza, perchè fa notizia, senza correggere le notizie fornite da giornalisti "inesperti" nei giorni successivi.

    Rispondi

    • 12 Febbraio @ 06.46

      REDAZIONE - Nessun giornalista, nè esperto nè inesperto, ha affermato che ci fosse "un cadavere insanguinato e crivellato di proiettili". Però io ricordo molto bene che ero al telefono al tavolo del Tg Parma, al telefono con il mio collega in via Turchi: eravamo pronti per parlare di un possibile omicidio, quando da là riferirono che secondo il medico l'ipotesi più probabile era quella della morte naturale. Forse fu una scelta "tattica" degli inquirenti il far passare una prima ipotesi del genere, di certo non fu una invenzione di giornalisti più o meno esperti. Lei fa benissimo a mettere i puntini sulle "i", ma allora facciamolo per tutti.

      Rispondi

Lealtrenotizie

Inconfondibile odore di droga in auto: e il pusher 19enne finisce in manette

salsomaggiore

Inconfondibile odore di droga in auto: e il pusher 19enne finisce in manette

COMUNE

Multe, costi ridotti a chi non fa appello

2commenti

12Tg Parma

Ciac: "Legge immigrazione, 50 persone dall'accoglienza alla strada". Appello alla città Video

TURBATIVA D'ASTA

Cessione Stu Pasubio, la procura fa appello contro il proscioglimento di Pizzarotti

12Tg Parma

Smog, l'assessora Benassi: "In arrivo nuove centraline di monitoraggio nelle scuole" Video

il caso

L'uomo che le gettò l'acido: "Perdonami". Lucia Annibali: "Pronta a farlo"

VARSI

Addio a Jessica Busi, aveva 34 anni

risparmio tradito

"Non fornite adeguate informazioni sul rischio": rimborsata una coppia di risparmiatori Cirio

lavoro

Ex Mercatone, slitta la riapertura: dipendenti in difficoltà

LANGHIRANO

Centro culturale islamico: la polemica è sui social

Busseto

Morta Marisa Barbarini Cassi, donna saggia ed ironica

turismo

Airbnb e Comune di Parma: sottoscritta la convenzione per l’imposta di soggiorno Video

SALSO

Parte la stagione delle «nuove» Terme: «Pronti al rilancio»

Intervista

Michele Placido: «I miei divertenti crimini coniugali»

Tribunale

Cocaina, Marco Botti patteggia 2 anni e 8 mesi. Resta ai domiciliari

via d'azeglio

I ladri tornano nel negozio "del delitto". E prima dell'arresto picchiano il personale

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

di Vittorio Testa

SERIE A

Tre sondaggi... in uno per votare "i migliori" del Parma di questa stagione

ITALIA/MONDO

milano

Autista dà fuoco al bus: panico per la scolaresca a bordo Video

siria

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti. I genitori: "Ingiusto processare chi combatte l'Isis"

SPORT

calcio

Esonerato l'allenatore dell'Udinese Davide Nicola

zebre rugby

De Rossi: "Tra ultime sfide e occhi puntati al mercato" Video

SOCIETA'

CHIESA

Un prete ha una relazione, un missionario si lamenta pubblicamente della castità: due casi scuotono Reggio

SCUOLA

l ragazzi del liceo Bertolucci a Bruxelles per parlare di cambiamenti climatici

MOTORI

IL TEST

Come va l'ibrido Plug-In? Scopriamolo con Mitsubishi Outlander

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)