-0°

11°

università

La Fedeli inaugura l'anno accademico, poi tappa al Centro Antiviolenza Foto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello Vip: vince Walter Nudo

Walter Nudo

televisione

Grande Fratello Vip, eliminata Benedetta Mazza, vince Walter Nudo (15 anni dopo)

Premio Nobel per la Pace, spunta una signora in rosso: Amal

moda

Premio Nobel per la Pace, spunta una signora in rosso: Amal

Intervista a Emanuele Valla e Dario D'Ambrosio

INTERVISTA

Twelve Conversations, a Traversetolo la "prima": ne parlano Emanuele Valla e Dario D'Ambrosio Ascolta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sfoglia di lamponi: Buonissimo e d'effetto e anche facile da fare

LA PEPPA

La ricetta  - Sfoglia di lamponi

Ricevi gratis le news
1

La ministra Valeria Fedeli inaugura l'anno accademico. Il rettore Andrei ha dato il via alla cerimonia: il messaggio più volte ripetuto è quello di mettere al centro gli studenti, anche garantendo loro i servizi necessari, a partire dalla possibilità degli alloggi e dell'inclusione sociale. "Per me - ha detto Andrei -  l'università è poter realizzare i propri sogni. E' giunto il momento - e questa è la sfida di quest'anno -  di creare un centro per l'accoglienza dei nostri studenti, che metta insieme le nostre competenze e che garantisca occasioni di formazioni dal punto di vista culturale ma che affronti anche le problematiche in tema di servizi. Dobbiamo poi migliorare l'orientamento, per fare in modo che diminuiscano gli abbandoni, e poi pensare a far sì che lo studio sia davvero un diritto per tutti".

«L'università italiana è uscita da 10 anni terribili, ma il sistema è sano e sta iniziando una fase diversa, caratterizzata da tre grandi traiettorie: la valorizzazione del capitale umano, il diritto allo studio e la ricerca di base». Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, nell’intervento che ha concluso l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Ateneo di Parma.
Il ministro, riferisce una nota dell’università, ha sottolineato alcune scelte «che caratterizzeranno sempre di più l'Università di Parma nel settore Food and Quality of Life, su cui far convergere competenze multiformi e trasversali». Negli altri Paesi, ha continuato, «l'investimento nella filiera della conoscenza è un patrimonio condiviso, indipendente dalle scadenze elettorali e dalle parti politiche. Anche in Italia deve diventare così».

Dal Presidente del Consiglio degli Studenti Guglielmo Agolino un appello alla Ministra Fedeli per l’accertamento della verità sulla vicenda di Giulio Regeni, al quale la comunità studentesca di Parma chiederà di dedicare un’aula dell’Università. Sottolineato il pesante sottofinanziamento dell’Università pubblica italiana rispetto agli altri Paesi europei, Agolino è passato al quadro parmigiano, sul quale ha espresso giudizi positivi su iniziative come la Student Card, il potenziamento dell’internazionalizzazione e del servizio di tutorato, l’estensione nelle ore serali dell’apertura della biblioteca di Economia. «Su altri fronti crediamo ci sia però ancora molto da fare. Riteniamo che le soglie dalla no tax area debbano essere elevate oltre i livelli minimi stabiliti dalla legge, così come fatto anche da altri Atenei dell’Emilia Romagna», ha tra le altre cose sottolineato Agolino.

Il Presidente del Consiglio del Personale tecnico amministrativo Vanni Villa, dopo aver ringraziato la Ministra Fedeli «per l’impegno profuso affinché si riaprisse la possibilità di nuove assunzioni nelle Università e negli enti di ricerca», ha rimarcato come il personale tecnico amministrativo abbia accompagnato la trasformazione degli Atenei con «lo sviluppo di nuove conoscenze e abilità», e ha avanzato alcune richieste: da «una formazione continua che, essendo risorsa fondamentale e strategica, sia mirata ad armonizzare le esigenze del personale tecnico-amministrativo con il miglioramento della qualità dei servizi erogati» alla «valorizzazione di ogni dipendente», da «una concreta sensibilità dell’amministrazione sul fronte dei benefit e del welfare» all’invito, «dopo l’uso e l’abuso del termine riorganizzazione», a parlare «semplicemente di organizzazione nella quale il personale si possa riconoscere ed essere parte attiva».

Al termine della sua partecipazione all’inaugurazione dell’anno accademico  la ministra dha incontrato una delegazione delle maestre diplomate magistrali insieme ad un rappresentante degli studenti e ad un ricercatore.
Interloquendo con le maestre, la Ministra ha ribadito il percorso che il Ministero sta seguendo sul tema a seguito della sentenza del Consiglio di Stato. Si attende infatti il parere dell’Avvocatura Generale per dare corretta applicazione alla sentenza.
Con lo studente e il ricercatore la Ministra ha parlato di Università e del tema delle risorse. Fedeli ha dichiarato che si deve continuare ad investire, ma ha invitato a riconoscere la svolta degli ultimi anni sul fronte del diritto allo studio e dei finanziamenti citando, fra l’altro, i 125 euro in più al mese per le borse di dottorato, le 4.000 assunzioni per i ricercatori e i 400 milioni stanziati per la ricerca di base, la cifra più alta di sempre, ha concluso la ministra.

La tappa successiva della ministra è stato il Centro Antiviolenza di vicolo Grossardi.

Ministra Fedeli visita sede dell'Immergas a Brescello

Il ministro dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca Scientifica Valeria Fedeli ha fatto visita alla sede centrale Immergas, azienda di Brescello (Reggio Emilia) che ha subito importanti danni dall’esondazione dell’Enza di metà dicembre. Al centro dell’incontro, spiega Immergas, la collaborazione tra scuola e impresa che si unisce ai forti investimenti avviati per rimanere ai massimi livelli di competitività nel mercato del clima domestico orientato alla sostenibilità e al risparmio energetico.
Fedeli, prosegue sempre Immergas, ha sottolineato lo sforzo del Governo Gentiloni per far crescere il rapporto scuola-impresa e il rapporto tra Università e mondo della produzione industriale. «Siamo fortemente impegnati - ha detto - per far crescere queste collaborazioni come avviene nel contesto europeo e in quello internazionale. Vogliamo un’università e una filiera del sapere diffuso adeguatamente qualificata e innovata su cui investire come fattore trasversale per una crescita economica solida e duratura. Quella di Immergas è un’esperienza di valore che merita di essere diffusa a livello nazionale come buona pratica per il futuro di tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Robertino

    03 Febbraio @ 16.13

    Non è bello nè elegante mettere l’articolo “la” davanti al cognome della signora Fedeli.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Un 52enne di Montechiarugolo arrestato per maltrattamenti in famiglia

carabinieri

52enne di Montechiarugolo arrestato per maltrattamenti in famiglia (dopo 5 denunce)

CASA DELLA SALUTE

Un pezzo di soffitto crolla sulla sala d'attesa

in mattinata

Incidente in tangenziale sud all'altezza di via Montanara: coda

bedonia

Ciclista ferito: intervento del soccorso alpino a Borio

LUTTO

È morto Renzo Fornari, fondatore della Scic

economia

Boccia: «La manovra non funziona e la Tav è necessaria». Intervista esclusiva

Rapina in banca

Oltre alla cassa derubato anche un cliente

sport

Glorie rossonere nuove e antiche: parate di stella al gala del Cus Le foto

Premiati i campioni 2018. Oltre al socio onorario Corrado Cavazzini, il premio Ambasciatore Cus Parma nel mondo a Zorzi

Caritas

Sono 2000 le domande di cittadinanza

Fidenza

Indicazioni sbagliate: gli strani cartelli di Castione

LUTTO

Addio a Ercole Marvisi, una vita per le scarpe

A Monticelli

Senza patente e ubriaca provoca un incidente

NOCETO

La strage dei visoni

via Emilia Est

Rapina in banca: minacciano l'impiegata con un cutter e scappano con poche centinaia di euro

1commento

MISTERO

Esce dal lavoro e scompare a Reggiolo. Unico indizio: è passato da Traversetolo

Davide Ploia, 48 anni, vive nel Mantovano ed è scomparso da giovedì. Del caso si è occupato "Chi l'ha visto?"

PARMA

Migliora la qualità dell'aria, niente più stop per i diesel Euro4

Stop alle misure di emergenza da domani (martedì 11 dicembre)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La lezione di Parma a un Paese sfiduciato

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Necessario un giro di vite verso i ciclisti indisciplinati

di Domenico Cacopardo

4commenti

ITALIA/MONDO

russia

L'iphone cade nella vasca da bagno, campionessa di arti marziali muore folgorata

italia/mondo

Corona aggredito durante reportage in boschetto della droga

SPORT

Football americano

Leggendaria giocata dei Dolphins a 7" dalla fine per la vittoria contro i Patriots Video

FIORENTINA

Due medici indagati per la morte di Davide Astori

SOCIETA'

italia/mondo

Turista stacca frammento laterizio al Colosseo, denunciato

PARMA

Quando i reggiani "rubarono" il pigiama di Guareschi... Dietro le quinte del Mondo Piccolo Video

MOTORI

SUV

Renault Kadjar: restyling dopo tre anni

SUV

Seat, l'anno del «Triplete»: fate largo a Tarraco