Sei in Gweb+

Superstar

George Clooney a Polesine Zibello, visita top secret

27 giugno 2019, 05:07

George Clooney a Polesine Zibello, visita top secret

PAOLO PANNI

POLESINE ZIBELLO Avvicinarlo? Impossibile. Una parola? Figuriamoci. Fotografarlo? Non se ne parla. George Clooney nella terra del Culatello? Sì, ma in superincognito. Strettissimo riserbo, protezione massima, staff impenetrabile. Foto rubate, quindi. Stop. Nessuna dichiarazione. Né sua né della bellissima moglie Amal.

Il celebre attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico è tornato, dunque, tra martedì e ieri, a Polesine Zibello. Un’intera giornata, e una notte, sulle rive del Grande fiume, a gustare il «Re dei salumi» e le specialità del territorio ma anche a concedersi una rilassante pausa nel verde della Bassa. Tornato perché c'era già stato un paio d’anni fa, a cena, alla trattoria «La Buca» di Zibello, una delle cattedrali del culatello e della tipica cucina della Bassa. In questi giorni, insieme alla moglie ha scelto di nuovo le terre del Po, che ha raggiunto a bordo del suo elicottero privato, in forma rigorosamente e strettamente privata. Ma la sua presenza, chiaramente, è passata tutt’altro che inosservata.

I coniugi Clooney, dopo aver ospitato l’ex presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, e la moglie Michelle (oltre alle figlie Sasha e Maila) a Villa Oleandra, la splendida residenza sul Lago di Como, si sono presi una giornata tutta per loro e hanno scelto Polesine Zibello.

Così, martedì hanno pranzato alla trattoria «La Buca» di Zibello, ospiti dell’attuale titolare Laura Lanfredi (dove hanno scelto solo tipicità locali) e poi si sono spostati di una manciata di chilometri, all’Antica Corte Pallavicina di Polesine, dove hanno cenato, dormito e fatto colazione. Come anticipato, una visita, ancora una volta, in forma strettamente privata per il divo di Hollywood, che i «rumors» indicano anche come prossimo pretendente alla Casa Bianca, insieme alla bella moglie Amal.

Nessuna concessione a foto e interviste, costantemente «sorvegliati» dal loro staff di collaboratori: ma non hanno mancato di lasciare il loro apprezzamento per l’ospitalità ricevuta e per la qualità dei piatti gustati sul libro degli ospiti dell’Antica Corte Pallavicina. «Thank you – hanno scritto – for a great dinner and great nights sleep!! All the best. George e Amal Clooney». Poche righe, ma molto chiare. All’Antica Corte Pallavicina sono stati accolti dallo chef stellato Massimo Spigaroli, che di Polesine Zibello è anche sindaco da un mese.

Rispettando il carattere privatissimo della visita della celebre coppia, Spigaroli non ha rilasciato dichiarazioni. Ma da quanto trapelato Clooney non è solo un estimatore della cucina locale: è un gran conoscitore del territorio e delle sue risorse, anche ambientali, molte delle quali ancora inespresse.

In particolare, Clooney sarebbe rimasto molto colpito dal fatto che si tratta di una zona ancora molto «green», un paradiso naturalistico di rara bellezza.

La superstar avrebbe quindi indicato la zona del Po, e del culatello, come una delle sue mete preferite, specie per quell’abbinamento tra cucina e ambiente che la rendono del tutto peculiare. C’è anche chi non ha nascosto la possibilità che Clooney, essendo anche regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, arrivi a sceglierla come «teatro» di qualche nuovo film. Sognare è lecito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PAOLO PANNI POLESINE ZIBELLO Avvicinarlo? Impossibile. Una parola? Figuriamoci. Fotografarlo? Non se ne parla. George Clooney nella terra del Culatello? Sì, ma in superincognito. Strettissimo riserbo, protezione massima, staff impenetrabile. Foto...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal