×
×
☰ MENU

MANGIARE IN CITTà

Il Capriccio di Partenope, un po' di Napoli in via Traversetolo

Pizza «panosa» di qualità italiana più che napoletana

di Luca Pelegatti

28 Luglio 2022,09:06

Quando entrate nel locale buttate l'occhio su uno scaffale in fondo, vicino alla cassa. Li, tra statuette di Pulcinella e corni portafortuna spicca la prima pagina del Corriere dello Sport del 5 luglio 1984 con titolo a tutta pagina: «Oggi Napoli lo abbraccia». Il soggetto, neanche a dirlo è Diego Armando Maradona, la mano di Dio. Ed è inutile aggiungere altro per chiarire che, come peraltro recita il nome sull'insegna, questo è un ristorante fieramente e totalmente napoletano.


Nel menu, quindi, cuoppi pieni di fritti di pesce, scialatielli e altri piatti icona ma anche, non potrebbe essere altrimenti, pizze. Sulle quali come sempre ci concentriamo. La scelta non è enorme e si suddivide in due tipologie: le classiche e le speciali. Nel primo settore le prevedibili Marinara (5 euro) e Margherita (a 6 euro) o altre classiche come la O' Sole mio (che poi è una Napoli con in più le olive - a 8 euro) mentre tra le speciali si può scegliere la Par.Na (con pomodori freschi, bufala, prosciutto crudo, rucola e scaglie di grana - a 9 euro) o la Cilentana (con bufala , pomodorini gialli del Piennolo e acciughe - sempre a 9 euro).
All'assaggio però, deludendo le aspettative iniziali di filologica napoletanità le pizze non risultano essere quelle che si mangiano in via dei Tribunali sotto il Vesuvio ma piuttosto una simil-Napoli, o se preferite una pizza all'italiana, evidentemente ben lievitata e condita con generosità con ingredienti scelti e di buona qualità. Ma all'assaggio un po' più «panosa» del modello originale e codificato pur risultando piacevole al palato e ben digeribile. Molto meno convincente, come troppo spesso accade, è invece l'assaggio di ciò che la pizza deve accompagnare. Infatti, non è prevista neppure una tipologia di birra alla spina e volendo scegliere una «bionda» ci si deve accontentare di bottiglie da 66 cc di Moretti o Peroni. Insomma, anche senza addentrarsi nel mondo spesso tentacolare delle artigianali un po' di sforzo in più si potrebbe fare. Servizio senza smancerie: Pulcinella un sorriso di più lo gradirebbe.


Contatti
Strada Provinciale Traversetolo, 199, Parma
tel 0521 641861

Chiusura Lunedì

Cucina 3/5

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI