19°

30°

33ª giornata

Il Parma vince ad Avellino 2-1 e fa un balzo avanti in classifica: è quarto Risultati e classifica

Grossi: "Preziosa vittoria"

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Ricevi gratis le news
2

Gagliolo e Barillà per un uno-due in pochi minuti, poi Asencio ha riaperto il match: tutti i gol nel primo tempo. Metà della prima frazione di marca crociata, poi gli irpini hanno alzato la testa nella seconda senza aver mai mollato. Secondo tempo meno brillante con un palo, però, colpito dal Parma, ma partita sempre aperta, in cui si è corso fino al 95'. Nell'intervallo, D'Aversa e Novellino sono stati allontanati dall'arbitro. A impartire gli ordini i due vice: Imbimbo per l'Avellino e Tarozzi per il Parma. Il Parma ora si trova quarto in classifica, complice la sconfitta di Cittadella e Venezia.  L'Avellino che deve cedere le armi per 2-1 ad un Parma che ad inizio partita, complice la retroguardia irpina, infila il doppio vantaggio con Gagliolo (4') e Barillà (8'), e potrebbe passare ancora con Dezi (17') che direttamente da calcio d’angolo disegna una parabola sulla quale si salva in affanno Lezzerini. Ospiti largamente padroni del gioco, padroni di casa in confusione eppure su un’azione apparentemente inoffensiva, conclusione di D’Angelo respinta goffamente dall’ex Frattali, Asencio (33') da due passi accorcia.
Nel secondo tempo, con i due allenatori, Novellino e D’Aversa espulsi per proteste al rientro negli spogliatoi, Parma ancora pericoloso con un tiro deviato di Insigne (53') che finisce sul palo a portiere battuto. L’Avellino non punge e si fa notare solo per una conclusione di testa di Krasic (33 st’) che Frattali blocca con difficoltà. L’Avellino non perdeva in casa da cinque mesi, e spreca punti importanti per la salvezza e adesso spera nelle due consecutive gare casalinghe (recupero lunedì prossimo col Bari e il sabato successivo con il Perugia) per tirarsi fuori dalla zona play out sempre più vicina.

Risultati 

Ascoli-Bari 1-0 (28 Marzo)
Avellino-Parma 1-2
Brescia-Pescara 2-1
Carpi-Ternana 2-1
Cittadella-Spezia 1-2
Empoli-Salernitana 2-0
Entella-Palermo 1-2
Foggia-Pro Vercelli 2-1
Frosinone-Venezia 2-1
Novara-Cesena (oggi 30 Marzo ore 19.00)
Perugia-Cremonese (oggi 30 Marzo ore 21.00). 

Classifica

Empoli* 63 
Frosinone 58 
Palermo* 57
Parma* 50
Cittadella 50 
Bari* 50  
Venezia* 49 
Perugia** 47 
Carpi* 47 
Spezia 45 
Foggia* 43 
Cremonese* 41 
Salernitana 41 
Brescia* 37 
Pescara 37 
Avellino* 36 
Novara* 35 
Entella* 35 
Cesena* 34 
Ascoli 33 
Pro Vercelli* 30  
Ternana 27  

*una partita in meno

** due partite in meno

La partita in pillole

95' Finita, il  Parma vince 2-1

90' Si corre ancora. 5' minuti di recupero

80' Esce Calaiò entra Ceravolo. Scavone capitano

78' Dentro Scavone, esce Munari. Non cambia l'assetto tattico del Parma

75' Baraye non ce la fa: dentro Di Gaudio

70' Equilibrio in campo

59' Insigne da fuori: alto

54' Primi minuto del secondo tempo di marca crociata: Parma in avanti

53' Palo di Insigne

Riprende il secondo tempo. Sulle panchine non ci sono D'Aversa e Novellino,  allontanati dall'arbitro. A impartire gli ordini ci sono i due vice: Imbimbo per l'Avellino e Tarozzi per il Parma.

Primo tempo

Dopo un lungo recupero finisce il primo tempo: Avellino-Parma 1-2. Primi 25 minuti di marca crociata segnati dall'uno-due del vantaggio (Gagliolo, Barillà). L'Avellino è stato bravo a non mollare, infatti, ha fatto sua la seconda metà della prima frazione, segnando un gol e rendendosi pericoloso. 

48' Lungo recupero. Cabezas vicinissimo al pareggio: esterno della rete, illusione del gol

42' Giallo per Dezi: intervento pericoloso in scivolata

41' Avellino in vanti: forcing. Il Parma subisce un po'

33' Asencio colpisce a due passi dalla porta e riapre la partita: Avellino 1 Parma 2

26' L'Avellino, però, non molla e si propone in avanti. Cabezas spara da lontano: palla di poco fuori

23' Tranne in un caso, nessun rischio per il Parma che controlla il vantaggio nella prima parte del primo tempo. 

16' Ancora Parma: doppia occasione. Prima Calaiò di punizione, bell'intervento di Lezzerini che mette in angolo. Sul corner, Dezi centra la porta, ma lo stesso portiere campano alza.

7' Barillà insacca dopo un'occasione ghiotta per Dezi (davanti a Lezzerini colpisce a botta sicura, ma il portiere dell'Avellino respinge). Parma 2 Avellino 0. Protestano i campani.

4' Gagliolo, tap-in di testa a tu per tu con Lezzerini, insacca. Parma 1 Avellino 0

Ufficializzata la formazione dei crociati che, alle 20:30 sfidano l'Avellino allo stadio Partenio (Video: le formazioni).

Titolari: Frattali, Iacoponi, Di Cesare, Mazzocchi, Calaiò, Baraye, Munari, Barillà, Insigne, Gagliolo, Dezi.
A disposizione: Nardi, Dini, Vacca, Lucarelli, Frediani, Anastasio, Di Gaudio, Gazzola, Siligardi, Scavone, Ceravolo, Sierralta.

L'Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Pecorini, Ngawa, Kresic, Rizzato; Molina, De Risio, Di Tacchio, D'Angelo; Castaldo; Asencio. A disp.: Casadei, Marchizza, Moretti, Migliorini, Vajushi, Ardemagni, Falasco, Morero, Morosini, Laverone, Cabezas, Wilmots. All.: Novellino.

La presentazione del match

Ultima trasferta al Sud per il Parma, almeno per quanto riguarda la «regular season», stasera alle 20,30 ad Avellino. Come sono andate le altre cinque non lo scriviamo per scaramanzia ma chiunque può controllare gli almanacchi. E' comunque una partita scomoda, sia perchè si affronta un avversario rognoso che al Partenio ha perso solo due volte (ma ha pareggiato spesso), sia perchè piazzata in mezzo come il giovedì. Conforta, peraltro, il fatto che finora i crociati non abbiano mai sofferto questi viaggi infrasettimanali, anzi. E quando sono caduti malamente - leggi Empoli e più recentemente Chiavari - lo hanno fatto di sabato pomeriggio.
A questo punto della stagione, però, poco importano giorno e orario: la lunga volata play-off è iniziata, sbandare ancora o perdere la ruota giusta può essere fatale, così come trovarsi in svantaggio negli scontri diretti con le altre pretendenti (quattro delle quali attese al Tardini a partire dal recupero di Pasquetta contro il Palermo).
Si riparte dal quarto d'ora di fuoco che ha raddrizzato il match con il Foggia e che ha riportato d'attualità la convivenza tra Calaiò e Ceravolo. D'Aversa sa, e lo ha dichiarato anche alla vigilia, che le due «C» possono giocare insieme, ma l'impressione è che anche contro i «lupi» la formazione iniziale ne prevederà solo uno, con l'«arciere» favorito sulla «belva» dal fatto di aver giocato solo i secondi 45' contro i Satanelli. L'assenza di Da Cruz, tornato dalla trasferta olandese con una lesione muscolare tutta da verificare, complica infatti le scelte del tecnico crociato, che non può preparare la partita in un certo modo senza una terza punta di ruolo pronta in panchina. Insomma, se coabitazione sarà, quella tra i due bomber andrà considerata «occasionale» ancora per qualche partita. In compenso tornano disponibili Iacoponi, Munari e Insigne, quindi è probabile che rispetto all'undici iniziale di domenica possa cambiare qualcosa sia in difesa, sia in mezzo al campo (c'è Barillà in freezer da diverso tempo) che tra gli esterni. La strategia di tenere tutti «in tiro», specie quando paga in moneta sonante (vedi il gol di Siligardi), è tanto obbligata - dalla rosa folta - quanto ottimale, per immagazzinare freschezza da mettere sul tavolo verde dei playoff. Francesco Monaco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    29 Marzo @ 22.47

    La settimana prossima vediamo veramente dove può arrivare il parma. CICIRETTI??

    Rispondi

  • gianni

    29 Marzo @ 22.34

    Finalmente un po' di carattere....

    Rispondi

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"