×
×
☰ MENU

Altro mangiare

Pizzeria Mediterraneo, ritorno al passato. Margherita e calzoni come una volta

Pizzeria Mediterraneo: Ritorno al passato Margherita  e calzoni come una volta

di Luca Pelagatti

13 Maggio 2022,18:51

Le pizzerie, da qualche tempo, sono cambiate: sono diventate gourmet, hanno iniziato a fare ricerca sugli impasti, a sfidarsi sul modello di riferimento (meglio lo stile Napoli oppure è da preferire l'ideale pinsa?), hanno scoperto le cotture nel tegamino, le lievitazioni lunghissime, hanno reso minimali gli arredi e introdotto le carte delle birre.
Questo locale, appena defilato rispetto a viale Piacenza, no. Infatti, tuto è rimasto esattamente come era o, se preferite, come erano molte delle pizzerie del passato.

Gestione familiare per un locale di quartiere senza svolazzi o eccessive pretese dove si ritrova la gente della zona (e gli habituè vengono salutati per nome), dove ci si siede nella verandina d'alluminio affacciata sul marciapiede per qualche piatto dalla cucina e soprattutto per una pizza.

Se questo è l'ambiente analogo è quello che arriva nel piatto: la pizza è «vechia scuola», non alta e non bassa, croccantina senza essere secca, senza un visibile cornicione, condita con generosità ma comunque digeribile, piacevole fino alla fine.
Ampia la scelta in carta con le classiche («Quattro stagioni» a 7 euro e 50, «Romana» a 6 euro e 50) che si affiancano a quelle definite «speciali» che tuttavia non cedono alla voglia di stupire ma si limitano ad introdurre qualche ingrediente in più (come la «Profumo di mare» con doppia pasta e l'insalata di mare a 12 euro).
In più pizze bianche e calzoni (anche con cima di rapa e salsiccia o gorgonzola e crudo) e la possibilità di avere anche l'impasto con farina integrale.

Come è logico, vista l'impostazione, le birre sono le classicissime biondi industriali in bottiglia che imperversano da sempe in tutte le pizzerie (Peroni, Heineken) più quella alla spina che però risulta la migliore.
Ultima notazione: il locale è frequentato da una clientela di affezionati ma non per questo si deve lesinare il sorriso con i volti nuovi. La cordialità non passa mai di moda.


Cucina 2/5
Contatti
Viale Piacenza, 63 Parma
tel. 0521 712777
Chiusura
lunedì

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI