Sei in Gweb+

FIDENZA

A Parola dal 17 senso unico alternato sul cavalcavia

08 giugno 2019, 05:04

A Parola dal 17 senso unico alternato sul cavalcavia

La seconda parte dell’operazione «Via Emilia Sicura» prende il via lunedì 17 giugno con i lavori per il completamento della messa in sicurezza e adeguamento delle rampe di accesso al cavalcavia di Parola della statale 9.

L’intervento, che aveva avuto inizio il 5 novembre, si concluderà entro il 26 luglio con l’installazione dei guard rail sul lato sud del ponte e la riasfaltatura della sede stradale dall’attraversamento del torrente Parola fino alla tangenziale nord del centro abitato di Fidenza, dove la strada principale ritorna di competenza di Anas.

Come avvenuto in precedenza dal 17 giugno con la ripresa dei lavori sarà, quindi, ristabilito il senso unico alternato sulla via Emilia in località Parola, regolato da semaforo intelligente e saranno esposti nuovamente i cartelli a supporto dei percorsi alternativi sia a nord che a sud della stessa via Emilia, sia per le autovetture che per i mezzi pesanti. La competenza del Comune di Fidenza è limitata al cavalcavia della via Emilia in località Parola, tratto assunto in carico dal Comune nel 2012 da Anas «nell’ambito di più generali obiettivi di miglioramento e riqualificazione delle strade che attraversano il territorio comunale». La progettazione delle barriere, già piuttosto articolata anche perché interferente con la rete Snam e con quella delle fibre ottiche, è stata integrata in quanto - a seguito di un incidente avvenuto a luglio 2018 - si è resa necessaria la sostituzione delle barriere di sicurezza anche sul ponte lato nord e non solo quelle delle rampe di accesso (e conseguentemente anche la sostituzione di quella del lato sud che sarà avviata il prossimo 17 giugno unitamente a quelle già previste sempre lungo le rampe di accesso).

«La scelta di lunedì 17 giugno per dare inizio all’ultima fase dei lavori - precisa il Comune - è stata fatta tenendo presente l’avvenuta conclusione dell’anno scolastico e la riduzione dei flussi di traffico che il periodo estivo normalmente comporta. Si potrà anche operare dal 17 giugno fino al 16 luglio nelle adiacenze del gasdotto Snam, che rappresenta la parte più complessa per quanto riguarda l’esecuzione della fondazione.

r.c.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA