Sei in Gweb+

CULTURA

Pilotta, in arrivo ristorante e caffetteria

20 luglio 2019, 05:06

Pilotta, in arrivo ristorante e caffetteria

Il degrado dovrà diventare presto, molto presto, solo un lontano ricordo, perché la Pilotta e piazza della Pace saranno «uno dei due salotti all'aperto della città». L'altro salotto sarà quello di piazza Duomo. Parola di Simone Verde, il direttore del complesso monumentale che spera di mettere a segno un «colpaccio»: riuscire a far aprire un ristorante di alto livello con affaccio sullo scenografico cortile del Guazzatoio, oltre ad un bookshop con caffetteria, pensato per rendere la Pilotta molto più accogliente rispetto ad ora.

«Non è pensabile che un complesso da 40mila metri quadri sia privo di servizi aggiuntivi fondamentali. Non esiste al mondo», afferma, con la schiettezza e il dinamismo che lo contraddistinguono, il direttore di un monumento che ha un innegabile bisogno di essere rilanciato.

La rinascita della Pilotta - anche se non in modo esclusivo - potrà quindi poggiare anche sull'apertura della caffetteria e del ristorante, che diventeranno realtà grazie alla pubblicazione del bando per l'affido in concessione. Tutta la documentazione è stata messa online, sul sito di Consip, una società per azioni, partecipata al 100% dal ministero dell’Economia che opera al servizio esclusivo della pubblica amministrazione. Le offerte dovranno essere presentate entro il 30 ottobre.

La presentazione ufficiale del bando è stata organizzata per mercoledì mattina alle 11 nelle sale dei voltoni del Guazzatoio, ma fin da ora il direttore della Pilotta confessa alcune delle sue speranze. Infatti, dopo aver ricordato che più soggetti, da ogni parte d'Italia, hanno manifestato il loro interesse nel voler gestire il ristorante e il bookshop, Verde si augura che questo bando suoni come una sveglia per la città. «Va benissimo la competizione, ma sarebbe bello che fossero i parmigiani a farsi avanti».

Entrando nei dettagli del bando, leggendo i documenti si scopre che si tratta di due lotti, uno dedicato alla caffetteria e al bookshop e l'altro pensato per il ristorante. «Il fatturato previsto per il vincitore è di 20 milioni di euro in dieci anni e saranno un presidio contro il degrado», ricorda Verde.

La caffetteria sarà aperta proprio di fronte all'ingresso della Pilotta e rappresenta la parte meno complicata da realizzare, mentre il ristorante, che è il vero cuore del bando, prenderà il posto occupato attualmente dagli uffici del complesso monumentale e avrà un giardino con affaccio sul Guazzatoio. L'ambientazione - ora si direbbe la location - di grande pregio, dovrà rappresentare il miglior biglietto da visita per questo ristorante.

«Questo locale, progettato dall'architetto Canali, dovrà diventare un'istituzione, cioè un luogo simbolico per le personalità che vogliono venire a mangiare a Parma, insignita dall'Unesco del titolo di città creativa per la gastronomia». A questo punto non resta che attendere l'arrivo di ristoratori di alto livello.

La speranza del direttore della Pilotta è quella di vedere la caffetteria e il ristorante in attività entro il 2020, anno in cui Parma sarà capitale italiana della cultura. «Appena arrivato in Pilotta, mi sono messo subito al lavoro su questo progetto», afferma Verde, che lancia un appello al Comune. «Il nostro impegno contro il degrado è massimo, ci aspettiamo che anche il Comune faccia la sua parte. Come sta già facendo, perché siamo in contatto con l'assessore Alinovi per il rifacimento del selciato del cortile, mentre con l'assessore Guerra stiamo parlando delle sedute da installare».

Nel frattempo la città attende con impazienza il tanto atteso taglio del nastro della nuova piazza della Pace.

P.Dall.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il degrado dovrà diventare presto, molto presto, solo un lontano ricordo, perché la Pilotta e piazza della Pace saranno «uno dei due salotti all'aperto della città». L'altro salotto sarà quello di piazza Duomo. Parola di Simone Verde, il direttore del...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal