18°

29°

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

David Vezzali ha notato alcune peculiarità della città romagnola e le differenze rispetto a Parma

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Ricevi gratis le news
3

A Ravenna, che si trova a 175 chilometri da Parma ma pur sempre in Emilia-Romagna, succedono cose strane. O, almeno, se un parmigiano capita lì può notare cose che a Parma non sono proprio esattamente uguali.

Le pattuglie di vigili in bicicletta
Dodici mesi all’anno, nel territorio comunale di Ravenna (che, dopo Roma, è il secondo comune d’Italia per estensione territoriale), ogni giorno almeno una pattuglia composta da due vigili urbani si muove usando le biciclette. «Per poter essere vicini alla gente e per poter presidiare anche le strade più piccole del centro», spiega Alessandra Bagnara, vicecomandante della polizia municipale di Ravenna.
Il pensiero «corre» a Parma: i nostri vigili urbani non seguono l’esempio dei colleghi di Ravenna né tantomeno quello dei tanti parmigiani che utilizzano quotidianamente la bicicletta. È da ricordare, però, che diversi anni fa per alcuni mesi fu organizzato a Parma un servizio di sorveglianza effettuato da vigili urbani che si muovevano in bicicletta.
Curiosamente, il Comune di Ravenna – nonostante l’ampiezza territoriale maggiore rispetto al Comune di Parma – in quanto a vigili in servizio e in organico ha gli stessi numeri: circa 180 vigili in servizio, ma l’organico ne prevede 220.

«Se vuoi il mio posto prenditi la mia disabilità»
A Ravenna, sotto alcuni segnali che indicano i posti auto riservati ai titolari di permessi per disabili, c’è un messaggio molto chiaro: «se vuoi il mio posto prenditi la mia disabilità». L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra varie associazioni di volontariato attive nell’ambito della disabilità e della tutela dell’ambiente, unitamente alla polizia municipale di Ravenna e altri uffici comunali, con lo scopo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di non ostacolare, con i propri comportamenti scorretti, la mobilità dei soggetti più deboli.
A Parma non ci sono cartelli di questo tipo, però il Lions Club Colorno «La Reggia» ha recentemente realizzato dei cartelli «Rispetta il mio diritto» per i segnali di Colorno, Mezzani e Sorbolo che indicano i parcheggi riservati alle persone diversamente abili.

5 minuti di sosta
Fa un certo effetto vedere dei cartelli che permettono di poter parcheggiare l’auto solamente per 5 minuti. In diversi punti «strategici» di Ravenna, davanti a particolari esercizi commerciali (tabaccherie, edicole ecc.), è permessa questa sosta brevissima per garantire la massima rotazione dei veicoli. L’esperimento – spiegano in Comune – sta dando buoni risultati perché, con controlli effettuati saltuariamente e tollerando soste fino a un massimo di 25-30 minuti, si è constatato che la rotazione dei veicoli in sosta è effettivamente assicurata.

Le rotonde intitolate alle donne e alle nazioni
Come in tutte le città, anche a Ravenna ci sono tante rotonde, però c’è una singolarità: tutte le rotatorie hanno un nome, attribuito ufficialmente dall’ufficio toponomastica. E la preferenza è andata alle donne vincitrici del Premio Nobel e alle nazioni. Un’altra particolarità di Ravenna è aver posto l’attenzione, negli ultimi anni, sulla disparità delle intitolazioni di strade e piazze a figure femminili rispetto a quelle maschili. E da diversi anni la Commissione toponomastica si è dotata di un regolamento che pone tra le voci prioritarie l’incremento delle intitolazioni femminili, con riguardo sia a donne famose a livello internazionale sia a donne che, nella realtà cittadina, hanno svolto la loro attività che non è stata dimenticata. Una Commissione toponomastica paritaria e sensibile e un contributo molto attivo della cittadinanza hanno portato a scrivere sulle targhe stradali tanti nomi di donne che hanno operato nei più svariati contesti. Nel libro del 2013 «Strada alle donne», della Biblioteca Classense di Ravenna e del Soroptimist International (club di Ravenna), realizzato in collaborazione con gli assessorati alle Politiche e cultura di genere e ai Servizi demografici, è illustrato l’impegno della città di Ravenna a favore delle intitolazioni a figure femminili.

Le «nostre» vecchie fermate dei bus
Toh, guarda chi si vede! In alcune fermate degli autobus di Ravenna ci sono le «paline» uguali a quelle che c’erano tanti anni fa a Parma, prima della loro sostituzione – oltre una decina di anni fa – con quelle attuali rosse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabe

    23 Ottobre @ 00.23

    Peccato che poi il contrassegno venga utilizzato anche da chi disabile non è (mi riferisco a parenti o amici che non trasportano e non devono raggiungere alcun disabile).

    Rispondi

  • gf

    22 Ottobre @ 21.13

    Federicot, il lettore di targhe non servirebbe a nulla perche' e' ovviamente consentito accompagnare in auto un disabile, che esporra' il suo contrassegno, che riguarda la persona e non il veicolo.

    Rispondi

  • federicot

    22 Ottobre @ 18.29

    federicot

    Ravenna ha circa 20 mila abitanti in meno di Parma, quindi ha qualche vigile in più, ma la differenza non è sostanziale. I vigili in bici sono folcloristici, non è che cambia se pattugliano a piedi a cavallo in bici o in motorino. Sarebbe invece opportuno dotare gli stalli per disabili con un lettore di targa. Se la targa non è legata ad una auto con il contrassegno dei disabili il parcheggio suona all'impazzata ed entro 5 minuti dovrebbe arrivare direttamente il carroattrezzi che la rimuove. Non è difficile da realizzare. I software che riconoscono le targhe ci sono già

    Rispondi

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri