14°

26°

TELEVISIONE

Rai: 2016 anticipato e con bestemmia

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Ricevi gratis le news
26

Non è stato proprio un bell'inizio d'anno per Rai 1. Il canale più tradizionale e "cattolico", infatti, si è fatto sorprendere - nella diretta di Capodanno della trasmissione "L'anno che verrà" - da un tweet di un lettore che conteneva una bestemmia, e che è sfilato davanti ai telespettatori come si vede nel fotogramma, che abbiamo lasciato visibile solo in parte.

Se poi si aggiunge che il conto alla rovescia è terminato con...un minuto di anticipo rispetto alla mezzanotte, si può dire che davvero il 2016 di Rai 1 non  è partito con il piede giusto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    03 Gennaio @ 07.48

    La verità è che i cattolici benpensanti e parrucconi di questo Paese e l'Osservatore Romano (giornale della Santa Sede vaticana) danno più rilevanza e mostrano più indignazione per un SMS di cattivo gusto passato (per errore) per pochi secondi su uno schermo TV che per tutti i preti cattolici coinvolti in casi di pedofilia in un intero anno. Ma la domanda è: qual'è la vera bestemmia?

    Rispondi

    • gianlucapasini

      03 Gennaio @ 17.40

      Lei si vuole proprio male, quando si avventura nell'esposizione scritta. Qual è si scrive senza apostrofo. Gliel'ho già detto: impari l'italiano, prima di scrivere. Sul contenuto, poi, il cosiddetto benaltrismo non serve a nulla. C'è la bestemmia del prete pedofilo e la bestemmia pronunziata da chi non rispetta la sensibilità degli altri. Tutte e due sono bestemmie. Due torti non fanno una ragione. Torto l'uno e torto l'altro: questo sono. Ora si parla di una (ovvero quella pronunziata), che non nega l'altra. Tant'è che tutte e due sono reati.

      Rispondi

  • ANONIMUS

    02 Gennaio @ 15.55

    Il mio é un dubbio e spero di sbagliarmi! Ma ormai in televisione fanno qualsiasi cosa per un po di ascolti e per far parlare della trasmissione. Forse vedo la Rai come un canale alla frutta che ormai non ha più niente di interessante e credo che la maggior parte degli italiani ne farebbe volentieri a meno! Se potesse scegliere di non vederla e non pagare il canone!

    Rispondi

  • ANONIMUS

    02 Gennaio @ 13.00

    Nessuno mi toglie il dubbio che un minuto di anticipo e la bestemmia sia stata una cosa "BRUTTA E TRISTE" ma preparata! Il dubbio mi viene perché se in questo commento scrivo una bestemmia viene cestinato! E come lo fa la gazza penso che anche la Rai poteva farlo! Ma nessuno avrebbe mai parlato della "BELLISSIMA.." trasmissione andata in onda il 31!

    Rispondi

    • 02 Gennaio @ 13.15

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Mi permetta di dubitare: se fosse come dice lei, sarebbe un palese autogol.

      Rispondi

      • gigiprimo

        02 Gennaio @ 15.32

        vignolipierluigi@alice.it

        Però a pensar male.....................

        Rispondi

  • LaoTzu

    02 Gennaio @ 11.37

    Con tutte le bestemmie (morali, politiche, sociali, comportamentali) è una vergogna che facciano notizia solo quelle che toccano la solita (fortunatamente sempre più sparuta) schiera di cattolici bempensanti e parrucconi che ammorba ancora il nostro Paese.

    Rispondi

    • gianlucapasini

      02 Gennaio @ 14.37

      si scrive benpensanti con la enne. La forma con la emme non è comune. Ripassi l'italiano, magari, prima di deliziarci con le sue perle

      Rispondi

      • LaoTzu

        03 Gennaio @ 07.51

        Dal Vocabolario Treccani della lingua italiana: bempensante - Modo ammesso ma meno comune di: benpensante.

        Rispondi

  • gianlucapasini

    02 Gennaio @ 10.56

    Sino al 30.12.1999 il pronunciare una bestemmia in pubblico costituiva reato. In tale data è entrato in vigore il Decreto Legge n. 55/1999 che ha depenalizzato la fattispecie, facendola rientrare tra gli illeciti amministrativi. Ad oggi dunque il bestemmiare in pubblico non costituisce più reato penale, ma comporterà solamente l’applicazione della sanzione amministrativa di cui all’articolo 724 del Codice Penale. Così dispone l’articolo 724: “[1] Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 51 a euro 309. [2] La stessa sanzione si applica a chi compie qualsiasi pubblica manifestazione oltraggiosa verso i defunti”. Pertanto, colui che bestemmia in pubblico potrà essere sanzionato con la multa da euro 51 ad euro 309. Prima del suddetto Decreto Legge 55/1999 si applicava la pena dell’ammenda da lire 20.000 a lire 600.000

    Rispondi

Mostra altri commenti

Lealtrenotizie

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

2commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse