12°

GAZZAREPORTER

L'amarezza di un lettore: "Insultato da un ragazzino che sporcava gli scalini del Teatro Regio"

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica: Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

musica

Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

1commento

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Ricevi gratis le news
11

Il lettore Besjan racconta con amarezza un episodio avvenuto davanti al Teatro Regio. Besjan ha visto alcuni ragazzini che sporcavano, li ha ripresi e uno di loro ha risposto con insulti. 
Scrive Bejan, che invia anche alcune foto: 

"Volevo farvi vedere come il Teatro Regio per l'ennesima volta sia stato ridotto in condizioni veramente pietose... La risposta del ragazzino di 16 anni alla mia domanda perché lasciate il teatro in queste condizioni?? è stata: 'Sono gli uomini con i camioncini a dover pulire, non noi...'. Oltre agli insulti presi quando mi ha visto fotografare gli scalini... e le offese contro i giornalisti. Non ritengo che sia una cosa giusta che ogni sera sporchino in questa maniera e disturbino i vicini... E questi ragazzi sono per la maggior parte minorenni!". 

Scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video! (disponibile su App Store e Google Play): clicca qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • the mari

    15 Luglio @ 09.19

    polizia, ceffoni, denunce... Basterebbe leggere qualche paginetta di sociologia e psicologia per rendersi conto che se nell'età adolescenziale i ragazzi si limitano a lasciare qualche cartaccia in giro e a "rispondere" con una parolaccia a quella che a loro appare come una provocazione non c è da preoccuparsi anche se sono comportamenti che a noi adulti appaiono irrispettosi e oltraggiosi .

    Rispondi

    • Nicola Martini

      15 Luglio @ 19.48

      Guardi The Mari, ognuno è libero di valutare le cose come meglio crede. Di questi tempi penso che di paginette di sociologia e psicologia se ne siano lette a iosa ed i risultati, guardando cosa capita ad es. nelle scuole, non mi pare siano proprio dei migliori. Peraltro chi ha letto dette paginette dovrebbe sapere anche che in fase adolescenziale "compito" del ragazzino è ribellarsi ma quello dell'adulto è di mettere paletti e punti fermi. Una posizione sopratutto tra gli adulti che si è un po' annacquata ultimamente. Ovviamente, certe problematiche non debbono essere banalizzate. In questo caso, oltre a qualche parolaccia ed al "rudo" ci sono pure potenziali comportamenti devianti, quali l'uso d'alcool (che dovrebbe portare a sanzionare eventualmente chi lo fornisce). Una risposta deve essere data, magari perché richiesta anche dai ragazzini (probabilmente inconsciamente), diversamente non si sarebbero messi così in bella vista. Vedremo se si resterà con le mani in mano. Buona serata.

      Rispondi

    • Filippo

      15 Luglio @ 17.58

      Allora lasciamoli pure fare, non c’è problema...

      Rispondi

  • Roberto

    14 Luglio @ 21.30

    La Polizia Urbana dov'è?

    Rispondi

  • Giorgio

    14 Luglio @ 18.08

    Con i tempi che corrono,penso che il lettore se la sia cavata abbastanza bene!

    Rispondi

  • Nicola Martini

    14 Luglio @ 17.37

    Evidentemente è eccessivamente faticoso gettare i propri rifiuti negli appositi bidoni, nonostante ce ne siano almeno un paio nel raggio di 50 metri dal Teatro Regio. Il luogo in questione, con tutta probabilità, è semplicemente frequentato per buona parte da degli sporcaccioni maleducati, diversamente l'entrata di uno dei principali monumenti della nostra città non sarebbe ridotto nelle condizioni ritratte nelle foto del Sig. Besjan. Per carità, i ragazzini temo non siano mai stati (salvo qualche caso) degli esempi d'igiene. La differenza col passato riguarda l'atteggiamento tenuto nel caso in cui un adulto avesse fatto notare che un luogo pubblico non deve essere sporcato. Un ragazzino, infatti, nella maggior parte dei casi, si sarebbe ben guardato dall'accampare scuse o lanciare improperi rischiando che la voce di tale "prodezza" arrivasse sino a casa, facendo scattare in automatico una sonora lavata di capo. In casi simili è difficile anche capire le effettive responsabilità delle famiglie, le quali possono aver cercato di allevare al meglio i figli. Indipendentemente da ciò, credo che il problema riguardi il controllo del territorio (in realtà svolto di recente) e l'esercizio anche di una certa attività repressiva. Ad esempio, l'equivoco, se così si può chiamare, inerente l'abbandono dei rifiuti ed i "doveri" di pulizia degli spazzini può essere risolto solamente elevando delle sanzioni. Se non erro l'art. 15 del Regolamento di Polizia Urbana prevede sanzioni da €25 a 500 per chi lorda il pubblico suolo. Se un ragazzino si dovesse presentare a casa con una sanzione di un centinaio d'Euro credo che detto "equivoco" verrebbe rapidamente risolto, salvo i genitori non abbiano lasciato il figlio vivere in una camera-porcile o lo abbiano abituato che lo sporco deve essere pulito da altri. In tal caso ci sarebbe ben poco da fare. Pare comunque che si debbano attivare controlli assidui non fosse altro che tra i rifiuti risultano diversi alcoolici. Se come è stato scritto tra i frequentatori del luogo vi sono minori è il caso di controllare che vengano rispettate la norme sulla vendita e somministrazione degli alcoolici ai minorenni, le quali è bene ricordare prevedono sanzioni penali in caso di vendita a soggetti minori di 16 anni. Anche in questo caso, in famiglie normali, il problema sarebbe rapidamente risolto se i genitori si vedessero recapitare dalle Forze dell'Ordine il figlio con alito vinoso. Diversamente dovremo abituarci alla "discarica Regio".

    Rispondi

  • Oberto

    14 Luglio @ 17.33

    se gli dai un ceffone per educarli ti becchi una denuncia e poi una condanna. Tutto grazie a psicologi, sociologi, pedagoghi e esperti vari .

    Rispondi

    • Giorgio

      14 Luglio @ 18.14

      e se li denunci, consapevoli delle irrisorie conseguenze, se ne fanno un vanto!

      Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Michelin

AUDITORIUM PAGANINI

Guida Michelin: Uliassi di Senigallia è il decimo ristorante con tre stelle. Restano quattro gli stellati di Parma Video

A Piacenza la presentazione della Guida nel 2019, grande evento europeo a Parma nel 2020

sorbolo

Svegliati del crepitio delle fiamme: scappano dalla finestra grazie a un muletto Video

PARMA

Ladri dal parrucchiere: rubati tablet e monitor in viale Mentana

ILLUMINAZIONE

Luci a led, strade più buie

5commenti

Violenza

Aggredì senza motivo un ragazzo: condannato il capo di una baby gang

BASILICANOVA

Ladri messi in fuga dai cani

INTERVISTA

Malmesi: «Il Parma è sano. Noi di passaggio»

LUTTO

Fede e impegno, addio alla «prof» Onelia Ravasini

AUTOSTRADA

Incidente: coda in A1 fra Campegine e Parma questa mattina

Autocisterna si rovescia in A13: gasolio sulla carreggiata da ieri sera fino a questa mattina

FIDENZA

Addio allo storico meccanico di biciclette Paolino Pellegrini

Carcere

Cavalieri: «Il mio impegno per i detenuti nei prossimi cinque anni»

PARMA

Si è insediato il nuovo Consiglio provinciale: il presidente Diego Rossi ha giurato

Oggi a Palazzo Giordani la convalida degli eletti e il giuramento del presidente

in serata

(Ancora) Auto parcheggiata male crea il caos in stazione

3commenti

RISPARMIO

Libretti al portatore addio, multe a chi non li estingue

1commento

PARMA

Domenica ecologica: ecco le limitazioni al traffico per il 18 novembre Mappa

Il provvedimento sarà in vigore dalle 8,30 alle 18,30 entro l'anello delle tangenziali

Parma

Centinaia di studenti in piazza contro razzismo e discriminazioni Video Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit: la May si è cacciata in una strada senza uscite

di Paolo Ferrandi

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

1commento

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Bufera su Facebook: ignorò gli allarmi su russi e furto di dati Video

val d'aosta

Infarto durante battuta di caccia: morto Rossi di Montelera

SPORT

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

CALCIO

Lizhang verso l'acquisizione del Tondela in Portogallo Video

1commento

SOCIETA'

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

Irlanda

Stupratore assolto, protesta: deputata mostra un tanga in Parlamento

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni