17°

29°

via budellungo

"Abbandono e pericoli nel cantiere non segnalato" Foto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Ricevi gratis le news
1

La prima segnalazione l'ha fatta lo scorso ottobre. Poi a dicembre, un bis a febbraio, e ancora ad aprile. L'ultima oggi, per tornare a chiedere all'Amministrazione di porre l'attenzione su un cantiere non segnalato e - di fatto - aperto, con materiale giacente trasformato in discarica e strade e piste pedonali e ciclabili dissestate e potenzialmente pericolose. Ha fornito al Comune un'ampia documentazione fotografica, l'autore teatrale e vignettista Gianluca Foglia  - in questo caso nella veste di cittadino che transita spesso nella zona di Via Budellungo, Via De Martino, Via Taviani. E ha di nuovo preso la penna per scrivere.

"Al Sindaco di Parma,
agli Assessori coinvolti e a quelli che possono passare parola
ai Consiglieri di Maggioranza

Vi chiedo cortesemente di scorrere le foto di seguito, la zona interessata è Via Budellungo, Via De Martino, Via Taviani.
Vi chiedo cortesemente di prendere atto che il cantiere non è segnalato, non esiste nessun cartello che segnala movimento mezzi pesanti; gli operai dispongono senza alcun preavviso della strada pubblica intralciandola, dissestandola, creando pericolo per la circolazione e quindi per i residenti; l'accesso ai cantieri non è segnalato; molto materiale giace da mesi abbandonato trasformato di fatto in discariche a cielo aperto; tutta l'area versa in stato di abbandono destinata progressivamente ad ulteriore abbandono; la viabilità ciclabile e pedonale è pericolosa, non segnalata e invasa da materiale incustodito; più cemento della logica è stato inutilmente versato in un insensato dedalo di piccole stradine molto più simili a un incompiuto campo da minigolf che non a strada/ciclabile/pedonale.

Vi chiedo cortesemente di considerare che tutto questo non può essere una questione privata per i soli residenti, né lo stato attuale imputabile ad eredità di amministrazioni precedenti, ma solo e soltanto alla vostra scelta di non prendere atto che tutto questo è sotto la vostra responsabilità.
Chiedo cortesemente che facciate il vostro lavoro prendendo atto della situazione, che la mia richiesta è “limitata” al giusto: mettere in sicurezza tutta questa area, compreso adottare quelle sensibili modifiche tese solo al miglioramento stesso della sicurezza per chi ne usifruisce.

Di seguito riporto date e riscontri delle segnalazioni che ho fatto a questa Amministrazione.

- Prima segnalazione l'8/10/2015, nello stesso giorno mi risponde la segreteria dell'Ass. Alinovi “ho inserito la sua segnalazione nel nostro sistema di gestione esposti “Comunichiamo” per una verifica tecnica e successiva risposta da parte dei tecnici preposti.”
- Seconda segnalazione in data 3/12/2015, nello stesso giorno la risposta della segreteria dell'Ass. Alinovi: “inoltro la sua segnalazione all’Assessore Folli e al settore mobilità ambiente, per una verifica sulla viabilità e al Settore Sicurezza per una verifica da parte dei vigili di quanto da lei rilevato in merito al cantiere lasciato accessibile ad estranei.”
- Terza segnalazione l'1/02/2016 per chiedere aggiornamenti in merito alla prima segnalazione: nessuna risposta.
- Quarta segnalazione il 3/02/2016 per chiedere aggiornamenti in merito alla seconda segnalazione: nessuna risposta.
- Quinta segnalazione il il 21/04/2016, nello stesso giorno risponde l'Ass. Alinovi mettendo in cc l'Ass. Folli: “Questo esposto con foto va protocollato e inviato all'Ispettorato del lavoro e Ausl servizio prevenzione e protezione ambienti di lavoro via pec per verifiche di competenza in merito a sicurezza sul cantiere con sopralluogo. Il pos e il PSC devono prevedere procedure speciali per interferenza con la residenza esistente”.

Sto aspettando."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    18 Maggio @ 16.21

    mandra_sala@libero.it

    Un problema di percezione, tuttavia in questo periodo le attenzioni della giunta e del sindaco sono sul mantenimento della poltrona. Sicuramente il problema del DEGRADO e dell'abbandono della città al Caos non è tra le priorità.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

1commento

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

PARMA

Luna park in Cittadella: giostre fino al 17 giugno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Sequestra l'ex a Prato, la uccide e si suicida. Il 25enne era un calciatore del Tuttocuoio

REGGIO EMILIA

Spedisce la droga per posta ma sbaglia indirizzo: denunciata insegnante-spacciatrice

SPORT

CICLISMO

Giro d'Italia: trionfo di Froome, a Roma in maglia rosa

formula uno

Monaco: Ricciardo in pole, seconda la Ferrari di Vettel

SOCIETA'

SANREMO

"Dammi 500 euro o pubblico il video hard": ricatto a un 32enne, denunciata una donna

Rubiera

Automobilista suona il clacson, 92enne gli punta contro una pistola

1commento

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional