Sei in Gazzareporter

"La campana del vetro posata sull'unico tratto percorribile di marciapiede"

14 maggio 2018, 14:30

Chiudi
PrevNext
1 di 0

La zona è quella di via Toscana, e la segnalazione arriva dal lettore Marco: "Abito in un quartiere anni Sessanta, dove i marciapiedi, nonostante gli oneri pagati, non esistono quasi: catrame gettato a caso e buche a non finire". E le conseguenze le ha sperimentate lui stesso qualche anno fa: "A causa di una frattura scomposta a una gamba, ho subito 3 interventi e trascorso 120 giorni su una sedia a rotelle. Ed è rimasto indimenticabile il disagio di doversi muovere senza marciapiedi e di doversi avvalere solo della strada trafficata".

Ritornando all'oggi, "questa mattina al risveglio - non so chi ha dato l’ordine, non so chi l'abbia messa - ho visto che è stata posta una nuova campana del vetro nell’unico pezzo di marciapiede all’angolo di via Portilia e via Toscana, ostruendo anche il poco passaggio che c’era. Non ci resta altro che la strada, sperando di non salire su qualche cofano di macchina.
Questa purtroppo è la cultura di molte città: snobbare le periferie, come fossero le cantine o i solai dei centro città. Io penso e credo che è dalle periferie che le città crescono e li che deve maturare benessere, sicurezza, cultura e aggregazione, non metropolitane o ponti faraonici su torrenti dove l’acqua scorre 5 mesi all’anno".