Sei in Gweb+

Condannato

Lei gli consegna i gioielli da far lucidare e lui li fa sparire

25 maggio 2019, 05:03

Lei gli consegna i gioielli da far lucidare e lui li fa sparire

Si presentò con un fiore e un cognome falso (solo le tre prime lettere erano corrette, oltre al nome di battesimo). Se non aveva qualcosa da nascondere già al primo appuntamento, lui sapeva che l'avrebbe presto avuto. Lei, invece, aveva una gran voglia di credergli. Tanto da affidargli i propri gioielli, dopo pochi incontri. «Devo farli aggiustare e lucidare» gli disse, dopo avergli chiesto un consiglio. «Ci penso io» rispose lui, inventandosi un amico orefice e garantendo un prezzo di favore. Sono stati lustrati eccome, quei gioielli: fino a diventare invisibili.

I due si erano conosciuti nel 2013 su un sito di incontri. Romena lei, allora 55enne, parmigiano lui, di tre anni più vecchio. Sembrò che fosse scoccata la scintilla, e infatti si frequentarono in svariate occasioni. Poi, per lui contò di più lo scintillio dell'oro. Lei, chissà perché, forse per farsi ancora più bella e attraente, sentì il desiderio di rimettere al meglio i propri gioielli.

In un primo tempo, si stabilì di andare insieme dall'«amico» con il tesoretto. «Ma perché disturbarti? Ci penso io» le disse lui al momento della consegna. Così, prese un bracciale, una catenina, un crocifisso e tre orecchini: tutti da aggiustare o da lucidare. Tutti d'oro, ovviamente.

Lei non lo vide più. Dopo una lunga serie di telefonate inutili, la donna si presentò ai carabinieri: alleggerita del piccolo tesoro e ferita nell'amor proprio. Attraverso il numero di telefono, i militari sono riusciti a scoprire l'identità del fedifrago. Accusato di appropriazione indebita, l'uomo è finito sotto processo. Il pm Rino Massari aveva chiesto 10 mesi e 400 euro di multa; il giudice Giuseppe Monaco lo ha condannato a 4 mesi e 200 euro di multa. I gioielli? Svaniti come quell'amore morto sul nascere.

rob.lon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si presentò con un fiore e un cognome falso (solo le tre prime lettere erano corrette, oltre al nome di battesimo). Se non aveva qualcosa da nascondere già al primo appuntamento, lui sapeva che l'avrebbe presto avuto. Lei, invece, aveva una gran...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal