14°

Manifestazione

Protesta "caro carburante", la protesta di 282mila gilet gialli: Francia in tilt, un morto e 227 feriti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello

REALITY SHOW

Grande Fratello, stasera la finale: il televoto salverà Benedetta?

Panettoni creativi: premiato Claudio Gatti di Tabiano

gusto

Panettoni creativi: premiato Claudio Gatti di Tabiano

Intervista a Emanuele Valla e Dario D'Ambrosio

INTERVISTA

Twelve Conversations, a Traversetolo la "prima": ne parlano Emanuele Valla e Dario D'Ambrosio Ascolta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il fenomeno Pubg irrompe su Ps4

HI-TECH

Il fenomeno Pubg irrompe su Ps4

di Riccardo Anselmi

Ricevi gratis le news
0

Ulteriore punto in serata al ministero dell’Interno francese sulle manifestazioni dei «gilet gialli": 282.000 i partecipanti - ha comunicato il capo della polizia al ministro Christophe Castaner - mentre, oltre ad una donna morta stamattina in Savoia, i feriti sono 227 di cui 6 gravi. I fermi sono saliti a 117, 73 dei quali trattenuti in detenzione. I blocchi stradali - meglio definiti come «punti di tensione" - sono stati oltre 2.000

La giornata

Sono oltre 1.000 i punti critici dei blocchi dei "giubbini gialli", i manifestanti contro il caro-carburante, sulle strade della Francia. Secondo il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, oltre alla donna rimasta uccisa in Savoia da una automobilista che ha forzato il blocco presa dal panico, ci sono diversi feriti. I manifestanti, secondo gli Interni, sono 50.000. Il movimento è in aumento.  Altri incidenti sono avvenuti nel nord, con qualche ferito leggero. Sulla tangenziale di Besancon, nell’est, un automobilista esasperato dal blocco stradale ha fatto inversione di marcia provocando un incidente con due feriti.

Sale oltre le previsioni la mobilitazione dei «giubbini gialli» contro il caro-carburante in Francia: sono 2.000 i blocchi stradali, contro i 1.500 che erano previsti alla vigilia, con 124.000 manifestanti attivi, secondo le cifre fornite a metà giornata dal ministero dell’Interno.
Il bilancio del ministero parla anche di incidenti: un morto e 47 feriti - tre dei quali in modo grave - fino a mezzogiorno, oltre a 24 fermi, 17 dei quali confermati.

Auto su blocco gilet gialli,morta manifestante 
E' accaduto in Savoia, mobilitazione in tutto il Paese
La manifestante dei cosiddetti «giubbini gialli», il movimento spontaneo nato in Francia contro il caro-carburante, è rimasta uccisa a Pont-de-Beauvoisin dall’automobile di una donna che si è trovata nei disordini ed è stata presa dal panico. Lo ha precisato il ministro dell’Interno, Christophe Castaner.
La donna stava accompagnando la figlia piccola dal medico quando i manifestanti hanno cominciato a dare colpi alla sua auto. Impaurita, la conducente ha accelerato ed ha investito una manifestante, rimasta uccisa. Sotto shock, la donna è stata posta in stato di fermo.

Disposto stop a tir traforo Monte Bianco
A seguito della manifestazione di oggi sul lato francese del traforo Monte Bianco, è stato disposto il temporaneo blocco del transito dei mezzi pesanti nel tunnel tra l’Italia e la Francia. I Tir vengono fermati nelle aree di regolazione di Pollein (Aosta) e di Passy, in Francia. Il transito delle auto è invece regolare, secondo quanto riferito dal Geie Traforo del Monte Bianco.

Tentano di raggiungere l'Eliseo, bloccati
Champs-Elysees occupati, circolazione sempre impossibile
Mentre diverse centinaia di «gilet gialli» della protesta contro il caro-carburante hanno invaso gli Champs-Elysees, alcuni gruppi di loro hanno tentato di dirigersi verso il vicino Eliseo per portare la contestazione sotto le finestre del presidente Emmanuel Macron. La polizia, schierata in forze, glielo ha per ora impedito, dividendoli in piccoli gruppetti e controllandoli a vista. Sugli Champs-Elysees, invasi dai «gilet gialli», una sola corsia è tenuta libera per polizia e ambulanze. La situazione, fra gli Champs-Elysees e la rue du Faubourg Saint-Honorè, dove sorge l'Eliseo, continua ad essere molto tesa. Gruppi di manifestanti tolgono il gilet giallo, lo infilano in tasca e passano così i filtri della polizia. Poi lo indossano di nuovo all’avvicinarsi dell’obiettivo, in questo caso il palazzo della presidenza.
Per far fronte a questa situazione inedita, il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, è in contatto continuo con il presidente, Emmanuel Macron, e con il primo ministro, Edouard Philippe. Si registrano anche tafferugli fra gruppi di manifestanti che vorrebbero rispettare le regole dell’ordine pubblico e chi è pronto a tutto per avvicinarsi all’Eliseo, circondato da furgoni blindati della polizia e da agenti armati e in assetto antiguerriglia. Per fine giornata, crescono i timori di un passaggio all’azione di elementi «black bloc», già presenti in tutte le ultime manifestazioni di piazza a Parigi.

Protesta senza leader nata sul web
Da caro-carburante a 'Macron dimettiti'. Jacline la 'pasionaria' 
Dalla rete alle piazze: sono nati sui social network i «gilet gialli», che oggi hanno bloccato la Francia con una protesta senza precedenti, non organizzata. E soprattutto senza leader, non legata a partiti politici o a sindacati. Dal tema originario della protesta contro il caro-carburante, l’onda gialla è arrivata oggi, allo slogan più gettonato, «Macron, dimettiti», gridato fin sotto l’Eliseo.
Il nocciolo duro di questa protesta è nelle campagne. Lì, nella Francia profonda, soprattutto nel nord e al sud - passando per la grande dorsale della valle del Rodano - ci sono le persone e le famiglie che vivono con salari modesti e che sono costretti a prendere l’automobile per recarsi al lavoro. E spesso sono persone che il carovita delle metropoli ha costretto ad emigrare e a ripopolare le campagne francesi più deserte.
La scintilla è stata, accanto al prezzo del barile del petrolio in ascesa, l’impennata delle tasse su gasolio (+14%) e benzina (+7%) legata alla cosiddetta 'transizione ecologicà, l'insieme di norme per rottamare l’attuale parco veicoli e passare all’elettrico o l’ibrido. Aggiunte agli aumenti delle imposte sul gas, sul tabacco, della CSG (i contributi sociali in busta paga), gli incrementi hanno avuto un impatto negativo sul potere d’acquisto. A dispetto delle ultime statistiche, che parlano di un aumento delle capacità di spesa delle famiglie, i «gilet gialli» hanno la percezione molto marcata di «lavorare per nulla», come ripetevano gli slogan di oggi.
L’icona del movimento resta la signora Jacline Mouraud, una bretone 50enne che suona la fisarmonica e fa l’ipnoterapeuta, ma che per arrivare a 1.000 euro al mese deve fare la sorvegliante anti-incendio. Possiede soltanto il suo vecchio SUV diesel, comprato 10 anni fa a 11.000 euro. E per riempirne il serbatoio e recarsi al lavoro, spende più di metà stipendio: «quando finirà la vostra caccia all’automobilista? - dice nel video di 4 minuti e 38 diventato virale - ci avete venduto i vostri diesel raccontandoci che erano più ecologici. Oggi ci dite che vi danno fastidio e dobbiamo cambiarli con il vostro mini-bonus?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Rapina in banca in via Emilia Est: minacciano l'impiegato con un cutter e svuotano la cassa

via Emilia Est

Rapina in banca: minacciano l'impiegata con un cutter e scappano con poche centinaia di euro

CONSIGLIO

Reddito solidarietà comunale: assistite 89 famiglie. Piazzale Bertozzi: 12 multe al bar in due anni

MISTERO

Esce dal lavoro e scompare a Reggiolo. Unico indizio: è passato da Traversetolo

Davide Ploia, 48 anni, vive nel Mantovano ed è scomparso da giovedì. Del caso si è occupato "Chi l'ha visto?"

PARMA

Migliora la qualità dell'aria, niente più stop per i diesel Euro4

Stop alle misure di emergenza da domani (martedì 11 dicembre)

SCUOLE

Marcia della pace a Parma: gli studenti sfilano in centro Foto

Celebrata la "Giornata mondiale d'azione per i diritti umani"

ILLUMINAZIONE

Luci a led, fioccano le lamentele

5commenti

PARMA

Tentato furto a Malandriano: il mastino mette in fuga tre ladri

Ecco la segnalazione di un lettore

TORRILE

L'omicidio di Filomena Cataldi: per lo psichiatra, Fang è incapace di intendere e volere Video

I dettagli nel video del 12TgParma

FORNOVO

Oggi l'addio a Sara, volontaria per missione: aveva 47 anni

Tragedia di Ancona

«Così controlliamo le discoteche di Parma»

PARMENSE

Incidente a Montechiarugolo: un ferito, si cerca un'auto che si sarebbe allontanata

Parma

Ponte di Colorno, la Provincia vince un nuovo ricorso: "In settimana il contratto"

AGGRESSIONE

Giovanni, il fisarmonicista di strada, preso a pugni sotto casa

5commenti

Noceto

Visoni «liberati». «Non cercate di catturarli, non sono gattini»

6commenti

Intervista

Mario Biondi: «Un concerto a Parma mi emoziona sempre»

VARANO MELEGARI

La Dallara apre alle scuole le porte dei laboratori della sua Academy

Proposte visite guidate di tre ore ai laboratori didattici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Necessario un giro di vite verso i ciclisti indisciplinati

di Domenico Cacopardo

EDITORIALE

La lezione di Parma a un Paese sfiduciato

di Michele Brambilla

1commento

ITALIA/MONDO

NELLA NOTTE

Incendio a Reggio: 2 morti e 38 intossicati. Una bimba e due adulti a Fidenza in camera iperbarica

scuola

Il ministro: "Momento di riposo per studenti e famiglie, meno compiti per le vacanze"

SPORT

FIORENTINA

Due medici indagati per la morte di Davide Astori

serie a

D'Aversa: "Possiamo recriminare: meritavamo di vincere" Video

1commento

SOCIETA'

roma

Ubriaco scende con l'auto la scalinata di Trinità dei Monti: denunciato

Bellezza

Miss Mondo viene dal Messico

MOTORI

SUV

Seat, l'anno del «Triplete»: fate largo a Tarraco

ANTEPRIMA

Gladiator: il nuovo pick-up di Jeep