×
×
☰ MENU

CORONAVIRUS

Super Green pass, ecco le nuove regole in vigore da lunedì

Super Green pass, ecco le nuove regole in vigore da lunedì

02 Dicembre 2021,03:01

1

Super Green pass, che cos'è e chi ne ha diritto?
Il Green pass rafforzato o super Green pass è il documento che da lunedì 6 dicembre a sabato 15 gennaio, anche in zona bianca, servirà per poter accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche. Hanno diritto al Green pass rafforzato le persone vaccinate e le persone guarite dal Covid.

2

Quali sono le differenze fra il «super» e il pass base?
Il Green pass base viene rilasciato a chi risulta negativo a un tampone molecolare fatto nelle ultime 72 ore o a un test antigenico rapido nelle 48 ore precedenti, mentre hanno diritto al super Green pass i vaccinati e i guariti. Chi ha già un Green pass per vaccinazione o guarigione non deve scaricare un nuovo pass, perché sarà l’app VerificaC19 a riconoscerne la validità.

3

Quanto dura? Serve fare la terza dose per averlo?
La durata del Green pass rafforzato, dal 15 dicembre, verrà ridotta da 12 a 9  mesi. La certificazione è rilasciata dopo la prima dose (viene generata dal 12º giorno) e sarà valida dal 15º giorno dopo il vaccino fino alla seconda somministrazione. Ogni pass per le dosi successive alla prima verrà rilasciato entro 48 ore dalla somministrazione. Chi farà la terza dose, entro 48 ore, riceverà una nuova certificazione valida 9 mesi.

4

Dove verrà richiesto il Green pass rafforzato?
Dal 6 dicembre servirà il super Green pass per entrare negli stadi e nei palazzetti, consumare all’interno di bar, ristoranti, pub e pasticcerie, accedere alla mensa aziendale, partecipare alle feste o entrare nelle discoteche, partecipare alle cerimonie pubbliche, andare al cinema e a teatro. Se l'Emilia Romagna tornasse in zona gialla, al ristorante, con il pass rafforzato, non c'è il limite di 4 persone al tavolo se non sono congiunti.

5

In quali casi è sufficiente mostrare il pass base?
Per recarsi al lavoro non servirà il super Green pass, perché come si legge sul sito del Governo «sarà valido qualsiasi Green pass compreso quello da test antigenico rapido o molecolare». Il pass base è sufficiente per accedere ad alberghi, palestre, piscine, circoli sportivi al chiuso e impianti sciistici. Inoltre, dal 6 dicembre servirà il «base» per salire su tutti i treni (quindi anche i regionali) e su autobus e metropolitane.

6

Per quali lavoratori è obbligatorio il vaccino?
Per il personale sanitario e socio-sanitario è obbligatorio il vaccino e dal 15 dicembre, per loro, sarà obbligatoria anche la dose di richiamo. Obbligo vaccinale anche per i lavoratori delle Rsa. Dal 15 dicembre, vaccinazione obbligatoria, terza dose compresa, anche per il personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia e personale del soccorso pubblico.

7

Quali vaccini vengono ora somministrati negli hub?
Al momento vengono somministrati il Comirnaty prodotto da Pfizer/BioNTech e lo Spikevax di Moderna. Come viene ricordato sul sito dell'Ausl, per il vaccino Pfizer il richiamo, cioè la seconda dose, viene somministrata al 21º giorno, estendibile fino al 42º, mentre per il Moderna «richiamo al 28º giorno, estendibile fino al 42º giorno per casi particolarissimi».

8

La terza dose sarà fatta solo con Pfizer o Moderna?
La terza dose sarà fatta solo con vaccino Pfizer o Moderna, anche a chi ha fatto Johnson&Johnson o AstraZeneca. La dose booster può essere somministrata a distanza di 5 mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario. Nel caso di Moderna verrà fatta metà dose (50 microgrammi) rispetto alle prime due, mentre con il vaccino Pfizer sarà fatta una dose intera (30 microgrammi).

9

Chi può vaccinarsi con la terza dose?
Le prenotazioni per la terza dose in Emilia-Romagna sono aperte per tutti i cittadini con 40 e più anni e per chi, a prescindere dall’età, sia stato vaccinato con Johnson & Johnson. Prenotazioni aperte, a prescindere dall’età, anche per tutto il personale sanitario. La Regione ricorda che le Aziende sanitarie invieranno un sms con la data, l’orario e il luogo di prenotazione.

10

Il vaccino protegge dalla variante Omicron?
Certezze, al momento, non ce ne sono, anche perché la minaccia scoperta in Sudafrica è molto recente. Le notizie in arrivo da Israele però sono confortanti: tre dosi del vaccino Pfizer garantirebbero la protezione contro questa variante molto contagiosa del virus. In attesa di conferme, gli esperti ribadiscono: mascherine al chiuso, lavaggio delle mani e distanziamento.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • alessandro.campanini.91

    02 Dicembre 2021 - 15:34

    Ritengo sia giusto vaccinarsi ancora facendo la terza dose per salvaguardarci in prima persona in primis e anche come dovere morale ricordando sempre tutte le persone che ci hanno lasciato per colpa del virus.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI