Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Arriva l'assistenza domiciliare «leggera»

12 giugno 2019, 05:01

Arriva l'assistenza domiciliare «leggera»

EGIDIO BANDINI

Si chiama «Servizio di assistenza domiciliare leggera», il progetto sperimentale avviato dai servizi sociali del comune di Salsomaggiore, per estendere la rete assistenziale anche a chi, magari temporaneamente, ha bisogno d'aiuto per sbrigare le semplici faccende domestiche.

«Dopo aver discusso in Comitato di distretto – ha detto l'assessore alle politiche sociali Giorgio Pigazzani – di quanto riferito dalle assistenti sociali che operano sul territorio, abbiamo convenuto di varare un servizio domiciliare, appunto, più “leggero”, dedicato alle persone che hanno difficoltà, anche temporanee, nelle attività quotidiane. Grazie al fondo per gli anziati della Regione, abbiamo potuto fare questa scelta, in accordo con il distretto e con gli altri comuni, non avviando un servizio “nuovo”, ma utilizzando il personale che già opera nel nostro distretto sanitario, esperto delle diverse situazioni di fragilità e già conosciuto, soprattutto dagli anziani, che sono la maggioranza dei destinatari anche di questo servizio, facendoli sentire anche più sicuri».

Proprio loro, le assistenti sociali, hanno chiesto l'attuazione di questo servizio, frequentando le case degli anziani e dei disabili.

«Le nostre assistenti – ha sottolineato la dirigente i servizi sociali del comune, Lorena Gorra – si sono rese conto dell'esistenza di una consistente “fetta” di popolazione che, pur non avendo ancora problematiche di non autosufficienza, aveva comunque, in certi momenti, necessità di essere accudita, magari temporaneamente e in modo lieve, leggero: dalla spesa al “fare” la lavatrice, al procurarsi le medicine».

«Questa analisi – ha rimarcato Gorra – verrà da noi approfondita appunto insieme alle nostre assistenti sociali che, sul territorio valuteranno quei casi che sono meritevoli di avere giusto una assistenza domiciliare più leggera, ma non per questo meno importante, un aiuto nelle faccende domestiche o anche soltanto di socializzazione». «Il servizio, al momento, è sperimentale e assolutamente gratuito: verificheremo poi - ha concluso Lorena Gorra - nel corso dell'anno, come sta andando, quali sviluppi potrebbe avere, e le stesse assistenti sociali, attraverso la loro “indagine”, verificheranno le persone che hanno necessità di questo servizio e che, perciò, possono ricorrervi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

EGIDIO BANDINI Si chiama «Servizio di assistenza domiciliare leggera», il progetto sperimentale avviato dai servizi sociali del comune di Salsomaggiore, per estendere la rete assistenziale anche a chi, magari temporaneamente, ha bisogno d'aiuto per...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal