Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Controsoffitti e cortili: le scuole si fanno belle

24 luglio 2019, 05:01

Controsoffitti e cortili: le scuole si fanno belle

ANGELICA SICLARI

Lavori estivi sugli edifici scolastici per circa 300 mila euro. Al via una serie di interventi di messa in sicurezza della controsoffittatura della scuola elementare Romagnosi e della media Don Carozza dell’Istituto comprensivo che termineranno entro la fine di agosto.

Si tratta di un secondo lotto di lavori, con il rifacimento di parte dei controsoffitti con il sistema antisfondellamento nei vari corpi scolastici ripartiti fra il seminterrato, piano terra e primo piano delle medie e della elementare e nella parte relativa agli uffici. L’importo di questi lavori è di circa 200 mila euro.

Inoltre verrà rifatta l’impermeabilizzazione dei corridoi dell’ingresso, e non solo, dell’Istituto comprensivo, dove da tempo ci sono infiltrazioni di acqua piovana: la copertura esistente sull’ingresso, sulla biblioteca e sugli spogliatoi. Si provvederà inoltre all’installazione di un sistema permanente di protezione dalle cadute dall’alto per poter eseguire in sicurezza le future manutenzioni in copertura. L’importo previsto dei lavori circa 65 mila euro.

Fra i lavori in programma questa estate c'è anche la sistemazione del cortile esterno della scuola materna Marzaroli in via Patrioti, per circa 12 mila euro. Nel bilancio di previsione di quest’anno l’amministrazione comunale ha stanziato circa 400 mila euro.

A febbraio erano state sostituite le caldaie alla scuola elementare D’Annunzio, dopo una serie di rotture che avevano creato problemi al normale funzionamento del riscaldamento in alcune parti del plesso. In aprile invece era stato eseguito il primo lotto di interventi di messa in sicurezza della controsoffittatura all’istituto comprensivo. I lavori previsti negli edifici proseguono nella scia di interventi per la messa in sicurezza delle scuole iniziati nei quattro anni precedenti di amministrazione, e che hanno già visto in questi anni un investimento di circa un milione di euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA