×
×
☰ MENU

MANGIARE IN CITTà

Un salto nel tempo a La Brace: la pizzeria che ti fa sentire in famiglia

Un salto nel tempo  Ecco la pizzeria  che arriva dal passato

di Luca Pelagatti

23 Maggio 2022,10:01

C'era una volta una pizzeria. E' raro ma, talvolta accade, c'è ancora. Stiamo parlando di un locale con un accenno di boiserie alle pareti, una veranda estiva diventata parte integrante del locale, frigoriferi pensati per ospitare pesce e buffet di vegetali trasformati in ripiani buoni per accatastare vassoi o altri attrezzi e una enorme tv alla parete accesa durante la cena con un volume da concerto rock. E il cameriere, che tra un piatto e l'altro, si ferma a dare una occhiata al programma in onda, commentando con qualche tavolo di habituè le notizie del momento.
Insomma, quel tipo di pizzeria familiare che un tempo, appunto era la norma mentre ora, nell'epoca dei locali gourmet e delle Margherita divenute oggetto di filologica ricerca sembravano scomparse. Ma, come detto e come questo locale conferma, esistono ancora.
In carta, senza svolazzi, le pizze che ti aspetti (Margherita a cinque euro, Quattro stagioni a sette euro e mezzo) e poche sorprese con la Speciale con rucola, speck e grana (a nove euro) a testimoniare il massimo della voglia di inventare.
Anche quello che arriva nel piatto, poi, appare una sorta di citazione di un modello ormai sempre meno diffuso: bassa ai bordi e al centro, senza la morbidezza della napoletana, senza un avvertibile cornicione ma nemmeno il «crunch» della romana, condita con generosità ma senza quella ricerca (talvolta anche esasperata, va detto) sugli ingredienti che ora è la prassi. Insomma, una pizza all'italiana che forse dovrebbe accettare che quel tipo di proposta ora ha perso appeal. E che andare avanti non vuole dire rinunciare alla propria anima.
Analogo il discorso sul bere: la birra proposta è genericamente «alla spina» (senza specificazione) e il servizio divide nettamente il cliente affezionato da quello semplicemente di passaggio. Mentre la tv, tuonante, almeno non fa distinzioni. E abbraccia tutti.

Contatti
Strada Abbeveratoia, 55/b, Parma
tel. 0521 981255
Chiusura
Lunedì

Cucina

1/5

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI