Sei in Gweb+

FIDENZA

Lavori a Parola, troppi gli automobilisti indisciplinati

15 luglio 2019, 05:06

Lavori a Parola, troppi gli automobilisti indisciplinati

MICHELE DEROMA

«A quel semaforo si vedono cose che voi umani non potreste nemmeno immaginare». La prendono quasi con sarcasmo alcuni utenti di social network, in particolare sulla pagina Facebook «Non sei di Fidenza se...», nel denunciare la pur grave e pericolosa situazione della viabilità sul cavalcavia di Parola di Fidenza, dove il senso unico alternato e regolato da semaforo – istituito nel corso della seconda fase dei lavori di messa in sicurezza e adeguamento delle rampe di accesso al ponte, un’opera il cui termine è previsto entro il 26 luglio – sta causando il susseguirsi di comportamenti e situazioni assolutamente in contrasto con le norme previste dal codice della strada.

Stanno fioccando infatti, in questi giorni, le segnalazioni di automobilisti che sfrecciano sul ponte anche dopo lo scatto del semaforo rosso, mettendo a rischio l’incolumità propria e altrui: e non è certo questa l’unica fonte di pericolo, perché non è raro vedere altri automobilisti piazzati in doppia o tripla fila davanti al rosso, cercando di infilarsi in «pole position» come si fosse alla partenza di un gran premio di Formula 1. Sono purtroppo costretti a rischiare quotidianamente incidenti anche coloro che, tra i fidentini che negli orari di punta devono raggiungere Parma – e viceversa – scelgono di evitare le inevitabili code che si creano all’«imbuto» del senso unico alternato sul ponte e preferiscono la strada provinciale 93, che transita tra gli abitati di Santa Margherita e Borghetto, e dove soltanto venerdì si è verificato l’ennesimo sinistro, fortunatamente senza gravi conseguenze per gli occupanti delle vetture coinvolte.

«In questo tratto le macchine vanno come pazze, sembra di essere su un circuito», si segnala sui social network, con l’auspicio che «vengano aumentati i controlli da parte della polizia locale e delle forze dell’ordine», prima che uno degli ormai troppo frequenti incidenti stradali possa trasformarsi in tragedia.

Una situazione delicata, in cui emerge anche la dura posizione ufficiale espressa in un comunicato dall’amministrazione comunale di Fidenza: «Tutta la zona in uscita da Fidenza verso Parma - si precisa in una nota - è monitorata da un sistema di videosorveglianza sui flussi del traffico, che permette alle pattuglie di intervenire tempestivamente in caso di formazione di situazioni anomale. Dall’inizio del cantiere, ogni giorno la polizia locale effettua pattugliamenti e presenza “in loco” nelle ore di punta al mattino e al pomeriggio, per un totale ad oggi di poco meno di quaranta controlli. In aggiunta a questi, la polizia locale ha schierato un ampio sistema di vigilanza – precisa il comune fidentino - che sta permettendo di individuare numerosi “furbetti”, e non solo del rosso: gli incivili che con il loro comportamento mettono a rischio la sicurezza degli altri utenti non pensino, quindi, di poterla fare franca».

Insomma, l’occhio della polizia locale di Fidenza è attento e vigile su quanto accade sul cavalcavia di Parola: in attesa della conclusione dei lavori e del ripristino della viabilità regolare, gli automobilisti incauti e sprezzanti del pericolo sono avvisati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA