13°

clima

"Fridays for future": il colorato corteo di migliaia di (non solo) studenti parmigiani Foto Video

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una risata per la vita

Teatro

Una risata per la vita Fotogallery

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

A Radio Parma il gruppo bolognese "Il vaso di Pandora"

RADIO PARMA

Il gruppo "Il vaso di Pandora" torna con il simpatico video "Il Signor Distruggile": video-intervista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Montepulciano d'Abruzzo griffato «Emilio Pepe»

IL VINO

Il Montepulciano d'Abruzzo griffato «Emilio Pepe»

di Andrea Grignaffini

Ricevi gratis le news
4

Lo sciopero per il clima va in scena anche a Parma. Il coordinamento locale del movimento «Fridays for future» ha dato appuntamento alle 9.30 in piazzale Picelli per lo «Sciopero mondiale per il futuro», per poi partire con la «Marcia per il clima» verso piazza Garibaldi. 
Come accade in contemporanea in tutta Europa e in circa 100 Paesi e 1.400 città in tutto il mondo, studenti e cittadini scendono in strada con Greta Thunberg, l'adolescente svedese che per prima ha lanciato questa campagna di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici. E grande e colorata è l'adesione a Parma, con tante classi al corteo: si stima una partecipazione di alcune migliaia di persone.

La forte preoccupazione è rivolta all’insufficienza di azioni politiche immediate e concrete per adottare l’accordo di Parigi della Cop21 e le raccomandazioni del report Ipcc sull’incremento della temperatura mondiale.
«Gli appelli sempre più drammatici lanciati dagli scienziati – spiegano i promotori dell'iniziativa parmigiana – vengono sistematicamente ignorati. Il tasso di anidride carbonica in atmosfera continua ad aumentare, portando gli ecosistemi al disequilibrio, con gravissime conseguenze per le future generazioni e per le altre specie. Molti sono i problemi del tutto ignorati, generati da un sistema produttivo obsoleto e basato sui combustibili fossili e su consumi non sostenibili, che non rispondono alle necessità di mantenere un ambiente vivibile».


E spiegano: «Uniti nel nome della scienza, manifesteremo il nostro dissenso per le vie della città in modo completamente pacifico e senza simboli né bandiere, solo con i nostri messaggi scritti sui cartelloni. Saranno presenti molti studenti, intere classi da molti istituti della città e della provincia, e dall'Università. Chiederemo poi che i cartelli vengano esposti sotto i Portici del Grano, in segno di continuità e di attenzione alle scelte politiche». Ogni venerdì piazza Garibaldi sarà teatro delle mobilitazioni per il clima, alle ore 18.
La manifestazione di questa mattina, che si tiene con il patrocinio del Comune di Parma, ha ricevuto l'adesione di una serie di realtà: Slow food Parma, Manifattura urbana, Ada onlus, Wwf Parma, Legambiente Parma, Parchi del Ducato, studenti scienze natura e ambiente, studenti della Star e studenti di ecologia dell'Università di Parma, Festival dello sviluppo sostenibile, Fiab Parma, Coop EMc2, Coop cigno verde, Arte migrante, Enigma. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuseppe

    15 Marzo @ 17.38

    Vogliono veramente manifestare contro i cambiamenti climatici? Possono farlo alla domenica e non togliere ore preziose allo studio della fisica, chimica, astronomia, storia ecc ecc. Solo con lo studio si possono capire quali sono le cause dei cambiamenti climatici e i rimedi per vivere in un mondo meno inquinato. Io che non ho studiato molto penso che sia una illusione dell'uomo quella di poter regolare i cicli climatici del nostro pianeta con la stessa facilità con cui regola la temperatura dell'abitacolo della propria auto. Vogliamo stare un po' più freschi? Riduciamo di un po' la produzione mondiale di CO2, come girare la manopola del clima sul cruscotto. Non è così semplice, le forze in gioco nei cambiamenti climatici sono tante e la CO2 fornisce un contributo marginale visto che conta solo per lo 0,0403% nella atmosfera terrestre ed il contributo delle attività umane a questo 0,0403% è del 10-15%. Sicuramente si devono trovare delle soluzioni efficaci per ridurre l'inquinamento allo scopo di rendere migliore la vita dell'uomo e mantenre il più possibile ospitale il pianeta su cui viviamo. Per questo bisogna studiare, studiare e ancora studiare.

    Rispondi

  • Oberto

    15 Marzo @ 16.56

    era meglio se andavano a scuola !!! Per il clima lo sciopero da indire era : sciopero dall'utilizzo di energia non rinnovabile, quindi tutti a piedi e questa sera a letto con la candela. Il problema esiste , ed è gravissimo , ma risolverlo comporta una fortissima riduzione dello stile di vita !!! Non so cosa ne pensino questi ragazzi !

    Rispondi

  • Francesco

    15 Marzo @ 11.58

    brundofrancesco@libero.it

    Finalmente i giovani non sono ciondolare sullo smarphone, spero solo che non si facciano fregare un'altra da chi ha ridotto il mondo in questo modo, i fatti sono le parole migliori.

    Rispondi

  • ale

    15 Marzo @ 11.20

    A posto adesso per altri 4/5 lustri .

    Rispondi

Lealtrenotizie

E sbocciò la neve: la primavera imbiancata dell'Appennino Foto Inviate le vostre

METEO

E sbocciò la neve: la primavera imbiancata dell'Appennino Foto Inviate le vostre

FOLLIA IN CAMPO

La condanna dei dirigenti: «I responsabili siano allontanati dallo sport»

incidente

Frontale tra auto e furgone a Castelguelfo: due feriti

DOPO LA TRAGEDIA

Circoncisioni clandestine, anche a Parma bambini danneggiati

VIGILI URBANI

Polizia municipale, in sette per il posto da comandante. Escluso Noè

traffico

Oggi l'Italia al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

STORIE DAI QUARTIERI

Crocetta, quando il traffico fa bene agli affari

Perizia

Coppe indaga sulla strage di Bologna. Riesumata una salma

TRAVERSETOLO

Il ciclista che fa rivivere Coppi

SORAGNA

Marito e moglie indiani nascondevano in casa droghe di ogni tipo

FIDENZA

Differenziata record, la tariffa dei rifiuti sarà meno cara

CONSIGLIO COMUNALE

Tassa rifiuti, è scontro sull'aumento dei costi

Voto contrapposto, maggioranza compatta. Giunta, cambio di deleghe per 4 assessori

2commenti

LUTTO

Addio ad Angelo Bussoni, ingegnere e sportivo

calcio

Semifinale Viareggio Cup, Parma che peccato: passa il Genoa 3-2 in rimonta

2commenti

PIACENZA

Rissa in campo fra 16enni: il padre di un giocatore del Pallavicino va in campo e cerca di colpire un ragazzo

E' successo a Mortizza (Piacenza) durante Libertaspes-Pallavicino, partita del campionato Allievi interprovinciali

4commenti

ITALIA

Azzurri in visita all'oncologia pediatrica di Parma

Mancini, Chiellini e Kean passano la mattinata con i bimbi ricoverati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit: Londra sul piano inclinato

di Paolo Ferrandi

EDITORIALE

Come è scivolosa la Via della Seta

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

liguria

Fiamme e vento a 100 km/h: bruciano le colline attorno a Genova. Riaperta l'A10

PICCOLO EROE

Parente con precedenti penali, Salvini: "Per ora niente cittadinanza per Ramy"

1commento

SPORT

formula uno

La Ferrari ufficializza: Schumi jr farà il test in Barhain

CALCIO

Infortunio per Ronaldo in nazionale: Juve in allarme

SOCIETA'

spazio

La Nasa cancella la passeggiata spaziale di sole donne: mancano le tute

Apple

Tim Cook lancia le news a pagamento, una carta di credito e il servizio di streaming video

MOTORI

IL TEST

Al volante di Mazda6 per riscoprire il fascino della berlina

MOTO

Guzzi svela V85TT, la 'classic enduro' votata al turismo Video