Sei in Gweb+

LUTTO

Sissa, addio a Vincenzo Faranna

26 giugno 2019, 05:07

Sissa, addio a Vincenzo Faranna

CRISTIAN CALESTANI

SISSA TRECASALI Era un trascinatore. L’uomo che si poneva alla guida del gruppo e che, ottenendone la piena fiducia, lo guidava verso l’obiettivo. È questa la dote di Vincenzo Faranna - 52enne sissese scomparso improvvisamente domenica sera dopo aver accusato un malore - che tutti gli amici mettono in evidenza. Quella sua capacità di «fare squadra» l’aveva messa più volte a disposizione del paese, dove si era candidato a sindaco nel 1999 ed aveva ricoperto l’incarico di consigliere comunale, e di tante associazioni di volontariato locali: dalla Cantina dell’arte al gruppo dell’Irish Guinness party-Festa della birra sino alla società del Rugby Colorno e al consiglio della Pro loco. «Consigliere comunale, uomo, marito, padre affettuoso, amico - ha scritto il Comune di Sissa Trecasali nella propria pagina Facebook -. Ti sei sempre impegnato per il tuo paese in azioni di volontariato, fondando la Cantina dell’Arte che coinvolge diverse generazioni, e ricoprendo, con senso civico, la carica di consigliere comunale. Siamo vicini alla tua famiglia come amministrazione e, prima di tutto, come persone».

Era stato proprio Vincenzo, 28 anni fa, ad avere l’idea della festa della birra nel parco della Montagnola a Sissa, un evento che arrivò a portare 8mila persone in paese in tre serate. E di quel successo Vincenzo ebbe molti meriti, mettendo a disposizione la sua vasta cultura musicale. «Per noi era come un fratello – ricordano gli Eroi di Hogan, cuore pulsante della festa della birra -. Aveva una grandissima sensibilità ed era una persona di un’onestà cristallina. Ti sapeva coinvolgere in un progetto». Dalla Montagnola il gruppo di amici sissesi si era presto ritrovato ad essere coinvolto nell’organizzazione di altre feste di successo come «Gustavo la birra» a San Secondo, «Novecento e un Po» a Pieveottoville ed il Perlé by night per il capodanno a Sissa. A ricordare l’impegno politico, su Facebook, è stato l’amico Filippo Carraro: «Avevamo creato una dinamica sezione di Rifondazione comunista a Sissa, realtà di paese che dava dirigenti provinciali, regionali e nazionali a Rifondazione. Candidammo Vincenzo a sindaco di Sissa. Vincenzo fu trascinatore e appassionato capolista. Con lui capii che politica non deve essere solo calcolo. Per lui la politica era davvero un servizio per gli altri, per una comunità che amava e che ha servito con tanta militanza anche nell’associazionismo». Tra i tanti ricordi anche quello del Rugby Colorno: «Vincenzo era socio storico del nostro club e una persona splendida sotto tutti i punti di vista. Divertente e sempre disponibile nei confronti di tutti. Da 10 anni seguiva fedelmente la squadra del figlio Fabio, assumendo negli ultimi due anni anche il ruolo di accompagnatore. Se ne va un amico, un uomo dal cuore biancorosso, un vero e proprio amante del Rugby Colorno. L’intera società si stringe alla moglie Francesca e ai figli Fabio e Giada». Il funerale si tiene questa mattina ( alle 8.30 partendo dall’ospedale Maggiore di Parma per il tempio di Valera. In segno di lutto la festa della birra in programma nel weekend è stata annullata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CRISTIAN CALESTANI SISSA TRECASALI Era un trascinatore. L’uomo che si poneva alla guida del gruppo e che, ottenendone la piena fiducia, lo guidava verso l’obiettivo. È questa la dote di Vincenzo Faranna - 52enne sissese scomparso improvvisamente...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal