Trattoria Vernizzi, tutta la tradizione parmigiana e assaggi piacentini

04 giugno 2020, 08:57

  • Tipologia/ Food
    Trattoria
  • Indirizzo/ Address
    Fescarolo frazione di Busseto
  • Località/ Where
    Busseto
  • Telefono/ Telephone
    0524.92423
  • Chiusura/ Closed
    Lunedì e Martedì
  • Trattoria
  • Fescarolo frazione di Busseto
  • Busseto
  • 0524.92423
  • Lunedì e Martedì
Trattoria Vernizzi, tutta la tradizione parmigiana e assaggi piacentini
Cucina/ Food
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina/ Wine
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Prezzo/ Price
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
a cura di Chichibio

Gli occhi caraibici e sorridenti di Mary, la parlata bassaiola e l’estroversa, generosa gentilezza di Michele, la saggia gestione dei fornelli da parte della signora Vittoria e il virus resta lontano. Tavoli ben distanziati, gel per le mani, guanti, mascherine: la trattoria riparte con l’atmosfera familiare di sempre. Frescarolo è poco lontano da Roncole Verdi: sulla strada per Busseto l’indicazione vi porterà fino a questa casa-trattoria. All’ingresso il bancone per il caffè e poi le due sale da pranzo con alle pareti ritratti di Verdi, le foto dei tanti cantanti lirici e dei personaggi famosi che sono passati di qui, le candide tovaglie.
La cucina, i piatti
Non c’è il problema di sanificare i menu, perché qui la lista dei piatti è elencata a voce e presenta solo piccole variazioni secondo stagione o estro della cuoca. I piatti sono quelli della tradizione locale, con qualche influenza piacentina, e che mi sembrano migliorati per quanto riguarda la loro cura e l’attenzione alle presentazioni, mentre la spalla cotta calda resta sempre il miglior inizio pasto possibile. Fatta preparare e poi cotta in casa da Michele, viene servita tagliata a mano in fette spesse e generose che ne esaltano il profumo prima, il buon sapore dolce e appena speziato poi. Discreto il culatello con qualche pezzetto di burro, senza infamia e senza lode il prosciutto. Ai primi: tortelli d’erbetta ben panciuti dalla forma irregolare, il ripieno ricco d’erbette con una nota di noce moscata, la pasta di giusto spessore, morbida e elastica; pisarei e fasò alla piacentina; tagliatelle sottili con ragù di pasta di salame o con porcini secchi. Il secondo arriva su un grande piatto di portata sovrastato da un rametto di rosmarino conficcato in una patata: anatra, faraona, coppa di maiale al forno ben cotte e tenere, accompagnate da patate arrosto a grossi tocchi dal cuore morbido.
Per finire
Si chiude con la mousse alla liquirizia, il gelato di casa, il tiramisù. Il Vernizzotto è il rosso spumeggiante della casa, altrimenti qualche bottiglia del territorio. Prezzi: coperto 1 euro; antipasto 7; primo 8; secondo 10; dolce 4. Menu non esposto, ingresso, bagno, parcheggio comodi.
Non mancate
Spalla cotta