22°

parma calcio

Caso sms: cancellata la penalizzazione per il Parma, ridotta la squalifica per Calaiò

Per la società 20mila euro di ammenda, per il giocatore 30mila euro

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson e' una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

Ricevi gratis le news
21

Il Parma inizierà il campionato di serie A senza punti di penalizzazione, mentre Emanuele Calaiò ha avuto una qualifica 'soft' fino al 31 dicembre. Sono queste le decisioni della Corte d’appello della Figc sul ricorso discusso oggi in merito al caso dei messaggi Whatsapp di Calaiò con un giocatore dello Spezia.
In primo grado era stata comminata al Parma una penalizzazione 5 punti da scontare nel prossimo campionato, mentre Calaiò era stato squalificato per due anni. Oggi la Caf ha riformulato la sentenza, comminando al club soltanto una multa di 20mila euro e al giocatore uno stop fino al 31 dicembre e 30mila euro multa. 

Il dibattimento, presieduto da Sergio Santoro, si è chiuso intorno alle 16. Dopo le deduzioni delle parti ricorrenti e le conclusioni della Procura (che non aveva presentato ricorso), la Corte d'Appello si è ritirata in camera di consiglio. Attorno alle 19 è arrivata la sentenza. 

Il comunicato del Parma: "Fatta giustizia" ma resta il danno di immagine


Video 12 TgParma - Luca Carra: "E' come iniziare a festeggiare la serie A oggi. I tifosi ci hanno sostenuto"

CALAIO' AI GIUDICI: "NON HO MAI AVUTO UN SECONDO FINE". «Dispiace sia stato infangato il mio nome e quello della mia famiglia per dei messaggi, non ho mai pensato di mandare messaggi per un secondo fine. Lo giuro sui miei figli, io sono una persona corretta, sono sempre stato un esempio per i giovani per la mia professionalità». E’ lo sfogo di Emanuele Calaiò innanzi ai giudici della Corte d’appello federale della Figc nell’udienza di II grado sul caso dei messaggini inviati dall’attaccante, condannato in primo grado a 2 anni di squalifica, a dei suoi ex compagni di squadra allo Spezia.
«Speravo di non dover arrivare a questo punto per difendermi da una cosa che non ho mai fatto - ha proseguito Calaiò rivolgendosi alla Corte - Vorrei finire la mia carriera come l'ho iniziata, professionalmente, correttamente e con la limpidezza che mi ha sempre contraddistinto. Se avessi voluto alterare una partita, sicuramente non lo avrei fatto con Whatsapp ma da Parma a La Spezia sono un’ora di macchina e sarei andato lì di persona».
«Voglio uscire pulito da questa situazione - ha concluso quindi Calaiò -tutti quanti siamo stati parecchio danneggiati e sbattuti in prima pagina. Ne abbiamo passate abbastanza». 

Video - L'avvocato di Calaiò: "Non c'è illecito, erano messaggi goliardici"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • matgabil

    10 Agosto @ 00.29

    Sarà anche una farsa ma costa 50 mIla euro ed una squalifica, una gogna mediatica senza precedenti ed un danno di immagine incredibile..... se fosse una causa civile verrebbero chiesti i danni altro che balle. Almeno ora non leggeremo più ridicole interviste a personaggi allucinanti ed articoli mediocri giornalisti o pseudo tali

    Rispondi

  • matgabil

    10 Agosto @ 00.12

    Sarà anche una farsa ma costa 50mila euro e una squalifica di 6ntuo tesserati

    Rispondi

  • Bastet

    09 Agosto @ 23.33

    I giudici sono rinsaviti!

    Rispondi

  • hal

    09 Agosto @ 22.13

    Giustizia è fatta ora tocca alla società fare una squadra per la salvezza mancano 2 punte centrali forti 1 centrocampista e un terzino sinistro. Per quanto riguarda il mister non mi esprimo.

    Rispondi

  • ixxo

    09 Agosto @ 21.41

    Allora non è vero che il"sistema" odia il Parma e che "tutti" non vogliono il Calimero/Parma in serie A. Fare del vittimismo è sempre la strada sbagliata. Lo dimostra il Palermo e spero che se lo ricordi il Parma in serie a, non si lamenti degli arbitraggi(...e ci mancherebbe altro) ,non si lamenti delle altre squadre e così via.

    Rispondi

    • Bastet

      10 Agosto @ 12.01

      ixxo: come si può dire ancora prima che inizi il campionato " non si lamenti degli arbitraggi..." ....se qualcosa non va, si deve lamentare! Eccome se lo deve fare! Ma robe dell' altro mondo!

      Rispondi

    • DAVIDE

      09 Agosto @ 23.04

      Esatto, sono d'accordissimo. Quindi mettiamo le mani avanti e ricordiamocelo bene: qualunque cosa succeda, la Juve ha sempre ragione !!

      Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia  Bruno Alves su punizione  - Le Foto, i risultati e la classifica

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

SERIE A

D'Aversa dopo Parma-Milan: "Ognuno di noi oggi voleva dimostrare di non essere inferiore all'avversario” - Il video

IL PAGELLONE

Parma - Milan: fate le vostre pagelle

borgotaro

Travolto dall'albero che stava tagliando: è grave Video

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

1commento

carabinieri

Ricercato per spaccio in Abruzzo, rintracciato dopo più di un anno a Sissa Trecasali

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

TRENITALIA

La prima classe-mansarda dei treni regionali veloci «Vivalto»

l'appello

Via Torelli, i commercianti: «Ingiusto chiudere la strada anche il sabato di Pasqua»

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Inchiesta

Aree cani: le regole dividono i proprietari

1commento

Traversetolo

Multe fino a 500 euro a chi non cura il verde privato

2commenti

SPETTACOLI

Mike Lennon, il principe dell'asian rap viene da Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

MILANO

Apre in anticipo l'uovo di Pasqua, il padre rompe il naso alla figlia di 20 anni

FOTO VIRALE

Due campioni di lotta viaggiano in economy uno accanto all'altro, la foto conquista il web

SPORT

BASEBALL

Parma subito super: battuto 12-2 il Godo

TENNIS

Montecarlo: Fognini vola in semifinale contro Nadal. Cade Djokovic

SOCIETA'

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano