×
×
☰ MENU
☰ MENU

Chichibìo

Ristorante & lounge bar Elli: cucina di qualità tra buoni primi e carne alla griglia

Ristorante & lounge bar Elli. Cucina di qualità tra buoni primi e carne alla griglia

Chichibìo

Dal ristorante & bar con scalette e veranda di fronte alla Chiesa di Ozzano Taro, al ristorante & lounge bar nell’angolo di una corte contadina poco distante. Dal «Menestrello» di ieri, a «Elli» di oggi: stessa gestione, stessa proposta gastronomica. L’ingresso è un po’ nascosto, sulla via Nazionale tra Collecchio e Ozzano, segnalato da insegna e bandiere. Il grande cortile serve da parcheggio e costeggiando la siepe di bosso si sbuca nel giardino di fronte alla villa padronale. Il ristorante è ricavato nei locali che ospitavano il mulino: soffitto altissimo, grande finestrone nella sala principale, poi una più piccola. Controllo puntuale del certificato verde, tavoli in legno scuro con mezze tovagliette e tovaglioli di carta; il menu prevede tortelli e tagliatelle ai primi e carni alla griglia tra i secondi, mentre anolini in brodo, brasato con polenta e costolette di cervo con salsa ai frutti di bosco sono i piatti del giorno. Una discreta carta dei vini propone etichette di vignaioli parmigiani e una selezione dalle regioni italiane a prezzi contenuti.

La cucina, i piatti
Tra gli antipasti, selezione di salumi in varie proposte accompagnati da polenta fritta anche con lardo: la spalletta cotta calda, il culatello di discreta qualità, il buon prosciutto, alcune scaglie di un dolce Parmigiano di montagna con ventiquattro mesi di stagionatura. Anche una abbondante battuta di carne di manzo (Tartarre secondo il menu) alla senape o al tartufo o al naturale: sia come volete, la carne è soffice e saporosa e vale la pena accompagnarla in modo gentile per non coprirne la buona qualità. Condimenti di fantasia per i tortelli: quelli di zucca con fonduta di caprino e cacao amaro, quelli di patate con crema di porro e spalla cotta oppure con più consueto soffritto ai funghi porcini; quelli di erbette classicamente con burro e Parmigiano, ma alcuni di questi ultimi sono incollati tra di loro, resta un po’ d’acqua nel piatto, hanno ripieno anonimo. Molto meglio i tagliolini dalla buona pasta all’uovo, spessa, elastica e dal sapore intenso che regge appieno il vigoroso ragù con pasta di salame. C’è nell’aria il profumo del tartufo nero locale che condisce gli stessi tagliolini o i girasoli di ricotta e spalla cotta. La griglia è padrona tra i secondi piatti: carne di scottona al naturale o in vari condimenti, nei tagli della fiorentina, della costata, della tagliata, del filetto. Quest’ultimo ha cottura precisa, tutto il sapore e la morbidezza della carne. Il brasato di manzo (piatto del giorno) è leggero nei sapori e accompagnato da una rustica polenta. Anche costolette di agnello allo scottadito; hamburger o cheeseburger con bibita e patatine per i bambini in un piccolo menu dedicato (11 euro).

Per finire
Si chiude in dolcezza con la tradizionale torta di mandorle, la crema catalana, il tiramisù, il semifreddo al torroncino, un’abbondante fetta di buona zuppa inglese moderatamente alcolica. I prezzi: antipasti 9-13 euro; primi 9-14; secondi 14-18 (3,50-4,50 all’etto costata e Fiorentina); dessert 4-4,50. Menu non esposto, ingresso, bagni, parcheggio comodi.

Non mancate
Tagliolini

© Riproduzione riservata

ALTRI RISTORANTI