Sei in Gazzareporter

parco falcone borsellino

Rifiuti e vetri sparsi nell'area giochi? C'è chi si è dato appuntamento per ripulire - Foto

03 luglio 2020, 10:26

Chiudi
PrevNext
1 di 2

La segnalazione era arrivata da un lettore e l'avevamo pubblicata il 27 giugno scorso: rifiuti abbandonati e, soprattutto, bottiglie di vetro rotte e cocci sparsi che rendevano pericoloso per i bambini utilizzare i giochi dell'area loro dedicata al Parco Falcone e Borsellino. Il lettore invocava l'intervento "di chi di dovere". Ma - restando i doveri di chi di dovere - qualcuno ha voluto muoversi subito. 

Come già capitato in altre occasioni - una delle ultime, la ripulitura del parcheggio MD di via Budellungo -, a darsi appuntamento è stato un gruppo di giovani: attraverso Instagram si sono mobilitati e accordati "per ridare dignità al parco (già tristemente noto per essere luogo di spaccio) ritagliando uno spazio di tempo chi tra lo studio, chi dopo il lavoro". In azione - con mascherina e distanziamento sociale, in aggiunta ai canonici guanti - Lorenzo, Cassandra, Marcella, Gabriela e Alexa. "Oltre all'area giochi abbiamo cercato di pulire e scovare rifiuti per tutto il parco. Lo sconforto maggiore è stato quello di trovare delle vere e proprie mini discariche". E il "bottino" di sacchi è stato ingente, come si può vedere dalle immagini. 

"Solo con queste azioni di sensibilizzazione si può apportare un miglioramento a livello sociale - racconta Lorenzo -. Non vogliamo degli sterili grazie, ma solo ridare valore a parole come senso civico e responsabilità sociale. Certamente chi abbandona rifiuti sbaglia e andrebbe punito. Ma anche solo indignarsi non basta, se poi le cose non cambiano.’

Per chi volesse aiutare e contattare il gruppo, l'email è beeboplan.et@gmail.com.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA