12°

25°

Langhirano

Dopo l'incendio, Galloni riparte: fatturato in crescita e nuove assunzioni

Al via i lavori per il nuovo stabilimento

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Cartoni che passione! Scegli il miglior cartone animato degli anni '80 e '90

Ricevi gratis le news
0

La Galloni di Langhirano si appresta a chiudere il 2016 con il fatturato in crescita: +9,5% rispetto al 2015. Al via i lavori del nuovo stabilimento, dopo l'incendio dello scorso luglio

A quattro mesi dall’incendio che ha causato 20 milioni di euro di danni, in Galloni non si parla più di demolizione e smaltimento, ma di ricostruzione e crescita. I dati sono stati annunciati nel corso della riunione nazionale agenti del 25 novembre, dal presidente della Galloni Spa Carlo Galloni, affiancato dalla sorella Mirella e dai figli Francesco, Federico e Luca. Ottanta gli agenti in forza alla Galloni, provenienti da tutta Italia, ai quali la famiglia ha spiegato e mostrato per la prima volta gli effetti e le conseguenze dell’incendio che il 14 luglio scorso ha distrutto buona parte dello stabilimento di via Roma e bruciato circa 80mila prosciutti.

“Senza la nostra determinazione e il nostro coraggio la Galloni S.p.A. potrebbe essere fallita – ha sottolineato Carlo Galloni – Invece oggi, fieri di quanto è stato fatto, poniamo la prima pietra della ricostruzione”. Nessun licenziamento, non un giorno di cassa integrazione, ma la prospettiva di nuove assunzioni e di un passaggio di competenze importante per arrivare, nel 2018, a gestire un’azienda giovane, funzionale e tecnologicamente avanzata. “La Galloni resta un’impresa familiare, ma il nostro obiettivo è togliere complessità ad alcuni processi aziendali semplificandoli e strutturandoli in chiave manageriale - ha spiegato Carlo Galloni -. Un processo che ci impegnerà per un paio d’anni, e che avrà al centro, come sempre, il cliente. Un progetto che vedrà in campo tutte le risorse disponibili coinvolte in un percorso di sviluppo e crescita”. Se il 2018 sembra lontano, c’è una data, il 13 maggio 2017, che rappresenta un obiettivo ben più importante: l’inaugurazione del nuovo stabilimento di via Roma a Langhirano. 

Questo l’obiettivo della famiglia Galloni, annunciato agli agenti, dopo la notifica da parte della Procura del dissequestro dell’area interessata dall’incendio. Dopo mesi di lavori di demolizione e bonifica, affiancata dai dipendenti e dagli agenti, la famiglia Galloni ha posato la prima pietra della ricostruzione. L’incendio ci ha dato l’occasione per ripensare alla nostra struttura – ha spiegato Mirella Galloni –. Abbiamo scelto un intervento che renderà ancora più importante, bello e funzionale lo stabilimento di via Roma. Il progetto comporterà un investimento significativo, ma nel cui valore crediamo fortemente, perché trasformerà la nostra sede in un luogo di grande immagine, uno strumento di marketing formidabile, una struttura che veicolerà la nostra professionalità e la qualità dei nostri prodotti e che trasmetterà i valori del territorio cui appartiene”.
Abbiamo iniziato un “viaggio” – ha concluso Carlo Galloni parlando agli Agenti -. Un viaggio fatto di scelte importanti, di coraggio, di generosità. Un viaggio frutto di qualcosa che è stato costruito nel passato. Un viaggio che non deluderà, perché nel viaggio l’obiettivo è sì il futuro, ma sono il cammino, le persone che incontri e l’energia che investi passo dopo passo, ciò che ti fa arrivare lontano”.​ 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

L'evento

Parma Legends e non solo oggi al Tardini: cancelli aperti alle 14

Non solo amarcord: sarà una giornata piena di divertimento e appuntamenti

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Baseball

Parma Clima batte anche i campioni: 3-2 al Rimini

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

PARMA

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

Gazzareporter

Una mongolfiera a Malandriano

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

REGGIO EMILIA

80mila euro di coca arrivano via posta, i Nas di Parma arrestano un trafficante

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Aemilia

'Ndrangheta, nuovo colpo al clan: sequestro da 8 milioni ai fratelli Sarcone

RAVENNA

Donna uccisa a bastonate: ergastolo al marito

SPORT

Atletica

Tortu batte il record di Mennea sui 100 metri: 9''99

RUSSIA 2018

La Svizzera piega la Serbia in rimonta: 2-1

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa