20°

32°

cultura

Festival del Pensiero ribelle: sul palco Cottarelli, la Fornero, Fini e Galimberti

Da venerdì a domenica a Sissa e Zibello la seconda edizione della manifestazione Ospiti anche Manzotti, Castagnetti e Stalteri

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Ricevi gratis le news
0

Torna la tre giorni dedicati al Pensiero Ribelle, quel pensiero che cerca di contrapporsi al pensiero unico, conformista e perbenista.
Con la partecipazione di filosofi, scrittori, musicisti ed economisti, la seconda edizione del festival si svolgerà venerdi a Sissa e sabato e domenica a Zibello.
Il programma del 2018, con 14 ospiti e 15 appuntamenti cadenzati nelle tre giornate, si caratterizza per una duplice intenzione: da un lato affrontare i più pregnanti temi del nostro tempo e dall’altro riportare all’attenzione la figura di Giovannino Guareschi, il vero “ribelle” delle nostre terre, a centodieci anni dalla nascita e a cinquanta dalla scomparsa.
Il Festival sarà aperto, nel Parco delle Rimembranze di Sissa, venerdì alle ore 17, da Guido Conti, autore di «Giovannino Guareschi, biografia di uno scrittore» che racconterà la “ribellione” di Guareschi.
Seguirà Riccardo Manzotti, professore di filosofia teoretica alla IULM di Milano, filosofo, psicologo e ingegnere, con «Le false promesse delle neuroscienze: come uscire dalla caverna di Platone ed essere felici».
Ancora Guareschi, ma nella sua veste più scottante di oppositore politico, sarà protagonista del terzo intervento, «Don Guareschi e l’On. De Gasperi: polvere di tribunale e di galera», presentato da Pierluigi Castagnetti, esponente della Democrazia Cristiana, del Partito Popolare Italiano, de La Margherita e del Partito Democratico.
Alle 21 tornerà il compositore, pianista e giornalista di Rai Radio3 Arturo Stalteri. Il suo «Incanto e provocazione: trecento anni di musica ribelle» sarà una carrellata delle rotture che costellano il panorama musicale in ogni fase della sua storia.
A chiudere la prima serata, Diego Fusaro, docente di storia della filosofia, autore di numerosi libri di filosofia e storia delle idee, che parlerà di «Storia e coscienza del precariato».
Presente anche nella passata edizione, Diego Fusaro è tra i collaboratori scientifici del festival fin dalla sua nascita.
Per la seconda giornata, sabato, la rassegna si trasferisce a Zibello, nel chiostro dell’ex convento dei padri domenicani.
Si aprirà alle 17 con il critico musicale Giovanni Gavazzeni, con la conferenza «All’opera, donne ribelli?».
Torna Diego Fusaro alle 18 con «Bentornato Marx! (1818-2018)», un omaggio al pensiero del filosofo di Treviri a duecento anni dalla nascita.
Tenore completamente diverso alle 19 con Davide Piccardo, esponente di primo piano della comunità islamica, fondatore dei Giovani Musulmani d’Italia, membro dell’European Muslim Network e della Costituente Islamica Italiana, le cui opinioni non mancano mai di sollevare dibattito. Piccardo, collaboratore dell’Huffington Italia parlerà di «Islam: spiritualità e comunità per un’Italia in crisi». Alle 21, il filosofo della comunicazione e giornalista Carmine Castoro, autore di libri di critica televisiva dai titoli roboanti come “Crash Tv. Filosofia dell’odio televisivo” (2009), “Maria De Filippi ti odio” (2012), “Filosofia dell’Osceno televisivo. Pratiche dell’odio contro la tv del nulla” (2013). “Clinica della tv. I dieci virus del Tele-Capitalismo” (2015). “Il sangue e lo schermo. Lo spettacolo dei delitti e del terrore. Da Barbara D’Urso all’ISIS” (2017), parlerà di «Tv trash, post-verità e governo delle anime».
Chiuderà la seconda giornata Massimo Fini, una personalità che sfugge a qualsiasi definizione ma che dall’alto di una posizione ironica e lucidissima riesce a incantare la platea con le sue riflessioni. Il tono del suo racconto sarà autobiografico, con la presentazione di «Confesso che ho vissuto, esistenza inquieta di un perdente di successo» (pubblicato il 17 maggio da Marsilio Editori) con il quale pare volersi congedare dalle scene. Disse di lui l’indimenticato Indro Montanelli: «Massimo Fini viene di lontano. Non soltanto come maestria di scrittura, ma anche per ricchezza di esperienze. Ha le mani pulite. Non rispetta le regole. Non sta al gioco. Ed è questo che dà tanta forza alla sua frusta».
L’ultima giornata del Festival, domenica alle ore 17, sempre a Zibello, sarà aperta dal Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, noto agli italiani come una delle figure chiave della «spending review» e per quattro giorni premier incaricato da Mattarella alla Presidenza del Consiglio prima della «svolta» grillina e leghista, che conferirà sul tema «Perché l’Italia è ancora a rischio e come uscirne».
Non meno promettente e portatore di dibattito, alle ore 18, sarà l’intervento di Elsa Maria Fornero, già Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel Governo di Mario Monti, che affronterà il tema «Chi ha paura delle riforme».
Alle 19 il filosofo Umberto Galimberti, con l’intervento «La parola ai giovani» (titolo del suo ultimo saggio, edito da Feltrinelli nel 2018) a distanza di dieci anni dal suo libro “L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani” si rivolge di nuovo a loro, esplorandone le sofferenze e i desideri. 
Si riprende alle 21 con Stefano Massini.
Il drammaturgo e saggista, consulente artistico del Piccolo di Milano e autore della pluripremiata opera sulla dinastia Lehman, oltre ad essere tra gli autori più tradotti al mondo ha fatto apprezzare le sue grandi doti comunicative attraverso i suoi monologhi a Piazzapulita tra i quali ricordiamo La paura, Nonostante tutto è il mio paese, A proposito di razze e L’arte di dire basta, presenterà Cinque racconti, cinque ritratti controcorrente.
Così come si era aperto, il festival si chiuderà, alle 22, con un omaggio a Guareschi: lo scrittore Guido Conti e il regista Francesco Barilli presenteranno il documentario «La vita di Giovannino Guareschi», prodotto nel 2013 da MUP Editore, un omaggio alla vita avventurosa di uno scrittore geniale, vignettista, giornalista, grafico e sceneggiatore.
I libri presentati dagli Autori partecipanti al festival saranno in vendita sui banchi della Libreria Ticinum.
Gli incontri sono aperti a tutti e gratuiti.
La rassegna è realizzata grazie al contributo del Comune di Polesine Zibello e del Comune di Sissa Trecasali con il patrocinio della Regione Emilia Romagna.
Informazioni sul programma: www.festivalpensieroribelle.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Tragico schianto a Martorano: muore una donna

incidente

Tragico schianto a Martorano: muore una 28enne

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

eurosia

Ruba, si barrica nel bagno del fast food e poi prova a picchiare i vigilantes

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

2commenti

WEEKEND

Trota e torta fritta, castelli e cavalli: è l'agenda della domenica

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Corniglio

La chiesa di Graiana riaperta dopo 10 anni

Intervista

Maxx Rivara: «Gli Emotu a Deejay on stage»

IL PERSONAGGIO

Mazzadi, l'Indiana Jones della Valtaro

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

Lago Santo

Allarme per un bimbo disperso. Ma era al rifugio con i genitori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Manovra finanziaria tra equilibrismo e magia

di Marco Magnani

1commento

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

paura

Scossa di magnitudo 8.2 alle isole Fiji. Indonesia: nuovo terremoto a Lombok, magnitudo 6.3

Genova

I funerali di Stato e l'applauso ai vigili del fuoco: foto. Mattarella: "Tragedia inaccettabile". L'ad di Autostrade: "Mi scuso profondamente". In 8 mesi nuovo ponte

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

1commento

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

2commenti

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert