×
×
☰ MENU

GAZZAREPORTER

"Io trapiantata, mi sono ammalata di Covid: grazie ai medici del Maggiore che mi hanno curata a tempo di record"

"Voglio sottolineare l'eccellenza della nostra sanità"

"Io trapiantata, mi sono ammalata di Covid:  grazie ai medici del Maggiore che mi hanno curata a tempo di record"

14 Gennaio 2022,12:16

"Vorrei raccontare e condividere una eccellenza della sanità del nostro ospedale: la mia esperienza può far riflettere in questi tempi di pandemia e polemiche". Il racconto è della lettrice Katia Bottioni che scrive:

"Domenica sono risultata positiva al covid con un autotest.
Ero distrutta, ossa rotte, tosse e un dolore lancinante alla testa, la febbre è comparsa solo in serata.
Chiamo il centro trapianti (sono trapiantata di rene) ed il medico attiva SUBITO l'USCA che viene la mattina seguente (lunedì) con pneumologa e medico a domicilio. Emogas, visita e tampone. Esito nel pomeriggio. Mi danno la terapia, si confrontano con il centro trapianti,  e 2 numeri di cellulare attivi H24 (uno è quello del medico che mi sta visitando) da contattare in caso di bisogno o dubbi.
Martedì mi chiama la Dottoressa degli infettivi x farmi la terapia monoclonale in un reparto preposto, al Barbieri.
Anche queste cose dovrebbero raccontare le testate giornalistiche.
Perché anche questa è una eccellenza del nostro ospedale, e va premiato e riconosciuto il lavoro di questi medici.
È vero che è il loro lavoro....ma un conto è lavorare per dovere, un altro farlo per passione, devozione e cura dei pazienti".

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • pplottici

    14 Gennaio 2022 - 16:47

    Molti altri dovrebbero avere ha possibilita' di accedere ai monoclonali... perche' ancora tanti morti???

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI