20°

31°

parma com'era

Accadde oggi - Quando i "capelloni" facevano notizia

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

E' morta Aretha Franklin

STATI UNITI

E' morta Aretha Franklin

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Ricevi gratis le news
8

E' quasi impossibile spiegarlo ai giovani "millenial" di oggi. Eppure quel titolo di Gazzetta, esattamente di 50 anni fa, è uno specchio fedelissimo del clima e del dizionario di quel 1966: "Capelloni disturbano spettatori al cinema"

E la notizia c'è davvero, tanto che il fatto richiese l'intervento dei carabinieri al cinema Odeon che si trovava in viale Piacenza. E "capelloni" era una parola comunissima, dalle cronache agli scketch televisivi al linguaggio familiare: o meglio, nello "scontro" familiare che quotidianamente andava in scena fra la prima generazione giovane davvero ribelle (appunto i "capelloni", sulla scia dei Beatles e delle migliaia di gruppi musicali spuntati in tutto il mondo) e quella degli adulti, la cui etichetta era "matusa", ovvero l'abbreviazione del Matusalemme  personaggio biblico vissuto fin quasi a mille anni.  

Non a caso i Nomadi, nella loro canzone-manifesto, cantavano letteralmente "Come potete giudicare / come potete condannare? / Chi vi credete che noi siamo / per i capelli che noi portiamo?". Insomma, uno scontro generazionale a tutto campo, che passava anche attraverso episodi come quello dell'Odeon e attraverso titoli come quello della Gazzetta 4-4-1966, titolo probabilmente vergato da un redattore "matusa".

Nel resto del nostro album "Accadde oggi", abbiamo poi inserito un altro titolo di Gazzetta, questa volta del 1976, per ribadire ai governanti di oggi che le critiche politiche dei decenni scorsi erano ben più feroci verso gli inquilini del Comune. anche perchè, in quel caso di 40 anni fa, si era nel pieno degli arresti per il cosiddetto scandalo edilizio.

Nell'86, il 4 aprile celebra il successo del primo trapianto di reni all'Ospedale Maggiore e parla di Katharina, al centro del giallo del delitto Mazza ma anche al centro dell'attenzione del mondo del cinema, visto che si parla di una sua scrittura per un film di Sergio Corbucci (ma a "scritturarla" più concretamente saranno in seguito procura, tribunali e carcere).

Infine, la Gazzetta di 20 anni fa ha i volti di Gianfranco Zola (personaggio simbolo dell'ultimo Parma di Scala), degli Stryx (gruppo musicale borgotarese derubato di furgone e strumenti durante il Dinner and Dance a Londra) e di Giampaolo Lavagetto. Curiosamente, infatti, l'ex assessore che fa notizia oggi per un tentato furto mentre si trovava in casa con la famiglia campeggiava anche nella cronaca del 4 aprile 1996: in quel caso per essere intervenuto nel consiglio comunale di Felino senza il preventivo permesso del sindaco. Anche lì intervennero i carabinieri: forse perchè anche Lavagetto era un po' "capellone"...

Parma com'era - Fotostorie di 10-20-30 anni fa:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Berta

    05 Aprile @ 09.51

    Il termine 'matusa' è successivo, non certo degli anni '60

    Rispondi

  • PaoloUno

    04 Aprile @ 17.55

    Credo che "l'istruttore sciatore" immortalato a sinistra nella foto sia il professore di ginnastica Gianni Melli di Sant'Ilario. Una volta, agli inizi degli anni '70, ci aveva accompagnato, noi giovani studenti delle medie superiori con ambizioni atletiche, a partecipare ai campionati studenteschi di sci che si svolgevano a Cervinia. La trasferta si è svolta in treno, i suv non erano ancora stati inventati, un viaggio avventuroso. A Torino, in attesa di una coincidenza, causa una semplice battuta detta dal Prof ad un agente Polfer, a momenti ci arrestano. Ci hanno portato negli uffici e ci hanno controllato i documenti, c'è mancato poco che perdessimo il treno. Bei ricordi e bei tempi.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      04 Aprile @ 18.30

      Beh , insomma , la Ferrovia , a Cervinia , non ci arriva , ma bei ricordi e bei tempi lo stesso !

      Rispondi

  • RENZ

    04 Aprile @ 15.32

    R E N Z

    DA CUI, la celebre barzelletta parmigiana di epoca pre-Cantoni: .....

    Rispondi

    • RENZ

      04 Aprile @ 17.45

      R E N Z

      Ma dài Gazzetta... ma come si fa a censurare la barza "Dàl capló"? Forse neanche in COREA DEL NORD...

      Rispondi

      • 04 Aprile @ 18.01

        REDAZIONE - Caro Renz, lo sai che ormai sono anziano...

        Rispondi

        • RENZ

          04 Aprile @ 18.18

          R E N Z

          E poi era anche PERFETTAMENTE a tema "cappelloni a Parma nel tempo che fù" ... Noo, as' pol miga! Sarebbe come censurare ancora oggi il seno nudo della Calamai nella Cena delle Beffe del '42 ... secondo me non è l'anzianità... eri così anche da GIOVANE!

          Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Aprile @ 12.41

    CHE BELLI i tempi in cui potevamo preoccuparci di qualche "capellone" , e se ne potevano occupare perfino i Carabinieri !

    Rispondi

Lealtrenotizie

Ponti e gallerie parmensi, Serpagli: "Per ora nessuna chiusura" La situazione

viabilità

Ponti e gallerie parmensi, Serpagli: "Per ora nessuna necessità di chiusura" La situazione

3commenti

bolzano

Uccisa in albergo in Val Gardena: Zoni tace davanti al giudice. E resta in carcere

Anteprima Gazzetta

Bruttissima serata per quattro parmigiani alla Capannina

incidente

Precipita da impalcatura: resta gravissimo il 61enne di Roccabianca

Parma calcio

Parma, Gervinho in città per le visite mediche. Il mercato chiude alle 20 Video

1commento

Testimonianza

«Io e mio figlio fermi sul ponte a 50 metri dal baratro»

12 TG PARMA

Dopo Genova è allarme viadotti: focus anche su alcuni ponti del Parmense Video

Serpagli: "Il ponte sulla Fondovalle Taro è monitorato. Genova dimostra che era giusto chiudere Casalmaggiore"

1commento

ospedale

118 in soccorso notturno: atterrati al Maggiore i primi due pazienti

aipo

Sarà ripulito l'alveo della Parma in città

A partire dalla prossima settimana

guardia di finanza

Banda guidata da un parmigiano "alleviava" i fallimenti: via a confische per 500mila euro

salute

Emergenza piastrine: appello a tutti i donatori parmigiani

Genova

Originario del Monchiese travolto dal crollo del ponte

incidente

Scontro tra tre auto al Botteghino, una vola nel fosso: due feriti

LUTTO

Addio a «Dodo», avvocato e tennista

INCHIESTA

Parma è pronta ad essere la capitale della cultura?

14commenti

violenza

Picchia la madre e la sorella: divieto di avvicinamento alla loro casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Genova, il governo fa demagogia sui morti

di Domenico Cacopardo

3commenti

EDITORIALE

Ma Autostrade ha colpe molto gravi

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

PONTE MORANDI

Conte: "Al via la procedura di revoca della concessione di Autostrade"

riminese

Boccone di hamburger gli va di traverso, bagnino soffoca e muore

SPORT

Calcio

L'addio di Marchisio alla Juventus Video

MOTORI

Alex Zanardi torna in pista dopo tre anni a Misano

SOCIETA'

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

genova

Si carica il cane soccorritore sulle spalle per andare a cercare i dispersi Video

1commento

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert