21°

32°

borgotaro

Rimossa la bomba e riaperte le strade. In 5mila tornano a casa Foto

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Collecchio: indimenticabile notte rosa

FESTE PGN

Collecchio: indimenticabile notte rosa Foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazi: Faccio quello che voglio

musica

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazzi: Faccio quello che voglio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La ricetta della domenica - Riso all'ortolana

Riso all'ortolana

LA PEPPA

La ricetta  - Riso all'ortolana

Ricevi gratis le news
0

Il cessato pericolo è stato dato intorno alle 13: "Gli artificieri hanno completato la spolettatura e rimosso l'ordigno, che è in viaggio verso la cava di Rubbiano. La zona interdetta è ufficialmente riaperta. È possibile riprendere la circolazione", ha scritto il sindaco di Borgotaro Diego Rossi. E così i 5mila evacuati possono far ritorno alle loro case, bar e ristoranti possono riaprire, così come riprende regolarmente la circolazione su strade e binari ferroviari. 

La vicenda e la mattinata di operazioni per la rimozione della bomba

Sono al lavoro questa mattina gli artificieri dell’Esercito, provenienti dal 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, per effettuare le operazioni di bonifica (della durata di oltre tre ore), che porteranno poi alla distruzione della bomba d’aereo rinvenuta nel greto del fiume Taro, in località «Ghiaia Campana», proprio nei pressi del ponte della ferrovia.
L’ordigno rinvenuto è una bomba d’aereo di nazionalità americana, del peso di mille libbre (500 kg circa), con entrambi i congegni di attivazione (le cosiddette «spolette»), rimasta inesplosa fin dal secondo conflitto mondiale.
Pare che la percentuale sia del dieci per cento, quella rappresentata dagli ordigni che, una volta lanciati dal velivolo, non esplodevano, per varie ragioni.
Gli specialisti dell’Esercito sono entrati in azione dalle 9,45, con la prima fase, la più delicata, ovvero quella che prevede lo spostamento della bomba dall’alveo del fiume ed il suo posizionamento all’interno della cosiddetta «opera di mitigamento», ossia, in parole più povere, una buca particolare con accorgimenti ad hoc-
Successivamente verrannno rimosse le due spolette, che potrebbero provocarne la detonazione.
Per queste ragioni, tutta l’area, posta, per un raggio di 1.970 metri attorno alla bomba, è stata completamente evacuata. L'operazione interessa circa cinquemila persone. Sono chiuse le Strade Provinciali 523 R, 20 e 21, e quelle comunali, nei tratti che ricadono nell’area di evacuazione.
Inoltre è totalmente sospesa la circolazione dei treni, nei due sensi, lungo la tratta «Parma-La Spezia».
Chiusi i bar, ristoranti, agriturismi, cinema, farmacìe. Sospesi pure i riti religiosi e quindi le chiese saranno chiuse.
Unica deroga per l’ospedale (le cui porte rimarranno chiuse), ma che, con gli accorgimenti necessari, manterrà attivi tutti i ricoveri.
La seconda fase consisterà nel trasporto dell’ordigno da Borgotaro, alla Cava «Laterlite», in località Rubbiano di Solignano per la definitiva distruzione della bomba.
Il servizio di guardia medica risponderà al numero 335.7730372 e sarà attivo nei due punti di accoglienza: l’area ex Rapetti, in via De Gasperi, e quella posta in località Magrano di Ostia, sulla Fondovalle, dopo l’uscita dell’ultima galleria, prima di raggiungere Borgotaro.  La situazione dovrebbe tornare alla normalità imntorno alle 13.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Anteprima

anteprima gazzetta

Tentato femminicidio a Parma: spara alla moglie, poi si getta dal secondo piano Video

SAN SECONDO

Auto si schianta contro una casa a Castell'Aicardi: un ferito, ingenti danni Foto

In seguito all'impatto è stato rotto anche un tubo del gas

sport

Il cussino Scotti campione del mondo con la staffetta 4x400 Video

MALTEMPO

Nuovi temporali in arrivo: vento forte e rischio grandine in Emilia-Romagna

La Protezione civile emette una "allerta gialla"

MONTAGNA

Grandine, allagamenti, vento forte: danni e paura in Appennino Foto Video

NUBIFRAGIO

Bardi, l'acqua che corre per le strade. Video impressionante

GAZZAREPORTER

Il video di una lettrice: "Bomba d’acqua a Cozzano, danni e festa annullata"

TAR

Il prof fa attività privata: «Restituisca 77mila euro»

Il caso

Valsartan, lotti ritirati anche dalle farmacie di Parma

Emporio solidale

Al Montanara sta per rinascere il supermercato della dignità

PARMA

Maniaco in scooter in via Burla

Treni

Due giorni di disagi, il calvario del pendolare

1commento

PARMA CALCIO

Ottavo giorno di ritiro per i crociati: le ultime novità Video

Allenamento al mattino e pomeriggio libero per i giocatori

LUTTO

E' morto Franco Mandelli, luminare della lotta contro la leucemia. Si trasferì a Parma

INCENERITORE

Bollati: «Facciamo di Parma una Capitale della cultura green»

politica

Parma 5 Stelle: "Sull'inceneritore Pizzarotti piange lacrime di coccodrillo"

"Avrebbe dovuto fare di tutto per fermarlo"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ceta, quando il meglio è nemico del bene

di Paolo Ferrandi

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

meteo

Maltempo: in arrivo piogge e temporali al centro nord

trasporti

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

SPORT

RUSSIA 2018

Da Messi a Lewandowski: la "flop 11" del Mondiale

TENNIS

Il ritorno di Djokovic: il serbo conquista Wimbledon. Anderson battuto in tre set

SOCIETA'

BLOG

"Il bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - "La nave di Teseo"

PONTREMOLI

Villa Dosi Delfini: visite guidate in estate

MOTORI

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery

IL TEST

Nuovo Jeep Wrangler: come cambia in 5 mosse Foto