NOVITA'

Carburanti, si cambia: al distributore arrivano le etichette "green" con i codici

Sono in vigore i nuovi simboli su erogatori e automobili

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rapsody la canzone più ascoltata del XX secolo - Ascoltala e guardala

musica

Bohemian Rapsody la canzone più ascoltata del XX secolo - Ascoltala e guardala

Lopez-Solenghi e Mario Biondi al Regio, Gino Paoli al Nuovo

VELLUTO ROSSO

Lopez-Solenghi e Mario Biondi al Regio, Gino Paoli al Nuovo Video

Mondiali, Marchionne e ponte, l'Italia (e il mondo) su google nel 2018

ricerche on line

Mondiali, Marchionne e ponte, l'Italia (e il mondo) su google nel 2018

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

WORLD CAT

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

Ricevi gratis le news
0

Sui veicoli nuovi si troveranno in prossimità del tappo del serbatoio di carburante, in ogni stazione di servizio sia sul distributore che sulla pistola della pompa per l’erogazione. Sono le nuove etichette carburante in vigore dal 12 ottobre in attuazione del regolamento europeo 2014/94, recepito in Italia con un decreto legislativo del 2017. Tutto è nato, spiegano all’Unione Petrolifera (Up), «dall’esigenza di rendere uniforme, in un contesto di sviluppo dei carburanti alternativi, le etichette dei vari carburanti, anche per evitare confusione nei rifornimenti tra un Paese e l'altro. Accanto ai tradizionali 'super', 'diesel', gpl o altri, compariranno nuove etichette».
Queste saranno a forma circolare per la benzina, quadrate per il diesel e a forma di rombo per i combustibili gassosi. Vi compariranno rispettivamente la lettera 'E', la 'B' (più un eventuale numero ad indicare la loro percentuale 'ecologicà), e LPG (il Gpl, o altre sigle). In particolare per la benzina il numero indicherà la percentuale di etanolo contenuta (E5, E10 o E85, quindi 5, 10 o 85% di combustibile "verde"): l’Up ricorda peraltro, in proposito, che in Italia non viene distribuita benzina addizionata con etanolo, quindi l’unica sigla che si vedrà è la 'E'. Per quanto riguarda il diesel, B7 o B10 si riferiscono a contenuti di biodiesel rispettivi del 7 e del 10%, e XTL è invece la sigla del gasolio sintetico non derivante dalla raffinazione del greggio. I carburanti gassosi verranno indicati con H2 per l’idrogeno e in CNG per il gas naturale compresso, mentre LPG è il Gpl e LNG il gas naturale liquefatto. Cambierà molto per gli automobilisti? Secondo l’Unione Petrolifera, non ci sarà il rischio di confondersi perché le etichette saranno affiancate da quelle tradizionali.
«Inoltre il numero indicante la percentuale di biocarburante - sottolineano - potrà trovarsi solo nelle pompe del gasolio. Ricordiamo che il biodiesel in Italia c'è da 20 anni, per questo l'Italia ha ritenuto puntare, in attuazione della normativa europea, sempre più in questa direzione». Coinvolti nelle nuove etichettature anche i veicoli elettrici: è infatti in preparazione una norma specifica. «L'etichetta - si legge in un documento di Anfia, Up, Confindustria Ancma e Assopetroli - vuole essere semplicemente uno strumento visivo che aiuti i consumatori nella scelta del carburante appropriato per il proprio veicolo».
Secondo Alberto Musso, responsabile area tecnica dell’Anfia, per l’automobilista sarà sufficiente, prima del rifornimento «controllare il tipo di combustibile del proprio veicolo, per poterlo associare immediatamente con quello dell’impianto di distribuzione. Per i veicoli immatricolati prima dell’entrata in vigore della normativa, basterà consultare il manuale del veicolo». «Questa normativa - commenta il presidente di Faib-Confesercenti, Martino Landi - avvicinerà la rete italiana agli standard europei, dando al consumatore certezza sulla qualità e composizione dei prodotti che immette nel serbatoio del proprio veicolo. Inoltre incentiverà la razionalizzazione/ammodernamento della rete».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Bollette non pagate, palazzo al freddo

Zona Montebello

Bollette non pagate, palazzo al freddo

LA SFIDA

Gara degli anolini, ecco i migliori

Strasburgo

Il salsese Marco Ricorda racconta il dramma nell'Europarlamento

Intervista a Munari

«Sono pronto. Vorrei ancora giocare in A»

Calcio

Fidenza, tre squadre sono molte

FIDENZA

Rifiuti, il servizio di raccolta riaffidato alla «San Donnino»

Soragna

Installata e subito rimossa la pista di pattinaggio

SOLIGNANO

Addio al ristoratore Giovanni Pettenati

collecchio

Ladri messi in fuga dagli agenti della Municipale: inseguimento, caccia alla banda

1commento

incidente

Frontale auto-camion a Vicomero: un ferito grave. Provinciale chiusa

anteprima gazzetta

Bambini in discoteca di notte "Bisogna saper dire di no ai nostri figli"

spaccio di droga

Le torture e le sevizie iniziano a Pisa e finiscono a Parma: arrestati nel Parmense 3 dominicani

1commento

27-29 giugno

E' ufficiale, il campionato italiano di ciclismo pro nella Valtaro

Incidente

Colto da malore al volante, si schianta contro un garage in via Brenta: è in gravi condizioni

vigili del fuoco

Odore e colonna di fumo: incendio in un sottotetto in via Marzaroli

parma calcio

I tifosi crociati di tutto il mondo cantano "Grazie capitano". Il video è da lacrime

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il sacrificio di Eleonora per la sua bambina

di Filiberto Molossi

PGN

Natale, guida ai regali per lui

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Attacco a Strasburgo: 3 morti e 12 feriti. Il killer è fuggito prendendo in ostaggio un tassista Video

francia

Strasburgo, Antonio Megalizzi lotta tra la vita e la morte. Il killer forse fuggito in Germania

SPORT

CHAMPIONS

La Juve scivola a Berna: 2-1 per lo Young Boys

CALCIO

Inter e Napoli fuori dalla Champions

SOCIETA'

PGN

La passerella per le spose di Asa T. da Bertinelli Foto

Suore della Provvidenza

I video-auguri dei bambini albini della Tanzania

MOTORI

motori

Skoda manda in pensione Rapid: è l'ora di Scala

SUV

Renault Kadjar: restyling dopo tre anni