Sei in Gusto

coronavirus

Il cibo che ci unisce. Storie (solidali) di una Pasqua di speranza a Fidenza

11 aprile 2020, 10:36

Il cibo che ci unisce. Storie (solidali) di una Pasqua di speranza a Fidenza

“Questa, soprattutto questa, deve essere essere una Pasqua di speranza per tutti. Una giornata in cui la parola speranza vivrà grazie ad una nuova e speciale pagina di volontariato ”.

Franco Amigoni, assessore all’Innovazione e Sviluppo Economico, annuncia così che le persone assistite dalla Caritas diocesana riceveranno i pasti preparati per l’occasione da chef Renato Di Giovanni del Ristorante “Il Casale” e consegnati direttamente dai volontari.

“Un segno di solidarietà e di fratellanza che amplia l’azione straordinaria di quella che abbiamo chiamato la champions league alimentare di Fidenza” e che vede riuniti nel progetto “Ristoranti per Vaio” gli imprenditori del food e i volontari che li stanno assistendo nell’organizzazione e nella logistica. Storie ottimizzate utilizzando l’app Bring the Food, ingegnerizzata dalla Fondazione Bruno Kessler e riprogrammata gratuitamente per Fidenza.

Ed è così che domenica e lunedì i pasti consegnati raggiungeranno il record di 195 al giorno, facendo superare complessivamente i duemila pasti cucinati e consegnati in meno di due settimane. E con lo stile di sempre, a maggior ragione per il giorno di Pasqua, i piatti saranno pensati ad hoc. Tra i primi, lasagnette alle verdure, penne al ragù e tortelli di erbetta. Tra i secondi arrosto di vitello con patate al forno. E anche qualche dolce.

Domenica e lunedì, oltre alla Caritas, saranno riforniti come sempre l’Ospedale, le caserme dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco, le sedi di Assistenza Pubblica e Croce Rossa.

- Il dream team dei fornelli per questo fine settimana vede schierati: Renato del Ristorante Il Casale, come detto, cucinerà per Caritas, donando ai più bisognosi un momento speciale.

- Gustincanto si concentrerà sul cibo per i professionisti in servizio all’Ospedale e l’Atto Primo, al suo esordio nel progetto, completa il quadro festivo al servizio degli altri: cucinerà per l’Ospedale, la Pubblica Assistenza, la Croce Rossa, per i Carabinieri e la Guardia di Finanza.

- Il tocco di dolcezza finale sarà regalato dalla gelateria Al Paradise che il giorno di Pasqua porterà a tutti una coppa del suo gelato artigianale pluripremiato.

UN GRANDE REGALO AGLI ANZIANI DELLA CASA PROTETTA DI FIDENZA

Non sono dimenticati gli anziani in casa protetta. Per loro si sono uniti nel dono di dolci di alta pasticceria Audif, il negozio Dolci Sapori di via Cavour e Mario Somma, patron dello storico maglificio fidentino.

“É un segno di grande sensibilità quello dimostrato da Audif, Dolci Sapori e Maglificio Somma con il dono di colombe e dolci pasquali per gli anziani ospiti delle strutture di Asp. Un tocco di umanità che aiuta come sanno fare sempre le storie belle. Infatti, i nostri anziani sono disorientati perché non possono ricevere le visite dei famigliari e gli operatori che li assistono sono vestiti con i sistemi di protezione. Questi doni permetteranno di sentire almeno un po' il gusto della festa”.