-1°

14°

PARMA

"Odio la scuola", "dateci i soldi": vandali imbrattano i muri in Oltretorrente

Sono comparse scritte in via Bixio e via Costituente

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Acquolina: quelli che  si incontrano  in via D'Azeglio - Fotogallery

feste pgn

Acquolina: quelli che si incontrano in via D'Azeglio Ecco chi c'era: foto

Michele Placido: «I miei divertenti crimini coniugali»

Intervista

Michele Placido: «I miei divertenti crimini coniugali»

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria Leoni

Trattoria Leoni

CHICHIBIO

Trattoria Leoni, la buona cucina della tradizione parmigiana

Ricevi gratis le news
2

Vandali in azione in Oltretorrente. In via Costituente, sul muro del "Marconi", e in via Bixio sono comparse grandi scritte sui muri, presumibilmente ad opera di giovanissimi. "Vogliamo 6 ore di intervello e 15 minuti di lezione", "Il lavoro si paga anche in alternanza", "Dateci i soldi o ce li veniamo a prendere" (quest'ultima accompagnata da una bestemmia). In via Bixio, tra l'altro, i muri sono presi di mira dai vandali piuttosto di frequente.
Ecco le foto di Luca Bertozzi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    10 Gennaio @ 22.00

    il buonismo, il perdono, l'eccessiva tolleranza, l'ingresso di alcuni e la latitanza genitori nella scuola, la mortificazione del ruolo dell'insegnante, ha come risultato questo: studenti poco responsabili e demotivati con alcuni già con comportamenti delinquenziali. Servono disciplina, rigore e punizioni esemplari.

    Rispondi

  • Nicola Martini

    12 Settembre @ 17.57

    I muri di quelle sedi scolastiche purtroppo vengono imbrattati ciclicamente. Se proprio si volesse prendere sul serio minimamente questa azione di protesta, chiamiamola così, si potrebbe discutere al massimo sulla questione di prevedere un emolumento per il lavoro svolto, anche se la realtà dell'alternanza è difficilmente inquadrabile in quanto abbastanza variegata a seconda che si parli di licei o istituti, sia tecnici che professionali. La ragionevolezza della pretesa di un emolumento comunque pare abbastanza teorica vien da dire, sopratutto in quelle attività che richiedono una formazione di un certo rilievo. Il lavoro deve essere adeguatamente remunerato quando produce un vantaggio oggettivo nei riguardi del datore di lavoro, sia esso pubblico o privato, e questo con il dovuto rispetto, difficilmente può avvenire con qualche settimana di attività all'anno, sopratutto nella fase iniziale di formazione. Le 400 ore minime richieste ad esempio negli istituti tecnici e professionali per il secondo biennio e per l'ultimo anno, possono essere quindi annoverabili nel concetto di formazione senza che questo sia uno scandalo. Ciò non toglie che le criticità del sistema d'alternanza non debbano essere risolte, sopratutto quando ci si trova dinanzi ad aziende che vedono gli studenti come manovalanza a costo zero, con l'impiego degli stessi in attività che richiedono scarsa formazione. Come già detto se l'azienda dovesse avere vantaggi significativi dall'impiego dello studente allora si dovrebbe considerare un giusto emolumento, se non in capo all'allievo magari a vantaggio dell'istituto scolastico, dato che l'istruzione ha un costo tutt'altro che irrisorio. Le idee espresse nelle altre scritte, oltre che essere abbastanza sconclusionate, non sono degne di grossi commenti. Concetti come l'odio per il lavoro e la scuola o 6 ore di intervallo, tradiscono la probabile natura di fannulloni delle persone che hanno vandalizzato quei muri. Dette persone con quelle scritte, peraltro costituenti reato, non pensino di essere state granché utili. Imbrattando muri di Uffici pubblici si sono dimostrati un nocumento per la società, la quale dovrà ripulire a proprie spese. Prima di chiedere soldi abbiano la decenza di non produrre danni. Se si tratta di giovanissimi, infine, mi vien da chiedere dove stia il controllo delle famiglie. Solo qualche decennio fa se i genitori avessero scoperto i propri pargoli a deturpare degli edifici pubblici avrebbero montato la c.d. "sciafadora".

    Rispondi

Lealtrenotizie

Oltre 400mila euro scomparsi: altri tre amministratori nei guai

CONDOMINI

Oltre 400mila euro scomparsi: altri tre amministratori nei guai

LUTTO

Il baseball parmigiano piange Ismaele Fochi

Soragna

Truffe, nei guai un finto corriere

PARMA

In fiamme la cappa: paura alla pizzeria "La brace" in via Abbeveratoia

'NDRANGHETA

Processo «Stige», chiesti 8 anni di condanna per l'imprenditore Gigliotti

Lutto

Addio a Ivaldi, uomo di fede e d'impresa

Sorbolo Mezzani

Strade dissestate, stanziato mezzo milione

COLORNO

Il "Re del Po" di Boretto raccontato in foto: Erika Sereni espone a Fotografia Europea Foto

"L'isola di Pan o un altro Po" farà parte del circuito Off della manifestazione reggiana

Intervista

Chiara Amarù: «Rosina oggi sarebbe molto social»

Calcio

D'Aversa nel club dei «centenari»

SERIE A

Tre sondaggi... in uno per votare "i migliori" del Parma di questa stagione

PARMA

Tangenziale nord e via Emilia: traffico verso Reggio in tilt per ore dopo un incidente in A1 Foto

Scontro fra due camion: c'è un ferito grave

12 tg parma

Compiano, incendio in abitazione: intossicato un 65enne Video

12 tg parma

Guasto alla fibra ottica nella centrale: radio taxi in tilt a Parma Video

COMUNE

Multe, costi ridotti a chi non fa appello

2commenti

VARSI

Addio a Jessica Busi, aveva 34 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LE NOSTRE IMPRESE

Carlo Rocchi: "Così Mahle scommette su Parma"

di Patrizia Ginepri

EDITORIALE

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

milano

Dirotta bus con 51 ragazzi e gli dà fuoco, l'autista: "La situazione mi è sfuggita di mano" Video Foto

4commenti

siria

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti. I genitori: "Ingiusto processare chi combatte l'Isis"

SPORT

Calciomercato

Juve, uno tra Dybala e Douglas Costa ai saluti

MOTORI

Mick Schumacher: "Il paragone con papà Michael non mi pesa, è il più grande"

SOCIETA'

HI-TECH

Google lancia Stadia, il Netflix dei videogiochi

GUSTO LIGHT

La ricetta di primavera - Crema di asparagi al basilico

MOTORI

IL TEST

Come va l'ibrido Plug-In? Scopriamolo con Mitsubishi Outlander

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)