19°

31°

cultura

Festival del Pensiero ribelle: sul palco Cottarelli, la Fornero, Fini e Galimberti

Da venerdì a domenica a Sissa e Zibello la seconda edizione della manifestazione Ospiti anche Manzotti, Castagnetti e Stalteri

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Ricevi gratis le news
0

Torna la tre giorni dedicati al Pensiero Ribelle, quel pensiero che cerca di contrapporsi al pensiero unico, conformista e perbenista.
Con la partecipazione di filosofi, scrittori, musicisti ed economisti, la seconda edizione del festival si svolgerà venerdi a Sissa e sabato e domenica a Zibello.
Il programma del 2018, con 14 ospiti e 15 appuntamenti cadenzati nelle tre giornate, si caratterizza per una duplice intenzione: da un lato affrontare i più pregnanti temi del nostro tempo e dall’altro riportare all’attenzione la figura di Giovannino Guareschi, il vero “ribelle” delle nostre terre, a centodieci anni dalla nascita e a cinquanta dalla scomparsa.
Il Festival sarà aperto, nel Parco delle Rimembranze di Sissa, venerdì alle ore 17, da Guido Conti, autore di «Giovannino Guareschi, biografia di uno scrittore» che racconterà la “ribellione” di Guareschi.
Seguirà Riccardo Manzotti, professore di filosofia teoretica alla IULM di Milano, filosofo, psicologo e ingegnere, con «Le false promesse delle neuroscienze: come uscire dalla caverna di Platone ed essere felici».
Ancora Guareschi, ma nella sua veste più scottante di oppositore politico, sarà protagonista del terzo intervento, «Don Guareschi e l’On. De Gasperi: polvere di tribunale e di galera», presentato da Pierluigi Castagnetti, esponente della Democrazia Cristiana, del Partito Popolare Italiano, de La Margherita e del Partito Democratico.
Alle 21 tornerà il compositore, pianista e giornalista di Rai Radio3 Arturo Stalteri. Il suo «Incanto e provocazione: trecento anni di musica ribelle» sarà una carrellata delle rotture che costellano il panorama musicale in ogni fase della sua storia.
A chiudere la prima serata, Diego Fusaro, docente di storia della filosofia, autore di numerosi libri di filosofia e storia delle idee, che parlerà di «Storia e coscienza del precariato».
Presente anche nella passata edizione, Diego Fusaro è tra i collaboratori scientifici del festival fin dalla sua nascita.
Per la seconda giornata, sabato, la rassegna si trasferisce a Zibello, nel chiostro dell’ex convento dei padri domenicani.
Si aprirà alle 17 con il critico musicale Giovanni Gavazzeni, con la conferenza «All’opera, donne ribelli?».
Torna Diego Fusaro alle 18 con «Bentornato Marx! (1818-2018)», un omaggio al pensiero del filosofo di Treviri a duecento anni dalla nascita.
Tenore completamente diverso alle 19 con Davide Piccardo, esponente di primo piano della comunità islamica, fondatore dei Giovani Musulmani d’Italia, membro dell’European Muslim Network e della Costituente Islamica Italiana, le cui opinioni non mancano mai di sollevare dibattito. Piccardo, collaboratore dell’Huffington Italia parlerà di «Islam: spiritualità e comunità per un’Italia in crisi». Alle 21, il filosofo della comunicazione e giornalista Carmine Castoro, autore di libri di critica televisiva dai titoli roboanti come “Crash Tv. Filosofia dell’odio televisivo” (2009), “Maria De Filippi ti odio” (2012), “Filosofia dell’Osceno televisivo. Pratiche dell’odio contro la tv del nulla” (2013). “Clinica della tv. I dieci virus del Tele-Capitalismo” (2015). “Il sangue e lo schermo. Lo spettacolo dei delitti e del terrore. Da Barbara D’Urso all’ISIS” (2017), parlerà di «Tv trash, post-verità e governo delle anime».
Chiuderà la seconda giornata Massimo Fini, una personalità che sfugge a qualsiasi definizione ma che dall’alto di una posizione ironica e lucidissima riesce a incantare la platea con le sue riflessioni. Il tono del suo racconto sarà autobiografico, con la presentazione di «Confesso che ho vissuto, esistenza inquieta di un perdente di successo» (pubblicato il 17 maggio da Marsilio Editori) con il quale pare volersi congedare dalle scene. Disse di lui l’indimenticato Indro Montanelli: «Massimo Fini viene di lontano. Non soltanto come maestria di scrittura, ma anche per ricchezza di esperienze. Ha le mani pulite. Non rispetta le regole. Non sta al gioco. Ed è questo che dà tanta forza alla sua frusta».
L’ultima giornata del Festival, domenica alle ore 17, sempre a Zibello, sarà aperta dal Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, noto agli italiani come una delle figure chiave della «spending review» e per quattro giorni premier incaricato da Mattarella alla Presidenza del Consiglio prima della «svolta» grillina e leghista, che conferirà sul tema «Perché l’Italia è ancora a rischio e come uscirne».
Non meno promettente e portatore di dibattito, alle ore 18, sarà l’intervento di Elsa Maria Fornero, già Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel Governo di Mario Monti, che affronterà il tema «Chi ha paura delle riforme».
Alle 19 il filosofo Umberto Galimberti, con l’intervento «La parola ai giovani» (titolo del suo ultimo saggio, edito da Feltrinelli nel 2018) a distanza di dieci anni dal suo libro “L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani” si rivolge di nuovo a loro, esplorandone le sofferenze e i desideri. 
Si riprende alle 21 con Stefano Massini.
Il drammaturgo e saggista, consulente artistico del Piccolo di Milano e autore della pluripremiata opera sulla dinastia Lehman, oltre ad essere tra gli autori più tradotti al mondo ha fatto apprezzare le sue grandi doti comunicative attraverso i suoi monologhi a Piazzapulita tra i quali ricordiamo La paura, Nonostante tutto è il mio paese, A proposito di razze e L’arte di dire basta, presenterà Cinque racconti, cinque ritratti controcorrente.
Così come si era aperto, il festival si chiuderà, alle 22, con un omaggio a Guareschi: lo scrittore Guido Conti e il regista Francesco Barilli presenteranno il documentario «La vita di Giovannino Guareschi», prodotto nel 2013 da MUP Editore, un omaggio alla vita avventurosa di uno scrittore geniale, vignettista, giornalista, grafico e sceneggiatore.
I libri presentati dagli Autori partecipanti al festival saranno in vendita sui banchi della Libreria Ticinum.
Gli incontri sono aperti a tutti e gratuiti.
La rassegna è realizzata grazie al contributo del Comune di Polesine Zibello e del Comune di Sissa Trecasali con il patrocinio della Regione Emilia Romagna.
Informazioni sul programma: www.festivalpensieroribelle.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Parma, "tentato illecito". Serie A a rischio

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

31commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

ANIMALI

Nella riserva Lipu di Torrile è stato osservato il rarissimo Falaropo beccolargo

L’eccezionale evento, registrato nei giorni scorsi, conferma ancora una volta l’importanza di questa zona umida nella nostra Bassa

1commento

12 TG PARMA

L'assemblea annuale dell'Upi, diretta di 12TvParma dalle 16,55

VOLANTI

Spaventa e minaccia i passanti con un bastone chiodato: denunciato 21enne nigeriano

L'africano è accusato anche di ricettazione: aveva due carte di credito rubate a una donna di Bologna

15commenti

ECONOMIA

Bonatti, commessa di oltre mezzo miliardo per un gasdotto in Canada

Incarico ottenuto da TransCanada Corporation per la costruzione di una parte della pipeline Coastal Gaslink

TRAVERSETOLO

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola della rapina in villa

GAZZAREPORTER

Via Madre Teresa di Calcutta, rifiuti abbandonati "in diretta": le foto di un lettore

PARMA

Zone 30 e interventi per la sicurezza: le novità nei quartieri Pablo e San Leonardo Foto Video

1commento

PARMA

Da Borgotaro al concorso al Palacassa con il bimbo da allattare

MEDESANO

Moto contro capriolo: grave 50enne nocetano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

BERGAMO

Professoressa delle medie fa sesso con un alunno: 40enne arrestata

1commento

SALUTE

Il ministero della Salute ritira un lotto contaminato di una nota acqua minerale

1commento

SPORT

RUSSIA 2018

All'Uruguay basta la zampata di Suarez: Arabia battuta

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

SOS ANIMALI

Gattini in cerca di casa Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità