13°

28°

VIAGGI

Festa della Madonna della Bruna: foto-cronaca da Matera

Ecco il progetto "Road to Matera"

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Ricevi gratis le news
0

"Road to Matera": ecco alcuni scatti di Massimo Pietralunga, Ugo Baldassarre, Michela Fauda e Daniele Dimiccoli​ sulla Festa della Madonna della Bruna nella città della Basilicata. 

Ecco una cronaca di questa esperienza nel testo di Ugo Baldassarre (foto di Ugo Baldassarre, Massimo Pietralunga, Michela Fauda e Daniele Dimiccoli​). 


Sono venuto a Parma nel 97, ormai venti anni fa, con i sogni e le speranze di tanti altri miei coetanei e la voglia di lasciarmi alle spalle “casa”e tradizioni che sembravano fuori da ogni tempo nei “moderni” sogni di un adolescente.. Nei miei quasi 18 anni vissuti a Matera ho partecipato pochissime volte al rituale della Festa della Madonna della Bruna ma crescendo, poi, le idee cambiano, l'amore per la propria storia e le proprie origini emerge, ed ecco che quel richiamo della tua terra natìa si fa sempre più presente. E' nato tre anni fa il progetto Road to Matera, con il quale, ogni 2 luglio, porto con me amici (reali e virtuali) alla scoperta della mia Matera, ormai prossima ad essere la Capitale della cultura nel 2019. Perché proprio il 2 luglio? Perché per un materano il 2 luglio è il Capodanno, Natale e Pasqua tutti assieme: è il segno che un anno è passato, è il giorno più lungo, è il giorno della Festa della Madonna della Bruna.

Le origini della festa si perdono nel mito delle passate 627 edizioni. Sì, oltre seicento anni di storia per questa manifestazione che richiama decine di miglia di curiosi da ogni angolo del mondo, ormai. Due i momenti salienti della giornata: la processione che all'alba si snoda tra i Sassi, nota come la “processione dei pastori” e il corteo del Carro Trionfale che termina con l'assalto e la distruzione dello stesso nella piazza della città sotto gli occhi di migliaia di persone che incitano i propri gladiatori all'assalto. Grande è la gloria per chi riesce a far suo un trofeo del carro che ogni anno viene ricostruito a seguito di un bando, dai più prestigiosi artisti della cartapesta. E quest'anno, in prima linea, nella processione dell'alba c'era il nostro Massimo Pietralunga (Traversetolo) che, innamoratosi precedentemente di questa festa e di questi luoghi, ha voluto, fortemente, essere protagonista e testimone in prima persona della discesa della processione. E' uno spettacolo difficile da raccontare quello che si para innanzi agli occhi quando, all'alba, superato un tratto di corso quasi vuoto, ci si trova in una piazza gremita all'inverosimile di partecipanti alla Messa Solenne all'aperto in piazza S. Francesco. Giovani e meno giovani accorrono da ogni angolo dopo una intera notte di festa e le sgargianti maglie delle varie associazioni giovanili colorano la moltitudine. Massimo indossa la divisa dei Pastori dell' Anima, come un vero materano acquisito. Canti, fischi, battiti di mani, accompagnano poi un fiume di gente fino alla piazzetta di S. Pietro per poi risalire dalla parte opposta dei Sassi.

Massimo descrive l'esperienza come “intensa e meravigliosa”, nonostante la stanchezza del lungo viaggio e gli orari improponibili (per lui l'appuntamento era alle 4.00 del mattino con il gruppo dei Pastori dell' Anima che ringraziamo sentitamente per l'occasione concessaci). La festa prosegue per tutto il giorno, con migliaia di persone che iniziano ad assieparsi per prendere i posti migliori e godere del passaggio del corteo serale. Ore di snervante attesa e di grande pazienza per esserci in prima fila nel momento clou. E poi, la corsa finale, l'assalto, le grida, la festa Il carro, ridotto in mille pezzi come narra la tradizione, ancora una volta dovrà essere ricostruito per l'anno successivo. Ma intanto un altro anno è passato per Matera, un altro giorno magico si aggiunge alla lunghissima lista dei 2 luglio materani. Un grosso ringraziamento a chi ha aiutato a realizzare tutto questo, ossia Michela Grossi (anche lei parmigiana adottiva ora imprenditrice materana con il suo B&B il Picchiolino) e Massimo Papapietro e i Pastori dell'Anima che ci hanno introdotto nel vivo della processione. Non ultimo un ringraziamento al nostro partner tecnico Phosothop Parma (via Silvio Pellico) che ci ha fornito le novità Olympus per affrontare l'mpresa. Chi volesse saperne di più più seguire la pagina FB Road to Matera su cui stiamo mano mano caricando e raccontando ogni frammento dell'esperienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno