21°

BILANCIO

Soccorso Alpino: 421 interventi dall'inizio dell'anno in Emilia-Romagna - Tutti i numeri

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Ricevi gratis le news
0

Escursionisti e cercatori di funghi sono le categorie di persone soccorse con maggior frequenza dal Soccorso alpino dell’Emilia-Romagna. E’ quanto emerge da una nota in cui il Saer regionale traccia un bilancio dell’attività degli ultimi mesi: 237 interventi effettuati dal primo giugno di quest’anno (202 nello stesso periodo del 2017) e 421 quelli dal 1° gennaio, sul tratto appenninico, con un aumento del 20% nella fascia di media e alta collina con 1571 uomini impiegati. Sono stati impegnati 1.517 soccorritori, per un totale di 6.274 ore-uomo. 
Le attività in ambiente impervio per cui sono stati attivati i soccorsi sono state nella maggior parte dei casi l'escursionismo (40,3%) sia nella fascia pedemontana, che montana e di alta montagna, seguita dalla raccolta funghi (15,6%) e le escursioni in mountain bike (11,8%). A seguire incidenti di auto o moto, alpinismo e arrampicata, speleologia, equitazione, caccia e pesca, torrentismo, parapendio o base jumping e lavoro forestale o agricolo. Le cause delle chiamate sono da ricondurre nella maggior parte dei casi a cadute (34,1%) e scivolate (7,6%), mentre i malori hanno richiesto l'attivazione del Soccorso alpino nel 6,2% dei casi. La perdita di orientamento ha invece riguardato il 21,3% degli interventi. I soccorsi riguardano per lo più persone di sesso maschile, 71,1%, mentre quasi una persona soccorsa su cinque è nella fascia d’età compresa tra i 50 e 60 anni (18,5%).

Nella conduzione degli interventi, dice il Soccorso Alpino, "fondamentale è stata l’immediata attivazione delle squadre territoriali delle sette stazioni regionali, che in 130 casi nel periodo preso in considerazione sono state supportate da elicotteri, eliambulanze del 118 o velivoli di corpi militari o civili, che non solo hanno garantito una rapida stabilizzazione e ospedalizzazione dei pazienti, ma anche trasportato in tempi rapidi squadre di ricerca in quota o compiuto sorvoli di perlustrazione nella ricerca di dispersi".

“Ringrazio tutti i nostri tecnici per la grande risposta che il nostro Servizio Regionale ha saputo fornire in una stagione particolarmente impegnativa come quella estiva e del primo autunno – ha dichiarato il presidente Danilo Righi commentando i dati -. Il Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna è stato chiamato ad un intenso lavoro, al quale ha risposto in modo puntuale e professionale, grazie anche al continuo addestramento garantito dalla nostra Scuola Regionale Tecnici.” Un’attività, quella del SAER, che infatti non conosce pause nemmeno nella formazione: sono infatti continue le esercitazioni – sia tecniche che sanitarie – a cui periodicamente gli operatori del SAER sono chiamati a partecipare per mantenere standard operativi, richiesti dai piani formativi del Corpo, sempre di primo livello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Pasqua in città: foto-cronaca di una giornata tra sole, arte e relax

a passeggio

Pasqua in città: foto-cronaca di una giornata tra sole, arte e relax

il messaggio

Il Vescovo Solmi: "Le croci di tanti sono le nostre: che sia una Pasqua collettiva"

COMUNE

Come vengono spesi i soldi delle multe

2commenti

MEMORIA

23 aprile '44: la guerra arriva dal cielo

WEEKEND

Tra cacce al tesoro, castelli e... vintage: l'agenda di Pasqua e Pasquetta

Fidenza

Raffica di razzie: il ritorno dei ladri di polli

CATTEDRALE

Adrielle e gli altri: «Il nostro sogno di diventare cristiani si è avverato»

COLLECCHIO

«Il centro è sporco per la maleducazione dei padroni dei cani»

1commento

INIZIATIVA

Balli, market e food truck: com'è vintage la Ghiaia Le foto

serie A

Un bel Parma ferma il Milan

gazzareporter

Se il parco Ferrari diventa orinatoio per tifosi maleducati Foto

PREVIDENZA

Tagli alle pensioni. È scontro fra Pizzarotti e i 5 Stelle

TURISMO

«I cinesi amano cibo e cultura: Parma investe sulla promozione»

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

gazzareporter

L'alba della Pasqua

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La battaglia di Greta contro la nostra folle idea di sviluppo

di Vittorio Testa

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Disavventure

Ingroia ubriaco all'aeroporto di Parigi, niente volo per lui

1commento

Russia

Turista italiano come i Blues Brothers: cerca di saltare un ponte con l'auto

SPORT

baseball

Il Parma Clima fa il bis: 2-7 a Godo

SERIE A

Juve, finalmente lo scudetto - Le foto

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

I concerti di Pasqua, aspettando Mogol e il "Requiem"

lutto nella capitale

E' morto Massimo Marino, re delle notti romane e idolo dei giovani. Aveva 59 anni

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano