Sei in Gweb+

Ricordo

Carmelo Adamo, una vita per il partito socialdemocratico

23 luglio 2019, 05:05

Carmelo Adamo, una vita per il partito socialdemocratico

ANTONIO BERTONCINI

In seguito ad una malattia che non gli ha dato scampo, si è spento a 85 anni Carmelo Adamo, noto a Parma per la sua lunga militanza nel campo della socialdemocrazia, ma soprattutto amato e stimato per la gentilezza d’animo e per la costante attenzione ai più deboli. Chi ha avuto a che fare con lui nelle vicende politiche cittadine ne ricorda la coerenza, la disponibilità a ragionare senza mai alzare il tono della voce, la libertà di giudizio.

Adamo, nato a Librezzi, in provincia di Messina, arrivò a Parma a 22 anni, a metà degli anni cinquanta, in divisa da poliziotto. Qui trovò l’amore e la voglia di scommettere su una vita diversa. Così lasciò la Polizia per fondare un’impresa che si occupava di disinfestazione e sposò Edda, per 56 anni la sua compagna, che gli è rimasta al fianco fino all’ultimo giorno.

A Parma iniziò anche la sua lunga militanza nelle file del Partito socialdemocratico italiano, di cui fu unico rappresentante nel quartiere Molinetto negli anni settanta, ai tempi di Lucia Mora e Walter Torelli, instaurando ottimi rapporti con tutti. Fu poi chiamato come consigliere all’Amps e dedicò gran parte delle sue energie al centro studi «Ignazio Silone», sempre con la discrezione che gli era propria, al fianco di Anna Ceruti Burgio.

Carmelo Adamo fu anche insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica, cosa di cui andava molto fiero. «E’ stato un compagno di vita eccezionale – ricorda commossa la moglie Edda – corretto, sincero, attaccatissimo alla sua famiglia». Della vicenda politica parla Giovanni Paolo Bernini: «Di Carmelo – dice – conservo tanti bei ricordi nei miei primi anni di militanza nel Psdi. Era un punto di riferimento per noi giovani, ed era anche uno spirito libero. Ma vorrei ricordare soprattutto il suo impegno nel Centro Studi Ignazio Silone».

In suffragio di Adamo - che lascia, oltre la moglie, i figli Dimitri e Sonia e i nipoti Rabina e Riccardo - verrà recitato un rosario stasera alle 20,30 nella chiesa di San Marco, la stessa dove si celebreranno le esequie domani alle 11,30, con partenza del funerale alle 11 dalla sala del commiato di ADE, in viale Villetta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA