Sei in Gweb+

INCIVILTA'

Bassa, rifiuti lungo la tangenziale

08 agosto 2019, 05:06

Bassa, rifiuti lungo la tangenziale

MICHELE DEROMA

Sono diventate discariche a cielo aperto, nonostante siano soltanto piazzole adibite alla sosta di automobili e veicoli.

Sono immagini che hanno ben poco a che fare con un adeguato senso civico, quelle che è possibile osservare transitando sulla variante della via Emilia che da Castelguelfo si congiunge a San Pancrazio e all’inizio della tangenziale Nord di Parma.

Quelle aree di sosta ospitano sacchi colmi di rifiuti, abbandonati sull’asfalto a pochi metri dalle macchine, o nel campo al lato della carreggiata: le piazzole sono attrezzate di appositi cestini, ma questi sono spesso stracolmi e automobilisti ben poco disciplinati decidono di gettare comunque i propri rifiuti nelle aree adibite alla sosta dei veicoli, abbandonandovi così sacchetti e borse contenenti immondizia.

Sacchetti che non raramente diventano anche preda di uccelli e animali, su un tratto di strada – quello della variante alla strada statale 9, che scorre parallelamente alla via Emilia nella zona dello storico ponte sul Taro - esteso per oltre sei chilometri: un’arteria su cui quotidianamente transitano centinaia di veicoli e mezzi pesanti in direzione di Parma.

E non è certo un bel biglietto da visita per la nostra città, la presenza di immondizia e rifiuti abbandonati sulla strada e nei fossati adiacenti alla carreggiata: una responsabilità da addebitare a persone prive di rispetto per l’ambiente e la collettività, colpevoli di azioni che si manifestano quotidianamente davanti agli occhi di centinaia di automobilisti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA