13°

28°

PARMA

"Odio la scuola", "dateci i soldi": vandali imbrattano i muri in Oltretorrente

Sono comparse scritte in via Bixio e via Costituente

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Ricevi gratis le news
1

Vandali in azione in Oltretorrente. In via Costituente, sul muro del "Marconi", e in via Bixio sono comparse grandi scritte sui muri, presumibilmente ad opera di giovanissimi. "Vogliamo 6 ore di intervello e 15 minuti di lezione", "Il lavoro si paga anche in alternanza", "Dateci i soldi o ce li veniamo a prendere" (quest'ultima accompagnata da una bestemmia). In via Bixio, tra l'altro, i muri sono presi di mira dai vandali piuttosto di frequente.
Ecco le foto di Luca Bertozzi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    12 Settembre @ 17.57

    I muri di quelle sedi scolastiche purtroppo vengono imbrattati ciclicamente. Se proprio si volesse prendere sul serio minimamente questa azione di protesta, chiamiamola così, si potrebbe discutere al massimo sulla questione di prevedere un emolumento per il lavoro svolto, anche se la realtà dell'alternanza è difficilmente inquadrabile in quanto abbastanza variegata a seconda che si parli di licei o istituti, sia tecnici che professionali. La ragionevolezza della pretesa di un emolumento comunque pare abbastanza teorica vien da dire, sopratutto in quelle attività che richiedono una formazione di un certo rilievo. Il lavoro deve essere adeguatamente remunerato quando produce un vantaggio oggettivo nei riguardi del datore di lavoro, sia esso pubblico o privato, e questo con il dovuto rispetto, difficilmente può avvenire con qualche settimana di attività all'anno, sopratutto nella fase iniziale di formazione. Le 400 ore minime richieste ad esempio negli istituti tecnici e professionali per il secondo biennio e per l'ultimo anno, possono essere quindi annoverabili nel concetto di formazione senza che questo sia uno scandalo. Ciò non toglie che le criticità del sistema d'alternanza non debbano essere risolte, sopratutto quando ci si trova dinanzi ad aziende che vedono gli studenti come manovalanza a costo zero, con l'impiego degli stessi in attività che richiedono scarsa formazione. Come già detto se l'azienda dovesse avere vantaggi significativi dall'impiego dello studente allora si dovrebbe considerare un giusto emolumento, se non in capo all'allievo magari a vantaggio dell'istituto scolastico, dato che l'istruzione ha un costo tutt'altro che irrisorio. Le idee espresse nelle altre scritte, oltre che essere abbastanza sconclusionate, non sono degne di grossi commenti. Concetti come l'odio per il lavoro e la scuola o 6 ore di intervallo, tradiscono la probabile natura di fannulloni delle persone che hanno vandalizzato quei muri. Dette persone con quelle scritte, peraltro costituenti reato, non pensino di essere state granché utili. Imbrattando muri di Uffici pubblici si sono dimostrati un nocumento per la società, la quale dovrà ripulire a proprie spese. Prima di chiedere soldi abbiano la decenza di non produrre danni. Se si tratta di giovanissimi, infine, mi vien da chiedere dove stia il controllo delle famiglie. Solo qualche decennio fa se i genitori avessero scoperto i propri pargoli a deturpare degli edifici pubblici avrebbero montato la c.d. "sciafadora".

    Rispondi

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno