Sei in Il vino

IL VINO

Barolo Rocche di Castiglione 2016 Vietti 

Grande terroir e nebbiolo in questo Barolo potente prodotto da mister Krause

di Andrea Grignaffini -

01 ottobre 2020, 18:03

Barolo Rocche di Castiglione 2016 Vietti 

Kyle Krause, nuovo proprietario del Parma Calcio, si deve uno dei grandi scossoni dati al tranquillo mondo langarolo. Con il suo acquisto di Vietti e di Enrico Serafino, se è vero che il Piemonte ha perso un po’ di italianità. dall’altro lato ha fatto entrare lo straordinario comparto di questa regione nelle alte sfere delle grande denominazioni internazionali. Caso in Italia accaduto probabilmente solo a Montalcino con i grandi investimenti da parte di potenze economiche estere. Insomma, se il terreno di Vietti viene acquistato a certe cifre (si parlava di 60 milioni di dollari per 35 ettari vitati) vuol dire che il terreno è prezioso e lo sarà ancor di più in futuro e che certe cifre sono ad appannaggio di grandissimi imprenditori. 
Un passaggio epocale che fu anticipato un anno prima (2015) dall’acquisizione di Enrico Serafino da Campari. Scelta imprenditoriale per Krause ma non certo slegata da una parte affettiva visto che di nebbiolo è tremendamente appassionato e collezionista. Lo si è compreso anche dalle strategie aziendali che hanno lasciato a Luca Currado (figlio di Luciana Vietti e Alfredo Currado) il timone tecnico dell’azienda.  Un’azienda dalla lunghissima storia ma che, attorno agli anni 60, fa un salto davvero importante. Paradigmatico di questo balzo in avanti è il Barolo D.O.C.G. Rocche di Castiglione.
 Questo primo vigneto di Langa, vinificato singolarmente nel 1961, cambiò per sempre l’approccio al terroir e al nebbiolo. Dalle vigne vecchie (alcune di esse hanno 80 anni), troviamo nel Rocche di Castiglione 2016, un tipico sottobosco tannico, minerale, preciso e sottilissimo, totalmente foderato da un frutto dolce, garbato, mai pago di dedicarsi al suo corpo. Esplosivo, perfettamente incompleto, si preannuncia un'evoluzione in larghezza di grande volume e integrità.

ABBINAMENTI
piatti autunnali della pianura Padana, carni importanti 

SENTORI
frutti leggeri, minerali e larghezza d'olfatto

VOTO
92/100

PREZZO IN ENOTECA
165€

QUALITÀ/PREZZO 
 ●●●●●